Come guadagnare con il mercatino dell'usato

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

I mercatini delle pulci e i raduni di scambio forniscono un'opportunità per i consumatori frugali nell'acquisto di prodotti nuovi o di seconda mano. I venditori del mercato delle pulci vendono beni nuovi e usati, tra cui: abbigliamento, elettronica, articoli per la casa e mobili. Raccogliete un elenco dei mercati delle pulci in cui prevedete di vendere. Procuratevi una licenza commerciale o un certificato di imposta sulle vendite e proteggete tali credenziali prima di iniziare la vostra attività. Localizzate un negozio dell'usato e visitatelo, per rendervi conto di che genere di oggetti o di abbigliamento ha in vendita; solitamente è necessario avere un'iscrizione con annessa tessera (il tutto è gratuito) per poter vendere i propri vestiti o qualsiasi altra cosa. Nei passi della guida a seguire troverete tutte le indicazioni necessarie su come guadagnare con il mercatino dell'usato.

25

Occorrente

  • Abbigliamento usato
  • Oggetti usati di tutti i tipi
35

Prendete nota di ciò che i fornitori dell'usato vendono, degli stand più frequentati e degli articoli più popolari. Cercate di non vendere gli stessi articoli degli altri commercianti, perché la concorrenza può ridurre i prezzi e le visite al vostro stand. Registrate la demografia dei clienti, come ad esempio: l'età e le stime di reddito, in modo da poter indirizzare i gusti. Il vestiario da vendere deve essere pulito e in buone condizioni. Per quanto riguarda gli oggetti, invece, al mercatino si può portare davvero di tutto: piatti, posate, elettrodomestici, mobili, utensili di ogni tipo, libri, ecc. A patto che tutto sia funzionante e come nel caso dell'abbigliamento in buone condizioni.

45

Il cliente che porta oggetti di sua proprietà, firma un contratto che autorizza il negozio ad esporre la propria merce in conto vendita, per un determinato lasso di tempo (di solito varia dai 30 ai 90 giorni), ad un prezzo stabilito sia dal titolare del negozio che dal cliente. Se gli oggetti vengono venduti, il negoziante tratterrà dal prezzo una percentuale che va dal 20% al 50%, in base al tipo di articolo. Se gli articoli non sono venduti, è possibile ritirarli.

Continua la lettura
55

Per partecipare ad un mercatino delle pulci, è necessario fare una richiesta al comune in questione, presso l'ufficio competente e pagare una piccola commissione per l'occupazione del suolo pubblico (parliamo comunque di pochi euro). Una volta che la richiesta viene approvata, è assegnato un "parcheggio", ossia uno spazio entro il quale si può allestire la propria personale bancarella e vendere tutto quello che si vuole. Si consiglia di consegnare il prodotto venduto con un biglietto da visita, in modo che il cliente può contattarvi; così facendo inoltre, si costruirà un rapporto di fiducia, che aprirà una porta per una comunicazione supplementare e per gli acquisti futuri.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Aziende e Imprese

Come aprire un mercatino dell'usato

Un mercatino dell'usato oggi potrebbe rivelarsi un'idea vincente. Il fascino degli oggetti antichi ed i prezzi vantaggiosi, attirano numerosi acquirenti. Il settore dell'usato non delude mai. Il volume d'affari cresce a dismisura. Aumentano anche i negozi...
Aziende e Imprese

Come organizzare un mercatino artigianale

Il particolare e allegro mercatino artigianale costituisce un appuntamento fisso per chi adora gli oggetti fabbricati a mano unici che sono il risultato di capacità, ingegno creativo e passione. Questo genere di mercato prevede delle vivaci bancarelle...
Aziende e Imprese

Cos'è la sharing economy

Cos'è la sharing economy? In questa guida ne esamineremo i punti principali. Essa pare proprio essere una delle possibili risposte alla crisi economica nazionale ed internazionale. Creata sullapolitica della condivisione, ha come finalità il consumo...
Finanza Personale

5 modi per diventare ricchi

Diventare ricchi è l'ambizione di un po' tutte le persone e anche se fare un bel "gruzzoletto" richiede molto impegno e sacrifici, talvolta serve anche una buona dose di fortuna. Diventare ricchi velocemente è impossibile (a meno che non vinciate la...
Finanza Personale

Come vendere i lavori fatti con l'uncinetto e i ferri

I lavori fatti all'uncinetto e ai ferri sono dei capi esclusivi e soprattutto artigianali, perché sono pezzi unici, in quanto qualsiasi lavoro realizzato a mano non è mai uguale ad un altro, nonostante sia lo stesso soggetto. Con i ferri e all'uncinetto...
Finanza Personale

Come vendere fumetti usati

I fumetti sono dei meravigliosi oggetti da collezione di diverso genere, Essi trattano molti temi differenti e si possono acquistare nelle edicole o in fumetteria. Un altro modo per reperirli, è recarsi alle mostre del fumetto, come ad esempio il Romics...
Aziende e Imprese

Come aprire un negozio senza soldi

Aprire un'attività commerciale è il sogno di moltissime persone, che grazie all'apertura di un negozio potrebbero assicurarsi un futuro solido. Ma spesso, soprattutto nel nostro paese, aprire un negozio richiede una trafila piuttosto noiosa e dispendiosa.Purtroppo...
Aziende e Imprese

Come aprire un'impresa online

Investire nel proprio futuro e farlo nel modo più economico possibile ma sfruttando tutte le potenzialità del mercato è il modo migliore per garantirsi un reddito sempre costante. Aprire un'impresa online è una soluzione che negli ultimi tempi, soprattutto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.