Come fare le fatture

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Occuparsi personalmente della contabilità non è semplice. Per alcuni è un mondo a parte, astruso e complesso. Tuttavia, se possiedi un'attività commerciale e la partita IVA devi necessariamente emettere una fattura. Il documento fiscale accompagna beni o servizi. Per legge va stilato in duplice copia. Una va consegnata o inviata al cliente e l'altra archiviata per almeno 10 anni. Vediamo pertanto come fare le fatture. In ogni caso, per la contabilità ordinaria ed il bilancio affidati comunque ad un commercialista di fiducia.

26

Occorrente

  • Software contabile
  • Blocchetto per fatture
36

Creazione

Per fare una fattura, non esistono particolari vincoli legislativi. Pertanto, puoi anche redigerla manualmente in duplice copia, oppure sfruttando dei software specifici. Quest'ultimo procedimento esegue automaticamente i conteggi dell'IVA, le basi imponibili e gli arrotondamenti. Puoi sfruttare i fogli di calcolo Excel con le relative formule, oppure acquistare un programma avanzato. I prezzi sono variabili in base alle funzionalità dei software. In alternativa, per fatture semplici potrai scaricare da internet un qualsiasi programmino gratuito. Nella scelta, fatti guidare dal tuo commercialista di fiducia.

46

Compilazione

Per compilare correttamente un documento fiscale, inserisci sulla parte alta la dicitura "fattura" con numero progressivo. Chiaramente, ogni anno, dal primo gennaio ripartirà da 1. Aggiungi sempre la data e la denominazione dell'azienda. Non dimenticare indirizzo, numero di partita IVA, codice fiscale e numero di iscrizione al registro delle imprese. Dal lato opposto dell'intestazione della fattura, riporta i dati del cliente con codice fiscale o partita IVA. In basso stabilisci la modalità di pagamento e la descrizione dei beni o dei servizi offerti. Segna i prezzi unitari e la quantità. Calcola il prezzo complessivo ed eventuali sconti.

Continua la lettura
56

Emissione

Compila la fattura aggiungendo la base imponibile, su cui applicare l'aliquota IVA. Scrivi quindi l'ammontare dell'IVA. Per calcolarla, moltiplica l'aliquota per la base imponibile. Quindi riporta anche il totale della fattura, sommando base imponibile ed IVA. La cifra corrisponde al debito del cliente. Ad ogni acquisto deve seguire una fattura in duplice copia. Qualora non fosse possibile, emetti un documento di trasporto. Accompagnerà la consegna o la spedizione del bene. Successivamente, invia la fattura al cliente, per posta o email. In questo caso, però, non dimenticare la data ed il numero progressivo del documento di trasporto.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Affida la tua contabilità ad un professionista del settore, cioè un commercialista
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Aziende e Imprese

Come mandare le fatture online

Il mondo moderno è ecologico e risparmiatore, la carta è diventata sinonimo di spreco e di inutile ingombro, anche a fronte della validità legale del formato elettronico. Per un’azienda è molto comodo spedire ai clienti i documenti tramite posta...
Aziende e Imprese

Come contabilizzare le rettifiche delle fatture di acquisto

Quando si arriva al momento della chiusura di un esercizio commerciale, per poter depositare un corretto bilancio della situazione dell'attività stessa, può essere necessario contabilizzare le rettifiche delle fatture di acquisto dei beni. Questi costi,...
Aziende e Imprese

Come compilare il libro IVA acquisti

Ogni attività di natura commerciale comporta l'entrata di ingenti somme di denaro che, in modo analogo, vanno controllate e contabilizzate in un apposito registro, per poi essere dichiarate al fisco per il pagamento delle relative tasse. Tali scritture...
Aziende e Imprese

Come Contabilizzare Le Fatture Da Emettere

Com'è ben noto, in materia fiscale, ci sono tantissime variabili da valutare per poter gestire al meglio entrate, uscite e le relative dichiarazione dei debiti di un determinato esercizio. Parte integrante di questo meccanismo vede coinvolte le fatture...
Aziende e Imprese

Regime dei minimi: come fatturare a un cliente estero

Il regime fiscale, che consente ad una ben precisa categoria di persone di diminuire le spese amministrative in modo molto vantaggioso, è il cosiddetto regime dei minimi. Interessa in maggior modo le imprese individuali e quelle professionali. In questa...
Aziende e Imprese

Come emettere fattura nel regime dei minimi

La fattura è un documento che attesta una vendita. Questa può avere varie natura e viene emessa attestando numerazione, descrizione, natura, qualità e la quantità delle merci. Per poi potere elencare nella parte tabellare il prezzo unitario, complessivo,...
Aziende e Imprese

Come fatturare in reverse charge

Il termine Reverse charge, che letteralmente significa inversione contabile, non è altro che un meccanismo che fa ricadere il peso dell'IVA sul destinatario di beni e servizi quando questi è soggetto passivo sul territorio italiano. Lo scopo è quello...
Aziende e Imprese

Come emettere una fattura elettronica

La fattura elettronica è un documento che riporta dei dati ben precisi; infatti, è diventato obbligatorio nei rapporti con la Pubblica Amministrazione nell'anno 2008 su consiglio dell'Unione Europea, per la predisposizione di un quadro normativo che...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.