Come fare volontariato negli ospedali

di Alessandro Simonini tramite: O2O difficoltà: media

Fare volontariato, è sicuramente una decisione di tutto rispetto, mossa anche da valori legati alla solidarietà e alla volontà di aiutare il prossimo in difficoltà. Chiunque scelga di fare volontariato, lo fa durante il proprio tempo libero e sa perfettamente che il suo aiuto, unito a quello di molti altri, costituisce un elemento fondamentale per la sopravvivenza di ogni individuo. In questa guida, con pochi e semplici passaggi, vi illustrerò come fare volontariato negli ospedali, mettendosi del tutto a disposizione dei pazienti, per offrire loro un servizio autonomo e sincero. Vediamo quindi come procedere.

1 Requisiti Per poter diventare persone adatte a fare il volontariato negli ospedali c'è bisogno di alcuni requisiti importanti. Per prima cosa, l’età che è ampiamente estesa e va da un minimo di 18 anni fino ai 70 anni; inoltre bisogna essere persone con condizioni psicofisiche molto buone, una preparazione di base dell’ambiente della medicina con tutte le tecniche fondamentali delle operazioni di primo soccorso, essere disponibili a collaborare soprattutto su richiesta specifica di strutture ospedaliere.

2 Colloquio Tutti coloro che intendono fare volontariato, vengono sottoposti prima ad un colloquio dove se l’esito è positivo, funge da preselezione dei candidati che vengono successivamente ammessi ad un corso successivo indicato alla formazione. In questo periodo, vengono impartite lezioni due volte a settimana o il sabato mattina per coloro che lavorando dal lunedì al venerdì sono impegnati. Terminata anche la seconda prova e il corso, si viene sottoposti ad un nuovo periodo di prova che dura sei mesi, in cui i candidati fanno un tirocinio pratico accanto a medici ed infermieri e a volontari già esperti, in modo da ampliare le proprie conoscenze mediche.

Guarda il video:

Continua la lettura

3 Corsi di formazione professionale E’ ovvio che il contatto diretto con medici e soprattutto pazienti, non fa altro che arricchire il bagaglio professionale sia dal punto di vista della conoscenza delle tecniche basilari della medicina che l’esperienza su come assistere (moralmente e fisicamente) un paziente in una struttura ospedaliera.  Per poter accedere ai corsi di formazione professionale, esistono come già accennato in fase introduttiva molte associazioni nazionali, capeggiate dalla Croce Rossa italiana, ma ce ne sono anche altre di non minore importanza che svolgono questo prezioso lavoro.  Approfondimento Come diventare volontari ospedalieri (clicca qui) In conclusione, ricordate che il volontariato è un lavoro da compiere con assoluta dedizione.  Seguite queste semplici indicazioni se anche voi volete far parte di questa generosa causa.

Alcuni link che potrebbero esserti utili: http://www.abio.org/sostieni-abio/diventa-volontario.html http://www.ospedalebambinogesu.it/associazione-volontari-ospedale-bambino-gesu https://www.soccorsoclown.it/it/entra-nello-staff/ http://it.m.wikihow.com/Fare-Volontariato-in-un-Ospedale

Come fare volontariato ad Haiti Sull'isola di Haiti, c'è ancora bisogno di tanto aiuto ... continua » Lavorare nel sociale: le professioni più ricercate Oggigiorno la difficoltà nel trovare lavoro sta raggiungendo livelli altissimi ma ... continua » Come chiedere l'iscrizione al 5 per mille Il 5 per mille è la quota di Irpef che i ... continua » Come iscriversi negli elenchi del 5 x 1000 Oggi le associazioni e gli enti di volontariato fanno molta fatica ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide