Il Post

Come fondare un comitato di quartiere

di Melissa Danieli difficoltà: media

Come fondare un comitato di quartiere I comitati di quartiere sono delle organizzazioni non a scopo di lucro, non hanno fini economici. Infatti il vero scopo di queste associazioni è puramente organizzativo, in quanto si occupano della salvaguardia dei diritti della zona. Perché si possa fondare un comitato è necessario che ci siano almeno tre soci fondatori, che formeranno il primo Consiglio Direttivo. Inoltre queste organizzazioni devono essere apolitiche.

1 Il primo passo per fondare un comitato è riunire tutte le persone interessate della zona e istituire un'assemblea. Quest'ultima al verbale deve presentare i seguenti ordini del giorno: la nomenclatura del comitato, gli obiettivi e le modalità di intervento e una lista che presenti tutti i nominativi dei soci o le eventuali persone referenti, le quali dovranno presentarsi con la delega del socio assente. Quando il verbale sarà completo è necessario presentarlo al CCM e richiederne l'iscrizione. Successivamente sarà possibile organizzare delle riunioni periodiche o comunicati stampa e web, per discutere, insieme al nuovo comitato, sulle problematiche e i disagi che interessano il quartiere.

2 Grazie all'iscrizione al CCM è possibile richiedere alla Polizia Locale i permessi per utilizzare lo spazio pubblico, necessario per allestire banchetti informativi sulle tematiche che vengono affrontate dal comitato. Per rendere ufficiale l'associazione occorre recarsi in Comune e iscriverla al Registro degli Atti Privati. Dopo la registrazione, il Consiglio Comunale approverà il verbale dell'assemblea costituente, rendendo ufficiale il comitato.

Continua la lettura

3 Il passo successivo è richiedere il codice fiscale del comitato all'Agenzia delle Entrate della tua zona.  Ciò consente di stipulare il contratto di affitto per la sede del comitato, di iscriversi all'Albo di tutte le associazioni che non sono a scopo di lucro e di richiedere i permessi alla SIAE per organizzare feste di quartiere.  Approfondimento Come creare un’associazione no profit (clicca qui) Per i primi tempi può rivelarsi utile rivolgersi ad altre associazioni che ti aiutino nella gestione del comitato.  Inoltre è importante stipulare le varie polizze assicurative per le persone e i luoghi e rivolgersi all'ASL della tua zona per assicurarsi una buona funzionalità della sanità.  Se l'obiettivo del comitato è stato raggiunto o la volontà dei soci è venuta meno, il comitato si scioglie in forma spontanea.. 

Come aprire un Vespa club Come diventare infermiera volontaria Come fondare un gruppo di investimento Come fondare un circolo sportivo

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide utili