Il Post

Come lavorare presso i caselli autostradali

di Patrizia Maimone difficoltà: media

Come lavorare presso i caselli autostradali Avere un lavoro, possibilmente con contratto a tempo indeterminato, è il desiderio di tutti. Indispensabile, infatti, per poter vivere, il lavoro è un aspetto importantissimo nella vita di ciascuno di noi. Tra i lavori più "ambìti" si colloca senza dubbio quello di esattore ausiliario, figura meglio conosciuta con il termine di "casellante". In particolare, si tratta dell'impiegato a cui, ai caselli autostradali, paghiamo il pedaggio dovuto (nell'immagine a corredo, tratta da Wikipedia vediamo la barriera di Venezia). Sono tanti, però, che si chiedono come fare per lavorare in questo campo. Proseguendo nella lettura della presente guida si potranno ottenere alcuni utili consigli in merito.

Assicurati di avere a portata di mano: Pc con connessione ad internet. Essere maggiorenni. Avere la patente (A o B). Essere in possesso della licenza media inferiore.

1 L'accesso alla professione di esattore ausiliario non è garantito durante tutto l'anno. Se si vogliono, infatti, avere maggiori opportunità di successo, è bene presentare la propria candidatura nei primi mesi dell'anno, in modo che la stessa possa essere vagliata con attenzione e presa in considerazione per quelli che sono i periodi più "caldi", e quindi in cui le società autostradali ricercano più personale. Questi periodi sono quelli compresi tra dicembre e gennaio e tra giugno e settembre. Inizialmente il contratto di lavoro sarà certamente temporaneo, con possibilità di essere richiamati o trasferiti presso altri caselli, fino ad ottenere un contratto a tempo indeterminato.

2 La domanda per presentare la propria candidatura e la propria disponibilità, va presentata direttamente alla direzione del personale delle società che gestiscono i tratti autostradali del nostro Paese. Gli indirizzi sono disponibili in rete, facendo una semplice ricerca in base alla regione o alla città in cui si risiede. All'interno della domanda è bene specificare tutte le nostre competenze, i periodi per cui offriamo la nostra disponibilità e se siamo in possesso (o meno) della patente di guida. In merito a ciò è preferibile la patente di categoria B. Anche una patente A, comunque, è accettata, a patto che i mezzi che si guidano possano avere accesso alla rete autostradale nazionale. È inoltre necessario aver compiuto 18 anni al momento della richiesta ed essere in possesso della licenza media inferiore.

Continua la lettura

3 In alternativa è possibile inviare la propria domanda per lavorare presso i caselli autostradali direttamente online, sul sito di Autostrade Italiane.  Dalla home page selezioniamo dapprima la voce "Lavora con noi" e, quindi, "Nuovo candidato" e iniziamo a compilare i campi vuoti con i dati richiesti.  Approfondimento Come richiedere lo sconto telepass (clicca qui) Clicchiamo su "Invia" e attendiamo l'email di conferma che contiene al suo interno l'identificativo utente e il codice di accesso.  Conserviamoli con cura.. 

4 Come lavorare presso i caselli autostradali Torniamo alla pagina iniziale del sito ed effettuiamo l'accesso cliccando, stavolta, sulla voce "Candidato già registrato". Inseriamo i dati ricevuti tramite email e confermiamo con "Invia". Iniziamo la fase di compilazione vera e propria (una schermata di esempio è visualizzabile nell'immagine a corredo). Per passare alle pagine successive clicchiamo semplicemente su "fase successiva" (presente nella sezione alta di ogni pagina). Al termine, inviamo il curriculum completo alla società autostradale. Tramite i dati inviati verremo contattati qualora ci fosse la possibilità concreta di lavorare (a tempo determinato o indeterminato) in qualità di esattore ausiliario su tutta la rete autostradale italiana.

Canada: come trovare lavoro Come richiedere la fatturazione dei pedaggi autostradali Contratto di somministrazione: come funziona Come richiedere la vespa card di agos

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide utili