Come fatturare un rimborso spese

tramite: O2O
Difficoltà: media
18

Introduzione

Se fate parte di quella categoria di lavoratori che hanno diritto al rimborso spese, ovvero di parte dei costi che lo stesso ha anticipato per conto del proprio datore di lavoro, allora vi interesserà sapere come fatturare un rimborso spese. Per esepuo si può parlare di spese che hanno diritto al rimborso, quelle per il viaggio, il vitto o l'alloggio. Chi di solito può usufruire del rimborso sono: liberi professionisti, dipendenti o collaboratori.

28

Occorrente

  • Fatture
  • Scontrini
  • Carta carburante
38

La prima cosa da sapere è che in base alla classe di appartenenza si avrà diritto a diverse tipologie di rimborso spese, che andranno stabilite a priori. Per quanto attiene le spese di trasporto occorre tener distinte quelle fatte per spostamenti nel comune di residenza, da quelle fatte per trasferte fuori dal comune. In molti casi i rimborsi spese sono misti, e in questi casi il lavoratore ha diritto al rimborso di una cifra forfettaria mensile già prestabilita insieme ad un dettagliato rendiconto delle spese sostenute.

48

Tra le spese fatturabili sono presenti, a seconda della tipologia di attività e della fascia di appartenenza, le spese carburante secondo tariffa ACI, in questo caso occorre sapere che c'è un limite giornaliero previsto; le spese eventuali di trasferta, che sono comprensive del costo del soggiorno inclusa la ristorazione, documentabile con eventuale fattura o scontrino fiscale, che dovrà essere necessariamente richiesta al gestore dell'attività. A tutte le spese di rimborso effettuate a forfait viene applicata la ritenuta d'acconto: quest'ultima rientra a far parte dell'imponibile.

Continua la lettura
58

I dipendenti hanno diritto, generalmente, a un rimborso spese a piè di lista, nel quale vengono inseriti: carta carburante relativa ai km effettuati per servizi esterni, pedaggi autostradali, ricevute pagamento parcheggi, rimborso pasto su presentazione di fattura, eventuali spese per materiale necessario allo svolgimento del lavoro. Naturalmente tutte queste spesedovranno essere debitamente documentate attraverso fatture o scontrini fiscali.

68

Per quanto attiene i liberi professionisti le spese rimborsabili sono le seguenti: carburante, materiali acquistati per svolgere la propria attività, rimborsi telefonici al 50%, ristoranti alberghi e spese di trasporto, siano esse attuate con auto propria, vettura a noleggio o mezzi di trasporto. La soluzione ideale per questa categoria di lavoratori è quella di farsi assistere da un commercialista, in modo da evitare di incorrere in errori e fare tutto secondo legge.

78

Guarda il video

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Mantieni sempre ordinate e divise per tipo tutte le fatture
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Finanza Personale

Come fatturare con il regime dei minimi

L'articolo 1 commi 54-59 della Legge di Stabilità ha introdotto un nuovo regime contabile applicabile ai lavoratori autonomi con partita Iva. Sebbene non sia obbligatorio e si possa scegliere il regime semplificato o quello ordinario, è bene conoscere...
Aziende e Imprese

Come fatturare in reverse charge

Il termine Reverse charge, che letteralmente significa inversione contabile, non è altro che un meccanismo che fa ricadere il peso dell'IVA sul destinatario di beni e servizi quando questi è soggetto passivo sul territorio italiano. Lo scopo è quello...
Aziende e Imprese

come compilare la scheda spese sostenute dai dipendenti delle imprese

Il rimborso delle spese sostenute in trasferta dal lavoratore oppure dal collaboratore necessita il rispetto della normativa fiscale appositamente prevista, in considerazione degli effetti che queste somme comportano nel reddito dell'impresa o in quello...
Aziende e Imprese

Come ottenere un rimborso IVA

L'IVA (Imposta sul valore aggiunto) è una tassa adottata, a livello mondiale, da 68 Paesi. Viene applicata sul valore aggiunto, in fase di produzione e scambio, di beni servizi. In Italia entrò in vigore nel 1972 e fino ad oggi, l'aliquota massima,...
Richieste e Moduli

Come documentare i rimborsi chilometrici

I rimborsi chilometrici sono rappresentati da tutti quei costi relativi all'utilizzo delle auto private che alcuni lavoratori, in particolare i liberi professionisti, ma non solo, ricevono per recarsi presso le sedi dei committenti per prestare la propria...
Finanza Personale

Come ottenere il rimborso dei costi dovuti ad un dialer

A volte può capitare di ricevere una bolletta di un costo molto più alto rispetto a quello che in realtà si dovrebbe pagare. La causa di ciò molto spesso risiede nel dialer. Si tratta di un programma indisturbato che si insinua nel pc e, a propria...
Finanza Personale

Come Richiedere Il Rimborso Di Imposte Versate In Eccesso

Se un contribuente ha versato imposte in eccesso, quindi non dovute, può richiederne il rimborso. Le modalità per effettuare tale richiesta sono diverse e diversi sono i modi in cui l'amministrazione finanziaria provvede al rimborso. Sicuramente vi...
Richieste e Moduli

Come richiedere il rimborso IRAP all'Agenzia delle Entrate

L'IRAP è stata istituita da governo Prodi col decreto legislativo n. 446 del 15 dicembre 1997. È stata redatta da Vincenzo Visco, che è stato il Ministro delle Finanze con la Finanziaria dell'anno 2008. È un'imposta regionale relativa alle attività...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.