Come funziona il meccanismo della totalizzazione nel sistema pensionistico

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
15

Introduzione

Tutti gli anni cambiano le leggi che regolano la pensione: contributi anni a cui si può andare in pensione, oggi giorno raggiungere la pensione è una cosa difficile da raggiungere. Dopo tuti i pasticci messi in atto dallo stato, si tenta di correre ai ripari allungando il tempo in cui bisogna versare i contributi, dunque anche gli anni in cui si può andare in pensione diventano sempre maggiori. Per tale ragione vi esorto a leggere con molta attenzione la guida che oggi vi propongoinerente all' argomento: Come Funziona Il Meccanismo Della Totalizzazione Nel Sistema Pensionistico.

25

la totalizzazione è un meccanismo ideato per le persone che hanno svolto diverse attività, di diversa tipologia e che quindi hanno dovuto iscriversi a diverse attività pensionistiche. Questo meccanismo che ci apprestiamo a trattare è volto a sommare tutti i contributi ricevuti per le diverse attività svolte.

35

Di questo meccanismo chiamato totalizzazione ne può usufruire qualsiasi lavoratore: dipendente o libero professionista, come tutto, anche in questo campo ci sono delle documentazioni (moduli) che bisogna compilare. Questo modulo conterrà sia i dati anagrafici, ma anche indicazioni dei diversi enti previdenziali presso cui sei stato iscritto/a, con tale sistema può essere calcolato quanto ti spetta.

Continua la lettura
45

Per poter fare richiesta della pensione dopo aver usufruito di questo servizio ci sono due strade che si possono intraprendere: la prima che consiste nel raggiungimento di 65 anni di età oppure l'alternativa è arrivare a 20 anni di ritribuzione, oppure 40 anni di contributi versati, indipendentemente dall'età. Sappi infine che per totalizzare i contributi non dovrai pagare nulla, visto che la totalizzazione a differenza di altri metodi, quale la Ricongiunzione per esempio, che è molto costosa per il contribuente e che può venire a costare anche migliaia di euro, rendendo questo metodo poco conveniente, la totalizzazione invece è completamente gratuita. Tuttavia molto spesso la totalizzazione ha un grande difetto, il metodo con cui viene calcolata. Cosa significa questo?

55

Significa che solitamente le diverse gestioni pensionistiche calcolano la quota di pensione da dare al contribuente in proporzione all’anzianità contribuiva maturata dal lavoratore e secondo i calcoli previsti dal loro ordinamento, quindi secondo un calcolo retributivo. Dove questo non sia possibile per diversi motivi si usa il metodo contributivo, che è stato riscontrato essere addirittura svantaggioso e penalizzante, motivo per la quale molti si sono lamentati. Tuttavia questo metodo, prima di essere applicato, deve comunque avere il vostro consenso, per legge, altrimenti si userà un calcolo retributivo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Previdenza e Pensioni

Differenza fra sistema retributivo e contributivo per la pensione

Dopo molti anni di duro e intenso lavoro è fondamentale pensare al proprio futuro, e quindi necessariamente alla propria pensione. In Italia esistono due tipi di pensione che variano sulla base di alcuni elementi. Lo scopo principale di questa guida...
Previdenza e Pensioni

Come calcolare la propria pensione

La legge Fornero ha dato vita alla riforma del sistema pensionistico cambiando i criteri in base ai quali prima si calcolava l' importo della propria pensione. Dal 1° gennaio 2012 per calcolare la pensione bisogna basarsi sul sistema contributivo, cioè...
Previdenza e Pensioni

Come calcolare la pensione contributiva

La pensione contributiva è stata introdotta con la cosiddetta riforma Dini, legge n. 335 del 1995, insieme a successivi interventi legislativi n. 449 del 1997 e la successiva riforma Maroni del 2004. Questi interventi hanno cambiato profondamente il...
Lavoro e Carriera

Come calcolare la pensione 2012

La riforma pensionistica del 2012 è entrata in vigore il primo gennaio dello stesso anno e ha portato grandi innovazioni e modifiche nel campo pensionistico italiano. L'effetto principale di questa riforma si ha nel prolungamento del periodo lavorativo,...
Previdenza e Pensioni

Come anticipare la pensione

Il sogno proibito di ogni lavoratore è ricevere la pensione anticipata, dopo aver svolto la propria professione per tanti anni, fin da quando era giovane. C'è da dire però che la vita lavorativa nel corso degli anni è andata evolvendosi e ciò ha...
Finanza Personale

10 consigli per garantirsi una vecchiaia sicura economicamente

Le varie riforme messe in atto dai Governi che si sono succeduti negli ultimi anni hanno aumentato gli anni di contributi necessari a raggiungere l'età pensionabile, oltre che creare le condizioni per una spesa più bassa per lo Stato. Nella sostanza,...
Previdenza e Pensioni

Come far richiesta per la pensione supplementare

La pensione supplementare è una pensione che va ad aggiungersi alla pensione principale e, si ottiene quando i contributi che sono stati versati al'Inps non sono sufficienti per poter avere una pensione autonoma. Tuttavia è una pensione che spetta....
Previdenza e Pensioni

Come far valere il servizio civile ai fini della pensione

Se abbiamo svolto il servizio militare ma di tipo civile, è importante sapere che è possibile farlo valere ai fini pensionistici, anche se tuttavia è da specificare che dall’anno 2005 le cose sono cambiate rispetto al passato, per cui ci sono altri...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.