Come garantire il pagamento dell'affitto

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Cominciamo col dire che l'attuale situazione economica del nostro Paese ha influito molto sul mercato immobiliare che sta attraversando un periodo non eccezionale. Infatti, la maggioranza delle persone sta vivendo una situazione lavorativa sempre più precaria e, dunque, è improbabile che si riesca a programmare dei progetti a lungo termine (come appunto l'acquisto di un determinato immobile). Attraverso questa semplice e rapida guida vi spiegherò nei passaggi successivi come bisogna garantire il pagamento dell'affitto.

26

Occorrente

  • Contratto di locazione di un immobile
36

Senza dubbio il metodo più semplice per ricercare un immobile in affitto è quello di rivolgersi alle Agenzie Immobiliari oppure di sfruttare Internet, che offre molti siti web dedicati a quelli che sono alla ricerca di una casa o intendono affittarla (tra cui www.affittasi.it). Ricordiamo che se viene stipulato un contratto tramite agenzia, questa percepirà il corrispondente di una mensilità sia dal proprietario del bene affittato che dall'affittuario, come commissione per il lavoro eseguito.

46

Naturalmente il problema principale per chi affitta il proprio immobile è quello di tutelarsi dall'eventuale morosità dell'inquilino, perché l'affittuario è sempre maggiormente tutelato dalla legge (essendo la parte più debole del rapporto contrattuale) e, quindi, è abbastanza complicato che gli venga notificato uno sfratto esecutivo in tempi rapidi, anche qualora non corrisponda il canone di locazione da vari mesi. Tuttavia, il proprietario del bene può tutelarsi richiedendo l'inserimento di alcune condizioni particolari nel contratto (al momento della sua stipulazione) e, documentandosi su quella che è l'attuale situazione economica del futuro locatario, ovvero richiedendo una copia delle proprie ultime buste paga.

Continua la lettura
56

Se questo non dovesse essere sufficiente come garanzia, la formula richiesta dalla maggioranza dei contratti di locazione è quella della fidejussione bancaria, avente un costo di commissioni fisso totalmente a carico dell'affittuario. Nello specifico trattasi di un accordo annuale, ma rinnovabile, che il futuro inquilino stipula con la propria banca, la quale si impegnerà a versare il canone di affitto al posto del locatario, qualora quest'ultimo non lo corrisponda oppure non riesca a pagarlo. Alla stipula del contratto con la banca, il futuro inquilino dovrà vincolare la somma equivalente al canone di locazione annuale con l'istituto di credito, affinché esso possa garantire per lui. Contro l'inquilino moroso è possibile garantirsi anche chiedendogli il versamento di una caparra anticipata, oppure di stipulare un'assicurazione che copra il rimborso di dodici mensilità.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se non siete esperti di contratti di affitto è sempre consigliabile rivolgersi all'agenzia immobiliare, che potrà tutelare i diritti di ambedue le parti, alla stipula del contratto!!!
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Case e Mutui

Come si stipula un contratto di affitto transitorio

Decidere se acquistare casa oppure affittarla può rappresentare spesso un grande problema, specialmente per i più giovani. La scelta, infatti, risulta spesso obbligata dalla precarietà del lavoro e dall'impossibilità di ottenere un mutuo. Talvolta,...
Case e Mutui

10 errori da non fare mai quando si affitta casa

Affittare una casa di proprietà non è affatto una cosa semplice. Infatti per riuscire ad affittare una casa, ed essere allo stesso tempo contenti e passare sonni tranquilli, occorre stare attenti a determinati aspetti. In primis, bisogno rispettare...
Case e Mutui

Come disdettare anticipatamente un contratto di locazione

Il Codice Civile nostro, prevede anche il contratto di locazione, fra gli altri tipi di contratto. Esso non è altro che un contratto di fitto mediante il quale il locatore, cioè il proprietario di un immobile, conferisce in affitto la sua proprietà...
Case e Mutui

Come fare la disdetta di un contratto di affitto

Fare la disdetta di un contratto di affitto può essere un'operazione piuttosto farraginosa perché richiede la conoscenza di numerose leggi: per questo motivo è di fondamentale importanza informarsi correttamente e soprattutto rivolgersi alle persone...
Case e Mutui

Come detrarre il canone d'affitto dal 730

Chi vive in affitto ha diritto ad alcune detrazioni fiscali Irpef. Per molti è la voce più rilevante della dichiarazione dei redditi, proprio perché la spesa incide molto sul bilancio familiare. I vantaggi offerti dalle normative sono una buona occasione,...
Finanza Personale

Come preparare e registrare un contratto di affitto

Se si vuole affittare un immobile è consigliabile preparare e registrare il contratto; in questo modo si ha la possibilità di poter essere tutelati da eventuali problemi che possono sorgere. Leggendo questo tutorial si possono avere alcuni utili consigli...
Case e Mutui

Come tutelarsi in un contratto d'affitto

Che siate inquilini o proprietari, gestire nel modo ottimale un contratto d'affitto non è sempre facile. Infatti, molte volte, per risparmiare da un lato e la volontà di lucrare dall'altro rendono il rapporto tra contraenti altamente conflittuale. Bastano...
Case e Mutui

Sublocazione: 5 errori da evitare

La sublocazione, per definizione, è un contratto di locazione con il quale il conduttore di un immobile, cede il contratto ad un terzo soggetto estraneo. In parole povere si può descrivere come l'affitto dell'affitto. Se avete in programma di subaffittare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.