Come Lavorare In Norvegia

di Nicolò Tricarico tramite: O2O difficoltà: difficile

La Norvegia offre buone possibilità di lavoro e nonostante non faccia parte dell'Unione Europea tutti i cittadini italiani non hanno bisogno del permesso di soggiorno ed hanno gli stessi diritti e doveri dei norvegesi sia burocratici che lavorativi. Inoltre, viene spesso richiesto personale nel settore turistico ed ingegneri sulle piattaforme petrolifere. Però, è indispensabile parlare perfettamente l'inglese. In questa guida, in particolare, vedremo come fare per riuscire a lavorare in Norvegia.

1 IL curriculum (PENSUM) deve essere scritto in inglese (con il computer) di una lunghezza non superiore a due pagine dando molta importanza ai lavori effettuati, ai titoli di studio e soprattutto alla lingua indicando il livello: avanzato, intermedio o principiante. Il CV non deve essere né firmato né datato. Deve inoltre essere sempre accompagnato da una lettera di presentazione (LEGEMLIGGJORELSE) specificando che tipo di lavoro si vuole svolgere e soprattutto quanto si vorrebbe guadagnare.

2 Numerosi sono gli uffici di collocamento pubblici (ARBEIDSFORMIDLING) che danno assistenza gratuita fornendo subito una lista di aziende che in quel momento hanno bisogno di personale o indicono dei corsi sempre gratuiti che possono essere effettuati. Se non c'è nessun lavoro interessante si lascia il curriculum. Inoltre, ci sono anche uffici di collocamento privati (VIKARUTLEIE) che sono a pagamento e si può lasciare il curriculum o inviarlo on line al sito toptempo. No oppure manpower. No versando un contributo tramite carta di credito.

Continua la lettura

3 In Norvegia ci sono numerosi bar ed hotel che richiedono spesso personale (dai lavori di barista a quelli di cameriere o di responsabilità in una reception).  Alcune volte capita che fuori ai bar o hotel ci siano dei cartelli che richiedono manodopera anche per lavori stagionali (da marzo ad ottobre) e, bisogna consegnare il curriculum, se l'azienda è interessata chiamerà per un colloquio entro breve tempo.  Approfondimento Come funziona il sistema fiscale in Norvegia (clicca qui) Inoltre è possibile consultare il sito internet hihostels.  No, dove potremo trovare lavori presso strutture turistiche.

4 Inoltre, ci sono numerosi giornali che escono due volte a settimana come il BERGENS il STAVANGER che offrono lavoro mentre, per i giovani tra i 18 e 30 anni grazie al sito atlantis. No è facile trovarlo perché si tratta di lavori temporanei tipo hostess, pulizie negli ostelli etc. Numerosi sono anche i musei ad Oslo che richiedono personale laureato in arte, archeologia e beni culturali soprattutto nel periodo estivo con una disponibilità minimo di 6 mesi e bisogna inviare il CV ad oldsaksamling. No nel ruolo di guide, traduttore o curatori di mostre e gallerie. Quindi seguendo i pochi e semplici passaggi riportati all'interno di questa guida, sapremo finalmente come fare per riuscire a lavorare in Norvegia.

Come aprire un'azienda in Norvegia La Norvegia non è uno stato povero. Il costo della vita ... continua » Come lavorare a Vienna In questo articolo vogliamo aiutare tutti i nostri lettori e lettrici ... continua » Come cercare lavoro in Sicilia Legalmente, è necessario disporre di un permesso di soggiorno per vivere ... continua » Regno Unito: come cercare lavoro L’Inghilterra rappresenta da sempre una forte attrattiva per i giovani ... continua »

Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Londra: come trovare lavoro

Londra è una città multietnica, economicamente sviluppata e con un livello di disoccupazione molto basso. Gli abitanti hanno un reddito pro-capite tra i più alti ... continua »

Come diventare Fabbro

Ce ne sono sempre meno in Italia, eppure sono sempre più richiesti, perché lavora in modo artigianale e la sua professione è insostituibile, ma soprattutto ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. ATTENZIONE: tali contributi NON possono essere in alcun modo considerati appelli al pubblico risparmio e\/o sollecitazione all’investimento. Il sito web, www.o2o.it e Banzai Media S.r.l., quale editore degli stessi, non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.