Come interrompere un tirocinio formativo

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Il tirocinio formativo è il ponte di connessione tra il mondo scolastico ed universitario e quello del lavoro. La sua istituzione risale al lontano 1997: fu proprio in questo anno che esso fu introdotto in Italia, nel cosiddetto "pacchetto Treu", con la legge n.196 del 24 giugno 1997. Per alcuni indirizzi di studi il tirocinio formativo è obbligatorio, per altri facoltativo: esso però, se svolto in un ambiente dinamico e ove il soggetto viene seguito e istruito a dovere, può essere davvero molto importante e formativo. Una volta che si sceglie di svolgere un tirocinio, esso va portato a termine per tutta la sua durata, che può essere molto variabile ma che si formalizza in sede, con un accordo tra tirocinante e ente erogatore. Può anche accadere però che esso non venga portato a termine per i più svariati motivi. Ecco un'utile guida su come interrompere un tirocinio formativo. Buona lettura.

27

Occorrente

  • Motivazione valida
  • Preavviso
  • Modulistica apposita
37

La prima cosa da sapere è che un tirocinio formativo viene sempre erogato sulla base di un progetto: solo portandolo a termine quindi si potrà svolgere il progetto per intero e dunque "formarsi" a pieno per l'attività che si vorrà svolgere in futuro. È quindi importante, se si prende un impegno, rispettare tale impegno fino alla fine anche perché il soggetto o l'ente erogatore del tirocinio "investe" sul soggetto tirocinante. Detto questo, c'è anche da dire che un tirocinio formativo non è in alcun modo considerabile come un vero e proprio rapporto di lavoro, tutt'altro.

47

Può naturalmente accadere di voler interrompere un tirocinio formativo: esso può non rivelarsi all'altezza delle aspettative o magari il rimborso spese non è adeguato o ancora possono sopraggiungere motivazioni personali per cui c'è bisogno di interromperlo. Tra le cose da sapere su un tirocinio formativo c'è quella che esso può anche essere sospeso: si può anche pensare quindi di abbandonarlo per qualche tempo e riprenderlo in seguito, sempre con l'accordo di entrambe le parti. Se invece l'intenzione è quella di interrompere totalmente il tirocinio formativo, ciò può essere fatto anche senza alcun preavviso. Non fornendo retribuzione né contributi previdenziali né ferie, un tirocinio non ha obbligo di sottostare ad alcun vincolo dei contratti nazionali.

Continua la lettura
57

Per interrompere un tirocinio formativo dunque non vi è alcun obbligo di preavviso: basta redigere una lettera di "dimissioni" e consegnarla al responsabile dello stage. Dal momento in cui la lettera viene firmata e consegnata, il tirocinio è automaticamente annullato e interrotto. Naturalmente, come in ogni cosa, è importante che viga sempre il buon senso, anche in virtù dei rapporti umani che possono essersi creati. Se si ha intenzione di interrompere un tirocinio formativo è bene comunicarlo per tempo, così da dare modo all'ente erogatore di reperire una nuova, eventuale, risorsa.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • E' consigliabile dare almeno un preavvisodi 15 giorni ai soggetti/enti erogatore di tirocinio
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

Come acquisire l'abilitazione all'insegnamento

Il percorso che conduce all'abilitazione per l'insegnamento è uno dei discussi e ambiti che esistono. In questa guida cercheremo proprio di far luce su come fare per acquisire l'abilitazione all'insegnamento, aprendo così le porte ad uno dei mestieri...
Lavoro e Carriera

Come diventare insegnante di scuola media

Fare l'insegnante è un mestiere che presuppone molto studio e tantissima pazienza. Non sempre la cosa si rivela semplicissima, ma naturalmente, se questo è l' obiettivo, non bisogna arrendersi alle prime difficoltà e perseverare. In questa guida vedremo,...
Lavoro e Carriera

Come diventare giudice di pace

Il Giudice di Pace è un magistrato onorario competente a decidere le controversie civili di valore sino a 5.000,00 euro, nonché le controversie riguardanti sinistri stradali di valore sino a 20.000,00 euro. Ha inoltre funzione conciliativa a richiesta...
Lavoro e Carriera

Lavorare in un museo: consigli e requisiti

Lavorare in un museo è il sogno e al tempo stesso l'aspirazione di molti, soprattutto di chi è appassionato di arte o di storia. Un lavoro affascinante e che garantisce molte soddisfazioni, a contatto con un ambiente in cui antico e moderno, presente...
Lavoro e Carriera

Come diventare revisore dei conti

Vedremo in questo articolo come diventare Revisore dei Conti. Lui è una figura professionale che è legata al settore dell'economia e contabilità. Ha un profilo giuridico regolato da una normativa vigente che è il D. Lgs n. 39 del 27 gennaio 2010,...
Lavoro e Carriera

Come diventare incisore di metalli

L'artigianato italiano è davvero molto prezioso. Saper eseguire un lavoro di precisione che richieda allo stesso tempo esperienza e buon gusto non è assolutamente semplice ma, fortunatamente, questo tipo di manualità è sempre stato un punto di forza...
Lavoro e Carriera

Come diventare maestra di scuola elementare

Non c'è nulla di più bello che poter lavorare con i bambini e stare a stretto contatto con loro, educarli e contribuire a farli crescere sani, educati e rispettosi del prossimo. Diventare insegnati si può. Soprattutto se ci piace stare a contatto con...
Lavoro e Carriera

Come diventare tecnico di laboratorio biomedico

Per diventare un buon tecnico di laboratorio biomedico bisogna avere una certa inclinazione e passione per le cosiddette scienze esatte (Chimica, Biologia e Matematica) ed essere interessati alla ricerca scientifica. Molto importante è la capacità di...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.