Come funziona il sistema fiscale nel Libano

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
16

Introduzione

Capita molte volte che i giovani, non trovando lavoro in Italia, decidano di espatriare verso paesi stranieri, con la speranza di trovare un lavoro stabile e di pagare meno tasse possibile per arrivare a fine mese. Il Libano favorisce una politica economica rivolta al libero scambio. Esso può essere certamente considerato in tutto e per tutto un paradiso fiscale. Per questo la maggior parte degli imprenditori decide di depositare lì il proprio denaro. Ecco come funziona il sistema fiscale in Libano.

26

Occorrente

  • Soldi
36

La tassazione

Essendo un paradiso fiscale la tassazione è quasi del tutto nulla per quanto riguarda gli individui non residenti. Per quel che concerne i capitali, l'imposta totale è del 10% sull'utile, ma viene ridotta al 5% se quest'ultimo deriva dalla costruzione di unità residenziali da vendere a terzi. Le nuove industrie sono favorite da agevolazioni ed esenzioni fiscali. Quest'ultime sono esenti dalle imposte sul reddito per i primi dieci anni dall'inizio della produzione.

46

Le normative

A differenza del sistema fiscale italiano, che obbliga i titolari di aziende ad aprire una partita IVA, attraverso cui comunicare ogni operazione compiuta per non andare incontro a sanzioni, in Libano, in virtù della legge del 1983, tutto questo non accade. Questo Stato, ormai da qualche anno meta di turismo di massa, è ben noto agli uomini d'affari di tutto il mondo che approfittano di questo paradiso fiscale per portare i loro capitali evadendo tasse e sottraendosi a leggi.

Continua la lettura
56

I capitali

Lo Stato italiano ha tentato di tutelare l'evasione attraverso un decreto che prevede delle sanzioni per chi cerca di trasportare capitali all'estero, ma molti stati del mondo non prevedono sanzioni per chi cerca di evadere il fisco e questo fa tutt'oggi del Libano uno dei maggiori paradisi fiscali mondiali, luogo prediletto di evasori e truffatori. L'Unione europea sta cercando di collaborare con il governo di Beirut alla modernizzazione del sistema fiscale libanese, adeguandolo agli standard europei.

66

Le esenzioni

L'esenzioni in Libano non includono l'imposta sulle società e sui profitti per le società holding, società offshore, istituti di istruzione, ospedali, associazioni di cooperative, i sindacati, le imprese di trasporto aereo, marittimo locale e stabilimenti turistici. Una riduzione del 30% sulla retribuzione imponibile dei lavoratori stranieri a società off-shore, quando si lavora in Libano; inoltre, è presente l'esenzione dal pagamento dei contributi di previdenza sociale per gli stranieri se stanno lavorando in Libano ai sensi di un contratto concluso all'estero con le imprese straniere e se sono coperti da una prestazione analoga a casa.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Finanza Personale

Come funziona il sistema fiscale in Brasile

Molte volte, con il grande periodo di crisi che stiamo vivendo, i giovani di oggi decidono di abbandonare la propria famiglia e la patria per espatriare verso paesi stranieri, tutto questo per trovare un lavoro che dia una retribuzione perlomeno dignitosa....
Finanza Personale

Come funziona il sistema fiscale in Madagascar

Se si sceglie di viaggiare, girare il mondo o semplicemente cambiare paese di residenza, bisogna sempre domandare, informarsi e conoscere gli usi e costumi dei paesi stranieri. Anche conoscere il sistema fiscale di un paese è assolutamente necessario...
Finanza Personale

Come funziona il sistema fiscale nelle Filippine

Il sistema fiscale filippino è una combinazione dei sistemi globali e cedolari di tassazione, dove i contribuenti nazionali e residenti sono tassati in base al loro reddito globale e i contribuenti non residenti sono tassati sul solo reddito nazionale....
Finanza Personale

Come funziona il sistema fiscale in Estonia

Uno dei migliori sistemi fiscali dell'Europa, per quanto concerne l'equità, in base alle differenti fasce di reddito, è in Estonia; l'ammontare della tassa di imposta e il suo successivo pagamento vengono stabiliti in maniera rigorosa, con il fine di...
Finanza Personale

Come funziona il sistema fiscale in Algeria

Ogni nazione possiede la propria storia, la propria tradizione culturale, risorse economiche differenti e un sistema fiscale ben determinato. In Algeria, ad esempio, essendo un paese a lungo colonizzato dalla Francia, vige un sistema giuridico e fiscale...
Finanza Personale

Come funziona il sistema fiscale nella Repubblica Dominicana

In Repubblica Dominicana troviamo un sistema politico basato sulla democrazia rappresentativa. Il potere legislativo viene affidato al Congresso Nazionale della Repubblica Dominicana, che si divide in due camere, come il nostro Parlamento. Il Senato si...
Finanza Personale

Come funziona il sistema fiscale in Kazakistan

Il Kazakistan situato nell'Asia Centrale nella parte più occidentale, geograficamente fa parte dell'Europa. Ciò che la caratterizza è la steppa molto estesa dal Mar Caspio al lago Balhas, ai confini orientali troviamo una catena montuosa che confina...
Finanza Personale

Come funziona il sistema fiscale in Guatemala

Il sistema fiscale in Guatemala dal gennaio 2013 funziona in modo diverso. Infatti nel febbraio e marzo 2012, il governo ha introdotto diverse riforme nel sistema fiscale, alla ricerca di maggiori entrate per finanziare i propri programmi sociali.Eccome...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.