Come impostare una email formale

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Ormai la comunicazione ha fatto passi da gigante, soprattutto quanto si tratta di scambiarsi messaggi istantanei o di spedire delle lettere attraverso internet. La email, ovvero la posta elettronica, sta ormai sostituendo la posta tradizionale, infatti, al giorno d' oggi, la maggior parte delle comunicazioni formali avvengono tramite email. Inutile dire che una email va scritta in modo corretto, seguendo alcune linee guida, proprio come per un lettera di posta tradizionale. Vediamo allora come impostare una email formale che potrà servire in diverse occasioni come potrebbe essere quello di un colloquio di lavoro o per comunicare con persone di un certo livello. Attraverso pochi e semplici passaggi daremo utili suggerimenti in merito che vi faciliteranno il lavoro e l'impostazione.

27

Inserire l'indirizzo email

La prima regola da seguire è avere un indirizzo email formale, quindi indirizzi del tipo "mario. Thebest@...'' oppure ''mario. Devil@...'' non sono molto formali, ma più adatti a ragazzini. Per tanto è necessario avere un indirizzo email meno adolescenziale, che richiami il proprio nome, come ad esempio ''mario. Bianchi@...''. Altra cosa molo importante è l' oggetto, indispensabile per permettere a chi riceve la email, di capire di cosa si tratta. In pratica, bisogna riassumere in poche parole tutto il testo della email, ad esempio ''invio modulo...'', ''richiesta di...''.
Precisato questo, possiamo passare alla creazione della email vera e propria.

37

Scrivere l'intestazione

In alto a destra, bisogna scrivere l' intestazione. A differenza di una normale lettera, in cui bisogna scrivere l' intero indirizzo di destinazione, nella email va scritto solo il nome della persona o del' azienda a cui questa è indirizzata. Se l' indirizzo email è generico, la nostra email sarà aperta e letta sicuramente da più persone, quindi va scritto il nome del' azienda; se invece l' indirizzo è nominale, allora va scritto il nome della persona a cui è indirizzata. Successivamente si procede con la creazione del testo centrale.

Continua la lettura
47

Iniziare la lettera

Si inizia rivolgendo un saluto al destinatario, ad esempio ''Egregio signor....'' o nel caso di un indirizzo generico ''Spettabile azienda....''. Andando a capo, si prosegue scrivendo il testo della email, stando attenti a non commettere errori ortografici e rispettando la punteggiatura.

57

Chiudere la lettera

Dopo aver scritto il testo, si passa alla chiusura.
Andando a capo, si rivolge un saluto di chiusura del tipo ''cordiali saluti'', ''distinti saluti''. Se attendiamo una e-mail di risposta, possiamo scrivere ''nel' attesa di una risposta, porgo cordiali saluti''. In basso a sinistra, va scritta la data ed, eventualmente, anche il luogo, mentre nella parte destra, sempre in basso ed in linea con data e luogo, bisogna apporre la propria firma, questo è possibile solo se si dispone di un servizio di firma digitale, altrimenti basterà scrivere semplicemente il proprio nome.

67

Inviare allegati

In caso si inviassero degli allegati con la email, è opportuno indicarlo nella parte bassa della email, sotto i saluti di chiusura, quindi, va scritto qualcosa del tipo ''allego carta d' identità'', come fosse un post scriptum di una tradizionale lettera. Ricontrollare l' intera email è d' obbligo, questa operazione permette di scovare eventuali errori. Solo dopo quest' ultimo passaggio è possibile inviare la email, sicuri che tutto sia perfetto.
Scrivere una lettera formale potrebbe sembrare semplice, ma non sempre è così. Se non sapete da dove partire non vi preoccupate, i consigli di questa guida faranno esattamente al caso vostro se vorrete impostare un modello di base da sfruttare nelle diverse occasione e velocizzare il processo.
Vi auguro quindi buon lavoro.
A presto.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Controllare più volte prima di inviare

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

Come scrivere una lettera formale o commerciale

È frequente dover contattare enti, aziende o professionisti tramite una lettera o un'email. In questi casi è opportuno rivolgersi al destinatario usando un tono formale e rispettando determinati canoni. Scrivere un testo di questo genere può risultare...
Lavoro e Carriera

Come rivolgersi al destinatario di una lettera formale

Questa guida, vuole essere solamente un aiuto o un semplice sostegno per coloro i quali, si accingono a scrivere una lettera formale, e magari non sanno come cominciare, o hanno bisogno di semplici dritte per dare un tocco di serietà e formalità alla...
Lavoro e Carriera

Come iniziare una lettera formale

In questo tutorial vedremo come iniziare una lettera formale. Esistono due tipologie di lettere. Vengono inoltre distinte per il tipo di soggetto a cui sarà destinata la lettera. Le epistole informali sono rivolte ad un soggetto chiamato ''familiare'',...
Lavoro e Carriera

Come scrivere una buona lettera di presentazione

Scrivere una buona lettera di presentazione non è una cosa così semplice come si potrebbe pensare. La lettera di presentazione è spesso indispensabile per rispondere ad annunci di lavoro o per inviare un'autocandidatura con cui proporsi spontaneamente...
Lavoro e Carriera

Come iniziare una lettera formale in inglese

Scrivere una lettera formale non è mai un'operazione semplice, soprattutto perché le persone a cui ci si rivolge sono in ambito lavorativo, come uffici o rapporti di lavoro. E se già è un problema scriverla in italiano, figuriamoci in inglese! Prima...
Lavoro e Carriera

Come iniziare a scrivere una lettera formale

Capita spesso di dover scrivere una lettera formale. Quest'ultima si differenzia da quella informale sia per la struttura, che per il tono e il registro da utilizzare. Solitamente, questo tipo di comunicazione avviene nei contesti ufficiali, vale a dire,...
Richieste e Moduli

Come redigere un reclamo formale

In numerose situazioni collegate alla vita quotidiana, succede di rimanere delusi per colpa di un disservizio da parte di un Ente Pubblico o un ordine su Internet che non si rivela fedele alla descrizione. Quando accadono queste cose, avrete l'opportunità...
Richieste e Moduli

10 consigli per redigere una lettera per un giudice

Scrivere una lettera indirizzata ad un giudice non sempre è cosa facile. Si tratta infatti di un compito che reca ansia e pressione, dal momento che è necessario utilizzare una terminologia ben precisa, chiara e formale. Nella seguente guida, a tal...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.