Come iniziare a fare trading on line

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Che cos'è il trading online? Sicuramente ne avrete sentito parlare più volte alla tv o dai vostri amici che adorano lavorare con le azioni. Il trading online è un modo di interagire comodamente da casa con la borsa e con le azioni finanziarie ad essa collegate. La traduzione letterale del termine è "negoziazione digitalizzata". Quali sono i vantaggi? Oltre a poterlo fare seduti comodamente dalla poltrona del vostro ufficio o da casa vostra, ha il vantaggio di avere costi molto più bassi rispetto ai metodi tradizionali e ti permetterà di tenere sotto controllo in tempo reale il pre-borsa, l'apertura e la chiusura, oltre ad avere l'accesso a titoli di stato e a quotazioni dei fondi di investimento. Vediamo, quindi, come iniziare a fare trading on line.

25

Occorrente

  • Pc
  • Connessione ad Internet
  • Scelta di un intermediario (broker)
  • Consolidazione di una strategia valida
  • Denaro da investire
35

Ci sono vari modi per praticare il trading online. La prima è lo scalping, che ti permetterà di compiere azioni brevi ma multiple durante l'arco della giornata. La seconda è il day trading, che ti permetterà di operare tramite un lasso di tempo pari a una giornata intera. La terza è l'open trading, che ti permetterà di entrare nel mercato TOL saltuariamente, magari dopo l'uscita di qualche notizia utile. Esistono anche investitori che puntano per un lasso di tempo maggiore su un titolo, in modo da guadagnare maggiormente, anche se in tempi molto più lunghi.

45

Innanzitutto per iniziare a fare trading online ci serve un intermediario, chiamato in gergo tecnico "broker". Chiaramente quest'ultimo ci chiederà una commissione ogni qualvolta commetteremo un'azione in borsa. I broker possono essere innanzitutto le nostre banche, oppure società estere specializzate esclusivamente nel trading. Alcuni siti specializzati che mi sento di suggerirvi sono 24 Option, Markets, TopOption e Plus500. Una volta scelto il vostro sito, avrete bisogno di fare un bonifico sulla piattaforma scelta dal vostro conto corrente. Ora sarà necessario creare una strategia.

Continua la lettura
55

Dopo aver fatto il primo bonifico si può fare trading chiedendo un prestito titoli. Poniamo che si depositino circa 4mila euro: si potrà operare sui titoli per un controvalore fino a 15mila euro. 4mila euro è il margine che metti tu, la differenza invece la mette la società. Questa operazione ha il nome di "marginazione". Il terzo passo che devi fare per operare con le azioni è fondamentale ed è quello di proteggere il tuo capitale. Se ad esempio acquisto delle azioni Telecom Italia a 1,10 ed il titolo invece di salire scende, per evitare che perda troppi soldi applicherò lo stop loss, bloccando l'azione e stoppando la perdita.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Finanza Personale

Cos'è il forex trading

Investire in borsa è sempre rischioso e bisogna avere le giuste competenze per riuscire a far fruttare i propri risparmi, ma se prima dell'avvento di Internet investire in borsa era un lusso di pochi, oggi è diventato facilissimo e aperto ad un numero...
Finanza Personale

Come imparare a guadagnare con il forex trading

Il Forex è un mercato creato nel 1971 in cui la “merce di scambio” è la valuta: inizialmente era riservato solamente ai grandi gruppi bancari, ma con l’avvento di Internet e quindi della possibilità di operare “liberamente” on-line, il mercato...
Lavoro e Carriera

Come avere successo nel trading di valute

Accumulare una certa ricchezza e magari in poco tempo, è sicuramente il sogno di gran parte della popolazione. Per far ciò vi sono delle interessanti scorciatoie da intraprendere come quella del trading online. Tra le tante tipologie di trading presente...
Finanza Personale

Come passare da principianti a esperti nel Forex Trading

Quando si parla di Forex Trading, solitamente, ci si riferisce al fatto di effettuare speculazioni all'interno del mercato, ossia "luogo" di contrattazione di beni e servizi, dei cambi e delle valute estere. Nella guida che segue, a tal proposito, impareremo...
Finanza Personale

Le 10 regole d'oro del forex trading online

Il forex trading online è il più grande mercato mondiale dove freneticamente avvengono all'istante migliaia di scambi sulle valute internazionali. La parola forex infatti è la fusione di due elementi: "foreign" che significa straniero e "exchange"...
Finanza Personale

Come fare trading con Plus500

Il trading online (la cui sigla è TOL) è un'attività di compravendita di strumenti finanziari (come ad esempio azioni, titoli di stato, obbligazioni) compiuta del tutto tramite via telematica (mediante l'utilizzo di internet). L'utilizzo di questo...
Finanza Personale

Come fare trading online con BancoPosta

Il servizio di Trading Online offerto da BancoPosta di Poste Italiane, noto anche come TOL, rappresenta un innovativo punto di partenza per negoziazioni con oltre dieci migliaia di strumenti finanziari nazionali e internazionali, tra i quali azioni, obbligazioni,...
Lavoro e Carriera

Come guadagnare con il trading online

Tra le varie attività che si possono compiere per guadagnare e fare soldi sono molto remunerative quelle online, ed una in particolare è quella del "Trading Online". Il termine Trading deriva dall'inglese e significa "contrattazione di titoli", siano...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.