Come gestire le spese straordinarie di condominio

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Al momento dell'acquisto di un appartamento in condominio, si diventa subito parte di un gruppo di proprietari che sovvenzionano il funzionamento del condominio stesso, sia che si tratti di un edificio che di un complesso residenziale. I condomini di nuova costruzione, ma anche gli edifici di vecchia data, portano dei costi operativi che vengono corrisposti all'amministratore sotto forma di canoni mensili; Questi introiti servono a coprire le spese ordinarie come quelle di una ristrutturazione o di interventi di manutenzione; a queste, però, possono aggiungersi delle spese straordinarie difficili da gestire. Vediamo allora come gestire le spese straordinarie di condominio.

26

Occorrente

  • Regolamento del condominio.
36

Le spese condominiali, come già accennato in fase introduttiva, possono essere ordinarie o straordinarie e vanno sempre e comunque divise tra i condomini di ogni appartamento sito all'interno del palazzo. Le spese condominiali devono essere divise sulla base di criteri stabiliti in comune durante un'assemblea o una riunione condominiale o, in alternativa, dall'amministratore condominiale oppure in base alla normativa che regola i condomini in generale.

46

Le spese straordinarie non sono altro che una tipologia di spesa occasionale e solitamente possono presentarsi a distanza di anni come nel caso di una nuova facciata, un nuovo tetto o una ristrutturazione delle scala interna o esterna all'edificio. Sono delle spese completamente differenti dalle comuni e solite spese ordinarie che devono essere pagate mensilmente e che riguardano piccoli lavoretti interni al palazzo. Non dovrete dunque temere di affrontare spesso spese di tipo straordinario se il palazzo è nuovo e non ha bisogno di grandi interventi di ristrutturazione e sostegno.

Continua la lettura
56

Le spese devono essere divise in base ai criteri stabiliti dalla legge e dal regolamento indetto dall'assemblea dei condomini. Solitamente all'interno del regolamento, sono indicate delle tabelle dove vengono descritte nel dettaglio le eventuali spese ordinarie e straordinarie, come affrontarle e dividerle tra gli abitanti dell'edificio. Le tabelle del regolamento, sono generalmente divise in: tabelle millesimali o di proprietà, le tabelle del riscaldamento e la tabella dell'ascensore. Ricordate inoltre, che alcune spese come ad esempio l'accesso al box del palazzo tramite un cancello automatico, riguardano solo i condomini che usufruiscono di tale servizio.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Distinguete sempre le spese ordinarie dalle straordinarie.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Case e Mutui

Le principali spese ordinarie in condominio

Il condominio è un'ordinamento che diventa obbligatorio istituire quando in un fabbricato vi abitano più di tre nuclei familiari con le rispettive unità immobiliari, e la gestione comprende spese ordinarie e straordinarie. Quest'ultime come si evince...
Previdenza e Pensioni

Come scegliere l'amministratore del condominio

Molte persone abitano in appartamenti situati all'interno di palazzi, solitamente gestiti da uno degli inquilini regolarmente votato e scelto per poter assolvere al compito di amministratore. Una figura importante che ha il compito di gestire e risolvere...
Case e Mutui

Spese condominiali a carico dell'inquilino

Vivere in un condominio è una realtà piuttosto comune nelle città più popolose. Essere inquilino di un condominio comporta alcuni doveri, nel rispetto di sé e degli altri. Esistono infatti delle spese condominiali da sostenere. Queste possono essere...
Case e Mutui

Come risolvere i problemi in un condominio autogestito

Necessiterebbero di un’amministrazione limitata soltanto a poche settimane all'anno, come ad esempio le palazzine per le vacanze estive. Effettivamente, quando si tratta di pochi appartamenti, è consentito fare a meno della figura di un amministratore...
Case e Mutui

Come comportarsi in caso di contrasti in un condominio

In questa guida, pratica e veloce, che abbiamo deciso di proporvi, vogliamo aiutarvi a capire come poter comportarsi in caso di contrasti all'interno di un condominio, in modo tale da non incorrere in problemi e guai e finire con il litigare con gli altri...
Case e Mutui

Come gestire le multe condominiali

Se abitiamo in appartamenti non indipendenti con più condomini, vi sono delle regole comportamentali da seguire. Vi è un amministratore, il quale rappresenta l'organo esecutivo del condomino. In genere, viene eletto tramite assemblea tra condomini,...
Case e Mutui

Come gestire una sala condominiale

In quasi tutti i condomini nascono discussioni sull'utilizzo dei locali, sulla pulizia, sui rumori, etc... Molte di queste situazioni vengono risolte dall'amministratore di condominio che provvede ad inserire o modificare le regole per una pacifica convivenza....
Case e Mutui

Il nuovo regolamento di condominio

D'ora in poi i rapporti fra condomini saranno disciplinati dal nuovo regolamento di condominio. Le "modifiche alla disciplina del condominio negli edifici" entrano in vigore dal 18 giugno 2013 (la relativa Legge è stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.