Come gestire una richiesta documentazione 36 ter dell'Agenzia delle Entrate

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

In questo tutorial vi indicheremo come gestire una richiesta di documentazione 36 ter dell'Agenzia delle Entrate.
Questo Ente, possiede tra le sue voci quella dell'accertamento formale. Questa procedura sta a significare avere un riscontro delle dichiarazioni dei redditi, con la possibilità di richiedere all'utente, una verifica che i dati siano corretti. Il controllo formale è chiamato Decreto 36 ter (D. P. R. Numero 600 del 1973), tutti gli anni viene richiesto ai contribuenti, invitandoli a presentare la documentazione relativa.
Se ricevete una richiesta di documentazione da parte dell'Agenzia delle Entrate, siete obbligati a rispondere entro e non oltre 30 giorni tassativi, non i giorni a seguire.
Buona lettura!

25

Dovrete leggere la comunicazione prestando molta attenzione, siccome dovrete preparare tutti i documenti che richiedono, come per esempio fatture per ristrutturazioni edilizie, spese mediche o contratto di mutuo, oppure altre spese ben specificate. Tale comunicazione, se è in fotocopia, dovrà essere assolutamente leggibile per bene, ed inoltre la dovrete spedire tramite raccomanda all'Ufficio che l'ha richiesta.

35

Nella comunicazione dovrete inoltre aggiungere il vostro numero telefonico, in quanto in caso di dubbi, il funzionario addetto vi possa telefonare. Alternativamente, la consegna potrà essere fatta a mano negli sportelli posti in zone diverse della città di residenza, sia originale che in fotocopia.
Quando la documentazione sarà stata interamente consegnata all'Agenzia delle Entrate, l'esaminerà comunicando in seguito, se l'esito è stato regolare. Se i dati della dichiarazione invece vengono rettificati ed inviati nel 36 ter, e vi viene indicata un'imposta maggiore da pagare. Se ritenete che la rettifica sia corretta, potrete fare il pagamento entro 30 giorni, e la sanzione sarà così ridotta di un terzo. Dovrete fare il pagamento usando il modello F24, con il codice numero 9007.

Continua la lettura
45

Se la documentazione non verrà presa in considerazione, vi conviene rivolgervi all'Ufficio dell'Agenzia delle Entrate, in modo da richiedere in forma di autotutela la revisione della pratica, ed anche per sincerarvi che quanto vi è stato intimato di pagare con il 36 ter sia andato a buon fine, ovvero annullato oppure eventualmente ridotto, se gli importi richiesti erano sbagliati.

55

Se però l'ufficio non prende in considerazione la vostra richiesta, in questo caso, avendo la certezza che le deduzione e le detrazioni indicate in fase di dichiarazione sono dovute comunque, e perciò avete fatto il pagamento, sarà meglio che ricorrete direttamente, o mediante la consulenza di un CAAF, in Commissione Tributaria, appena vi manderanno la cartella di pagamento da parte di Equitalia. Quest'ultima infatti, potrebbe imporvi un pagamento con sanzioni relative, per un importo che magari avete effettivamente già pagato. Se perciò siete seguiti da un Ente determinato, potrete far valere i vostri diritti verso l'Agenzia delle Entrate.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Case e Mutui

Come preparare la documentazione per la vendita di una casa

Se abbiamo deciso di vendere una nostra vecchia casa, una delle prime cose da fare dopo aver trovato l' acquirente e dopo esserci messi d' accordo con lui, è quella di preparare tutta la documentazione. In questa guida vedremo come preparare la documentazione...
Previdenza e Pensioni

Cos'è e come si ottiene il modello RED

L'universo del fisco è un ambiente per certi versi oscuro ed insidioso. Le scadenze e gli adempimenti sono molti e non sempre è facile districarsi nei vari meandri della burocrazia che riguarda questo particolare campo. Ed allora eccoci a fare chiarezza...
Richieste e Moduli

Come compilare il modello 730

Ogni anno si presenta il momento della compilazione e successiva presentazione del modello 730, spesso origine di dubbi ed incertezze riguardo la sua relazione. In onore a questo problema in questa breve guida vredremo come compilare il modello 730, nel...
Aziende e Imprese

Come preparare la documentazione per una gara d'appalto

Generalmente gli Enti pubblici quando si presenta la necessità di eseguire lavori di ristrutturazione di prassi lanciano una gara d'appalto. Attraverso la gara d'appalto più ditte specializzate possono offrire i propri servizi e quindi prendere parte...
Richieste e Moduli

Come cambiare il cognome

Cambiare il cognome d'origine richiede un iter burocratico lungo. Tante sono le motivazioni. In alcuni casi risulta volgare, ridicolo oppure offensivo per la persona. In altri, invece, viene semplicemente sostituito con quello della madre. Ecco dunque...
Finanza Personale

Come disdire il pagamento della tassa rifiuti in caso di trasferimento

La tassa che tutti quanti pagano per la raccolta dei rifiuti soliti urbani, viene chiamata TARSU. In buona sostanza rappresenta una tassa obbligatoria a chiunque getti rifiuti. Pertanto viene pagata per il servizio di smaltimento dei rifiuti urbani che...
Previdenza e Pensioni

Come richiedere la verifica reddituale

Al fine di usufruire di specifiche prestazioni, agevolazioni o esenzioni, l'amministrazione pubblica consente all'interessato di sottoscrivere una dichiarazione formale tramite quale si attesti la situazione patrimoniale effettiva. Questa permette di...
Richieste e Moduli

Come richiedere la centrale rischi della Banca d'Italia

In genere il CRIF (cosi è chiamato l’estratto dei dati in questione) è gratuito e può essere richiesto sia alla banca con cui facciamo le normali operazioni di conto corrente, che direttamente ad uno sportello della Banca d’Italia, per entrambe...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.