Come liquidare l'IVA: scritture di rilevazione e di versamento nei registri contabili

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

L'IVA è una tassa che deve essere versata allo Stato, molte volte viene direttamente trattenuta dalle buste paghe naturalmente, a prescindere se il lavoro è full-time o par-time altre volte invece, deve essere pagata a parte soprattutto se si è titolari di negozi o di aziende, indipendentemente se siano grandi o piccole. Esistono delle scritture di rilevazione e di versamento nei registri contabili, in cui è possibile sapere come liquidare l'IVA. In questa guida sarà spiegata la procedura nel dettaglio.

25

Gestione

Uno degli adempimenti fiscali più onerosi nella gestione di un'azienda è proprio la liquidazione periodica dell'IVA, con il versamento mensile o trimestrale dell'importo IVA al fisco dello stato (Organo predisposto a ricevere le tasse di tutti i contribuenti). Entro il giorno 16 di ogni mese, il contribuente deve calcolare la differenza tra l’ammontare complessivo dell’imposta del mese precedente, tramite le annotazioni delle fatture emesse o ai corrispettivi delle operazioni imponibili, e quello dell’imposta risultante dei beni e servizi acquistati, sulla base delle ricevute d’acquisto. Il versamento va effettuato su modello F24 indicando il codice 6007 o 6032 per pagamenti trimestrali, e spedirlo al fisco.

35

Liquidazione

Il risultato della liquidazione dell'IVA va registrato nei libri contabili della vostra azienda e questi libri dovrete conservarli per almeno dieci anni. Facciamo un esempio comprensivo di scritture in partita doppia. Supponiamo che l'IVA sugli acquisti sia di % 10.000 e che l'IVA sulle vendite sia di % 15.000.

Continua la lettura
45

Imposta

Dalla differenza di questi 2 valori numerici risulta un debito pari a 5.000 che dovrai versare alle casse dell'erario statale entro il 16 di quel mese. Una volta rilevata l'imposta, dovrai redigere la scrittura contabile riguardante il pagamento, quindi dovrai far si che il pagamento sia stato registrato correttamente.

55

Versamento

Si è parlato di versamento dell'Iva con quota mensile e trimestrale; la periodicità mensile è quella a carico dei soggetti passivi mentre tutti i contribuenti il cui volume d’affari nell'anno precedente non abbia superato i 400.000,00 euro per le attività di servizi e i 700.000,00 euro per le altre attività, possono scegliere la liquidazione trimestrale; l’opzione deve essere sempre formalizzata in sede di dichiarazione IVA annuale, quindi non è una decisione tua persona, ma dipende dal tuo reddito annuale dell' anno precedente e della tua ultima dichiarazione dell'IVA.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Aziende e Imprese

Come contabilizzare le fatture da ricevere

Nel corso dell'esercizio le rilevazioni contabili afferenti gli acquisti dei beni o dei servizi vengono registrate all'atto del ricevimento della relativa fattura. Alla fine dell'esercizio, nel momento della chiusura dei conti, si possono presentare delle...
Aziende e Imprese

Come Contabilizzare Le Spese Per Salari E Stipendi

Una delle categorie di scritture contabili che produce, sicuramente, delle maggiori problematiche è quella riguardante le modalità per la contabilizzazione degli emolumenti da corrispondere ai lavoratori dipendenti. La finalità di questa semplice ed...
Aziende e Imprese

Come rilevare e registrare i risconti attivi in partita doppia

Cominciamo col precisare che i risconti attivi sono scritture legate a operazioni economiche che si manifestano a cavallo tra due esercizi amministrativi; sono, in pratica, dei costi sospesi riguardanti alcuni fattori produttivi, in particolare servizi...
Aziende e Imprese

Come Gestire il TFR nello stato patrimoniale

Il TFR (o trattamento di fine rapporto) è la somma che tutti i lavoratori percepiscono nel momento in cui cessa un rapporto di lavoro. Viene disciplinato dal codice civile all'articolo 2120 ed il calcolo è molto semplice. Viene effettuato sommando,...
Aziende e Imprese

Come Rappresentare In Contabilità Le Dimissioni

In questa guida vengono fornite le indicazioni che permetteranno di rappresentare correttamente, in contabilità generale, le movimentazioni collegate alla cessazione delle prestazioni lavorative fornite del personale dipendente. Il rapporto di lavoro...
Finanza Personale

Come fare la chiusura dei conti generale

La chiusura dei conti generale è necessaria al termine di ogni periodo amministrativo, per conoscere il reddito di esercizio e il capitale di funzionamento. In questa guida, in particolare, vedremo come fare per riuscire ad effettuare correttamente la...
Aziende e Imprese

Come contabilizzare l'incasso di un credito mediante effetti

Un diffuso metodo per regolare certe transazioni commerciali è l'utilizzo degli effetti cambiari, che hanno un valore nominale che il debitore verserà successivamente, così da contabilizzare la transazione con denaro reale. Qua si descrivono le diverse...
Case e Mutui

Come trattare contabilmente le locazioni di beni immobili

Le locazioni sono contratti in base ai quali una parte (il locatore) si obbliga a far godere ad un'altra (il locatario) una cosa, immobile o mobile, per un dato periodo di tempo e dietro versamento di un determinato corrispettivo; si differenziano inoltre...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.