Il Post

Come fare una pubblicazione scientifica

di Francesca Affuggiata difficoltà: facile

Come fare una pubblicazione scientifica Se volete frequentare l'ambiente accademico, dovete imparare rapidamente che gli scienziati si confrontano mettendo in campo delle discussioni che avvengono quasi esclusivamente a suon di testi scientifici. Essi rendono pubblico il loro lavoro, le loro metodologie e soprattutto i risultati delle proprie ricerche tramite le riviste di settore. Pubblicare, quindi, è il passo indispensabile per esistere in ambito scientifico. E non è un processo né facile né scontato. In questa guida vi indicheremo passo dopo passo come fare una pubblicazione scientifica.

Assicurati di avere a portata di mano: bibliografia, esami di laboratorio, prove, riscontri

1 La prima cosa da considerare, è scegliere il momento giusto per pubblicare. Se da un lato è fondamentale fornire i risultati solo dopo aver esaminato accuratamente tutti i dati della propria ricerca, bisogna essere attenti a non venire "battuti sul tempo" da un altro studioso che sta lavorando nel nostro stesso campo. La tentazione di precorrere i tempi può essere forte, soprattutto se si lavora da anni ad un progetto. In questo caso, far parte di una comunità scientifica e avere come saldo punto di riferimento il professore che segue i nostri studi sarà utile per riuscire a mantenere la coerenza e l'oggettività che deve contraddistinguere il lavoro di uno studioso.

2 Il secondo passo è non smettere mai di studiare. Documentarsi costantemente sulle novità introdotte nel proprio campo di studi è il pane quotidiano per chi lavora in ambito scientifico. Chi sta scrivendo ad una tesi di laurea o di dottorato sa già bene che il primo lavoro che bisogna fare è procurarsi la bibliografia. Fatto questo, la strada è tutta in discesa. Se si vuole pubblicare su una determinata rivista, bisogna seguire con scrupolo tutto quello che pubblica la testata che vi interessa. Annotate tutte le ricerche che si avvicinano al vostro ambito di studi, approfondite i riferimenti bibliografici. Ciò servirà ad arricchire la vostra ricerca e a darvi spunti ai quali, magari, non avreste pensato. E, inoltre, vi darà modo di adeguare il testo che sottoporrete alla rivista agli standard richiesti.

Continua la lettura

3 Dopo aver scritto il vostro articolo, sottoponetelo al giudizio di più colleghi.  Questo vi servirà ad assicurarvi che il testo proposto sia corretto dal punto di vista stilistico e grammaticale.  Approfondimento Come diventare tecnico di laboratorio biomedico (clicca qui) E, inoltre, vi consentirà di ottenere un giudizio qualitativo sulla ricerca e sui metodi che avete adottato.  Rammentate che, in ambito scientifico, non vale il singolo ma il gruppo.  Se volete "esistere" in questo campo, è prioritario confrontarsi con la comunità scientifica della quale fate parte.  E per farlo, il primo passaggio è accettare osservazioni e critiche sul proprio lavoro.  Perché il sapere cresce proprio dal confronto.  Per questo, non scoraggiatevi e siate pronti a rivedere quello che avete scritto.  Tenendo presente che la testata potrebbe anche rifiutare il vostro articolo una o più volte.  In bocca al lupo!. 

Non dimenticare mai: Una pubblicazione scientifica ha più valore se è preceduta da qualche brevetto che a sua volta ha altri indiscutibili vantaggi Alcuni link che potrebbero esserti utili: Definizione di Pubblicazione Scientifica Come pubblicare un articolo scientifico

Come farsi assumere come centralinista Come diventare genetista Come diventare chirurgo Come Diventare Ittiologo

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide utili