Come gestire un lavoratore domestico

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Nei passi che comporranno questa guida ci porremo l'obiettivo di andare a spiegarvi come gestire un lavoratore domestico, che è un ruolo che negli ultimi anni ha subito diversi interventi dal punto di vista legislativo, al fine di velocizzare e rendere più semplici le pratiche necessarie alla sua assunzione, nonché a capire fin nei minimi dettagli quali sono le norme contrattuali che lo tutelano.

26

Occorrente

  • copia della carta d'identità
  • codice fiscale
  • tessera sanitaria
  • carta di riconoscimento
  • permesso di soggiorno per lavoro
  • contratto
  • versamento tramite bollettini dei contributi
36

Le procedure iniziali.

Qualora decidiate di farvi aiutare da un lavoratore domestico nella gestione delle faccende della vostra abitazione, allora dovrete prendere in considerazione alcuni aspetti fondamentali. Ci sono delle norme giuridiche ben precise che vanno a regolamentare questa figura e la sua assunzione, approvate per tutelare la figura del lavoratore domestico.
Il primo passo da fare è quello di chiedergli di fornirci copia della sua carta d'identità, necessaria per avviare tutte le pratiche di assunzione e relativa copertura assicurativa, tessera sanitaria, codice fiscale, attestati comprovanti la sua professionalità e nel caso ne fosse già in possesso anche il numero di matricola Inps. Nel caso in cui si trattasse di un soggetto extracomunitario in questo caso i documenti da fornire sono: il permesso di soggiorno valido per motivi lavorativi e documento di riconoscimento.

46

Il contratto.

In contemporanea con le pratiche Inps, è necessario stipulare un contratto che veda coinvolte le due parti: datore di lavoro e dipendente. Tale contratto deve contenere la data di inizio del rapporto di lavoro, la qualifica con la quale il lavoratore viene assunto, nel caso fosse stato stabilito un periodo di prova, deve essere menzionata la sua durata. Inoltre devono essere indicati gli orari lavorativi, il giorno libero, il periodo di ferie. Qualora il lavoratore domestico fosse assunto anche a livello di collaborazione completa, come convivente, allora dovrà essere necessariamente indicato anche la presenza o meno dell'alloggio e del vitto all'interno del contratto di collaborazione. Questo documento dovrà essere letto da entrambe le parti che poi dovranno sottoscriverlo attraverso la firma. Nel periodo delle ventiquattro ore successive dal momento in cui avverrà l'accettazione del contratto, dovrà esser data la comunicazione dell'avvenuta assunzione all'INPS, via fax o, in alternativa, per via telematica.

Continua la lettura
56

I pagamenti.

La retribuzione riguardante il lavoratore domestico, deve essere decisa in base al livello di assunzione di quest'ultimo. Per stabilire quale sia la cifra giusta, basta consultare le tabelle fornite dal CCNL. Anche la durata delle ferie deve essere calcolata in base differenti parametri come: l'anzianità di servizio, la modalità di assunzione ovvero se il lavoratore è fisso o solamente part time. Per quanto riguarda invece i pagamenti dei contributi questi arrivano direttamente al domicilio del datore di lavoro, sotto forma di bollettini, con decorrenza trimestrale e in duplice copia. Una volta che sarà stato effettuato il pagamento, una copia di esso dovrà andare al lavoratore, mentre l'altra dovrà essere tenuta dal datore di lavoro. Qualora ci fossero particolari necessita, potrete comunque rivolgervi alle agenzie specifiche per il lavoro.
Concluderei questa guida dandovi un link che possa farvi approfondire i contenuti che abbiamo sviluppato in questi tre passi; eccolo: https://www.inps.it/portale/default.aspx?sID=%3B0%3B6762%3B&lastMenu=6762&iMenu=21&p4=2.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • In caso di necessità rivolgersi alle agenzie del lavoro
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Richieste e Moduli

Contratto e lettera di assunzione per una colf

Il termine colf è l'abbreviazione di collaboratore o collaboratrice familiare. Un collaboratore familiare o lavoratore domestico è una persona che presta un'attività lavorativa continuativa per una famiglia: baby-sitter, domestiche, camerieri, badanti,...
Finanza Personale

Come calcolare i contributi Inps della badante

Un paese civile si può avere anche regolarizzando il lavoro nero, purtroppo una piaga della nostra nazione. Ogni lavoratore ha bisogno di essere tutelato regolarizzando il proprio lavoro attraverso un adeguato contratto. Le famiglie che assumono dei...
Aziende e Imprese

Lavoro occasionale: come funziona

Ormai da parecchio tempo, la crisi economica ha decimato notevolmente le opportunità di riuscire a trovare un'attività lavorativa stabile. Di conseguenza, anche un lavoro occasionale potrebbe costituire uno spiraglio di luce insperato. Il mestiere occasionale...
Lavoro e Carriera

Il contratto a tempo indeterminato: caratteristiche

Quando si viene assunti occorre conoscere la tipologia di contratto di lavoro che si stipula con l’azienda. I più diffusi sono 3: contratto a tempo indeterminato (in sostanza non vi è una scadenza del rapporto lavorativo), a tempo determinato (quando...
Lavoro e Carriera

5 cose da sapere sul pagamento con i voucher

Oggi non è sempre facile riuscire a trovare un'occupazione sicura, stabile e duratura nel tempo. Per tutti quei lavoratori che svolgono lavori discontinui, poco sicuri e che, nella maggior parte dei casi, non offrono tutti i vantaggi di cui un lavoratore...
Lavoro e Carriera

Come assumere una badante o una colf

Quando in famiglia, per svariati motivi, si ha la necessità di assumere una badante o una colf, dobbiamo avere la consapevolezza che in questo modo stiamo prendendo un impegno, a carattere lavorativo nei confronti di questa persona, a tutti gli effetti....
Lavoro e Carriera

Come controllare la busta paga

Per un impiegato è fondamentale saper controllare la propria busta paga. Questo documento rilasciato dal datore di lavoro comprende una serie di voci e di informazioni per il dipendente. La loro lettura informa sul calcolo effettuato per addivenire al...
Lavoro e Carriera

Come comunicare la malattia all'INPS

Quando un lavoratore dipendente viene colpito da una qualsiasi malattia, e quindi si trova impossibilitato a svolgere la sua normale attività lavorativa, ha diritto ad un'indennità riconosciuta dall'INPS, il quale si fa carico di parte della retribuzione...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.