Come funziona l'accollo di un mutuo

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Quando si acquista una casa, può capitare che sull'immobile esista l’ipoteca di una banca per un mutuo non ancora estinto. L’acquirente, trovandosi in questa situazione, può seguire due strade: richiedere al venditore l'estinzione del mutuo per ottenere un immobile privo di ipoteche, oppure richiedere al venditore di subentrare al suo posto nel debito con la banca. In quest'ultimo caso, si parla di accollo del mutuo e l’acquirente sarà tenuto a corrispondere il prezzo pattuito, in parte in denaro e in parte con l’accollo del debito, impegnandosi così al pagamento delle rate del mutuo rimanenti. Attraverso i passaggi seguenti cercheremo di capire meglio come funziona l'accollo di un mutuo.

27

Occorrente

  • Banca
  • Mutuo
37

Innanzitutto è importante sapere che l'accollo di un mutuo può essere cumulativo oppure liberatorio: nel primo caso, se l'accollante risulta insolvente, spetta all'accollato farsi carico delle rimanenti rate da pagare. In caso di accollo liberatorio, invece, l'accollato non ha più vincoli verso la banca. L'accollo di un mutuo può essere conveniente specialmente quando i tassi di interesse sono bassi, poiché non si devono pagare i diritti notarili, bancari e assicurativi che gravano su coloro che accendono il mutuo. Queste spese sono sempre piuttosto rilevanti: mediamente variano tra i 3.000 e i 10.000 €. Le spese di accollo, invece, sono limitate a circa l'1% del mutuo residuo.

47

L'intestatario originale del mutuo viene tecnicamente definito "accollato", mentre il soggetto che acquista la casa ipotecata viene chiamato "accollante". Facciamo un esempio pratico per comprendere meglio: su una casa dal valore 100.000 €. Per la quale l'accollato ha acceso un mutuo dove paga 500 euro al mese, gli mancano da pagare altri 50.000 euro, che corrispondono a 100 mesi. Chi acquista questa casa può accollarsi il mutuo e quindi subentrare all'accollato nelle restanti rate da pagare, ovvero le 50.000 €, che possono essere corrisposte alla banca in un'unica soluzione oppure tramite la stipula di un nuovo mutuo.

Continua la lettura
57

Quando si verifica questa circostanza, come garanzia a possibili insolvenze di chi ha acceso il mutuo, la banca può godere del diritto di espropriare e rimettere in vendita l'immobile in questione. In questi casi si parla di mutuo ipotecario e sulla casa in oggetto esistono i diritti di ipoteca. Un secondo acquirente può comunque acquistare una casa ipotecata subentrando al primo proprietario che aveva acceso il mutuo, che a volta diventa il venditore. L'acquirente può subentrare al venditore anche per quanto riguarda il pagamento delle rate residue del mutuo: in questo caso l'acquirente si accolla il mutuo del venditore.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Poichè si tratta di situazioni piuttosto spinose, il consiglio è quello di chiedere informazioni specifiche alla banca, nonchè informarsi sulle leggi che regolano le tassazioni dei mutui.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Case e Mutui

Come funziona l'ipoteca sul mutuo

L'ipoteca viene iscritta presso il Registro degli immobili del comune e ha una validità di vent'anni dal momento della sua accensione. Quando si trattano determinati argomenti, come ad esempio quello finanziario, molti non sanno come orientarsi. L'ipoteca...
Case e Mutui

Mutuo vitalizio ipotecario: cos'è e come funziona

Il mutuo vitalizio ipotecario è uno strumento finanziario anglosassone entrato in Italia dal 2005 con la legge n.248. Grazie a questa legge chi ha un'età maggiore di 65 anni può avvedere a finanziamenti a medio e lungo termine. In questo modo chi ha...
Case e Mutui

Come estinguere un mutuo casa in anticipo

Tutti sappiamo che se non abbiamo abbastanza soldi per poter comprare una casa è possibile richiedere un mutuo presso una Banca o ad un Istituto Finanziario. Il mutuo è a tutti gli effetti un contratto che intercorre tra il mutuante (Banca), che presta...
Case e Mutui

Come fare se non si riesce a pagare il mutuo

Se non si riesce a pagare il mutuo della propria casa cosa succede? La situazione economica italiana, e non solo, è molto precaria e per questo motivo molte persone non riescono più ad arrivare a fine mese. Il problema si aggrava quando ci sono da sostenere...
Banche e Conti Correnti

Come chiedere un mutuo alla banca

Chiunque ha un lavoro e mette su famiglia prima o poi sente il bisogno ed anche il desiderio di acquistare una casa, anche magari che sia più spaziosa di quella dove vivete in questo momento. Il mercato immobiliare è ricco di offerte che potranno soddisfare...
Case e Mutui

Motivi per cui il mutuo potrebbe non essere concesso

Il mutuo è da sempre una fonte di preoccupazione per chi vuole acquistare un immobile, malgrado sia comunque l'unica e più pratica soluzione.Vi è però l'alta probabilità che un mutuo non venga concesso. L'ente erogante infatti potrebbe valutare un...
Case e Mutui

Come fare un mutuo senza garante

Fare un mutuo è sicuramente un passo importante della nostra vita, sia per acquistare una casa, per costruirla oppure per altre finalità. Il mutuo, indubbiamente, va ad incidere per anni sul nostro reddito, per cui vanno presentati dei documenti,...
Case e Mutui

Come sospendere le rate del mutuo

Il mutuo, contratto tramite il quale il mutuante consegna una somma di denaro alla parte mutuataria, è la pratica più diffusa per la compravendita di beni immobiliari. Contrarre un mutuo per l’acquisto di un immobile è molto oneroso, specie al giorno...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.