Come leggere un avviso Equitalia

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Negli ultimi anni Equitalia è balzata agli onori della cronaca per il rigore e l'assiduità con cui l'Ente inviava ai cittadini le sue temibili cartelle esattoriali. Equitalia è infatti la società pubblica, gestita per metà dall'INPS e per l'altra metà direttamente all'Agenzia delle Entrate (che ne detiene la maggioranza) che si occupa della riscossione dei tributi. Se si hanno dei debiti pendenti, come multe, bolli auto non pagati, pene pecuniarie e molto altro ancora, si può star certi che prima o poi arriverà una cartella esattoriale di Equitalia per il saldo dei debiti. Ma, se ci si trova nella spiacevole situazione sopracitata, si è davvero in grado di capire nel dettaglio i debiti che si devono saldare? Ecco un'utile guida su come leggere un avviso Equitalia.  

27

Occorrente

  • Cartella esattoriale Equitalia
  • Lucidità
  • Competenza
  • Eventuale parere legale
37

La prima cosa da sapere è che Equitalia fa pervenire avvisi e cartelle esattoriali a mezzo posta e, nello specifico, tramite posta raccomandata. Il cittadino è infatti tenuto a firmare al postino o presso l'ufficio postale al momento del ricevimento: solo in questo modo Equitalia potrà dimostrare l'avvenuta consegna dell'avviso. Se quindi si ricevono avvisi tramite posta elettronica o in qualsiasi altro modo, essa è sicuramente una truffa: Equitalia non utilizza canali diversi da quelli postali tracciabili. Se si è ricevuto un avviso Equitalia, è bene non disperarsi e mantenere la lucidità per capire quali sono effettivamente i debiti che vengono contestati.

47

Innanzitutto è importante controllare se i dati del destinatario sono tutti corretti: nome, cognome, indirizzo e tutto ciò che serve ad identificare un cittadino. Gli scambi di persona sono ovviamente molto molto rari, ma l'attenzione non è mai troppa. Vanno poi individuati tutti gli elementi che permetteranno di capire qual è l'Ente creditore: il Comune? La Polizia Municipale? L'Agenzia delle Entrate? Successivamente in ogni avviso che si rispetti viene riportato l'ammontare del debito da pagare: di questo va letto non solo il totale, ma anche tutte le spese accessorie e gli interessi che hanno portato a quel preciso totale.

Continua la lettura
57

Una volta appurata la natura del debito, è necessario capire se ciò che viene imputato è effettivamente stato commesso. Nel caso di una multa non pagata verrà riportato anche il numero del verbale, la data e l'indirizzo in cui è stata commessa l'infrazione. Se ciò corrisponde a verità e si ritiene che il debito vada effettivamente saldato (la maggior parte delle volte è, purtroppo, così), bisogna subito leggere nel dettaglio tutte le istruzioni per il pagamento. In un avviso Equitalia vengono sempre riportate le modalità di pagamento e, se il debito è particolarmente alto, è prevista anche la rateizzazione.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Rivolgetevi sempre ad un legale se avete dubbi sulle cartelle esattoriali ricevute
  • Saldate sempre le multe per tempo: eviterete spiacevoli aumenti in seguito
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Richieste e Moduli

Come compilare F35 per Equitalia

Tutti i cittadini che intendono aderire alla sanatoria sulle cartelle di Equitalia, prevista dalla Legge di Stabilità devono utilizzare il bollettino F35. Vediamo in questa guida come bisogna fare per compilare questo modulo da mandare all' ufficio che...
Finanza Personale

Come segnalare un cartella esattoriale errata

A nessuno piace pagare le tasse, ancor meno quando queste non sono dovute, o presentano delle anomalie. È già successo numerose volte in passato e continua a succedere di vedersi recapitare la notifica di cartelle esattoriali errate e di non sapere...
Finanza Personale

Azioni esecutive e cautelari: 5 cose da sapere

La materia tributaria può generare non pochi grattacapi a chi è poco avvezzo a questo mondo. Per molti rappresenta un vero e proprio ostacolo insormontabile. Lo scopo di questa guida è quello di chiarire brevemente alcuni aspetti relativi alle azioni...
Finanza Personale

Come fare ricorso contro un avviso di accertamento

Quando si parla di avviso di accertamento generalmente si intende un atto che viene emesso dalla Pubblica Amministrazione quando un soggetto non effettua il pagamento di una determinata imposta. Tuttavia è possibile fare ricorso contro un avviso di accertamento...
Banche e Conti Correnti

Come aprire un conto fiscale

Molte persone per facilitarsi nella loro attività aprono il cosiddetto conto fiscale. Esso è un conto speciale dato che non è reale, bensì nell'esplicazione delle sue funzioni è virtuale e, inoltre, la caratteristica più degna di nota è che è...
Richieste e Moduli

Come chiedere lo sgravio di una cartella esattoriale

Apriamo questa guida innanzitutto spiegando cos'è una cartella esattoriale. Una cartella esattoriale è quel documento che legittima l'agente della riscossione registra un mancato pagamento da parte di qualche contribuente di riscuotere obbligatoriamente...
Finanza Personale

Come compilare un F24

In Italia il Modello F24 è il prospetto che deve essere utilizzato per il pagamento della maggior parte delle tasse, imposte e dei contributi. Può essere utilizzato sia dai contribuenti non titolari di partita IVA, che non hanno l'obbligo dei effettuare...
Finanza Personale

Come si calcolano le tasse di successione

Sino ad un decennio fa, a seguito della ricezione di beni mobili ed immobili da parte di un defunto, gli eredi erano tenuti a pagare delle imposte di successione. La legge, prima abolita e poi ripristinata parzialmente nell'anno 2006, attualmente prevede...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.