Come fare istanza di rimborso delle imposte per versamento indebito

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Capita spesso nel periodo delle dichiarazioni dei redditi o dei pagamenti delle imposte, che avvengano degli errori riguardanti i versamenti. Questo tipo di errore può dipendere da una nostra svista, che si trasforma in un versamento maggiorato dell'imposta. Altre volte l'imposta da versare viene calcolata male dall' Agenzia delle Entrate e il pagante se ne accorge solo nei successivi calcoli o controlli. In questa guida vedremo come fare istanza di rimborso delle imposte per versamento indebito.

27

Occorrente

  • Moduli per la richiesta dell'istanza presso l'agenzia delle entrate
37

Generalmente la cosa migliore da fare è controllare che il versamento da fare sia corretto tramite un centro di assistenza fiscale o ricontrollando online che il calcolo sia stato effettuato correttamente. Questa mossa preventiva eviterà il successivo pagamento errato con necessità di fare richieste nei giorni seguenti. I tempi per effettuare richiesta di rimborsi sono infatti compresi tra i 60 e i 90 giorni dall'avvenuto pagamento delle imposte. Se ci si accorge dell'errore è bene muoversi immediatamente con le modulistiche perché i tempi tendono sempre ad essere piuttosto lunghi.

47

Il versamento indebito può essere dovuto ad un errore dell'agenzia delle entrate o ad un errato pagamento aggiuntivo fatto da noi stessi. Rivolgiamoci agli uffici più vicini dell'agenzia delle entrate e richiediamo il modulo per la richiesta di rimborso. In alternativa è possibile scaricare i moduli online per la richiesta ed inviarli tramite fax, all'agenzia stessa. Nei successivi 60-90 giorni verremo ricontattati per conoscere le modalità di rimborso. Il rimborso non viene effettuato tramite contatti ma tramite agevolazioni su la dichiarazione dei redditi o imposte successive.

Continua la lettura
57

Se l'istanza viene riconosciuta entro 48 mesi dalla presentazione della richiesta il contribuente verrà a beneficiare del rimborso. Per la presentazione della domanda è possibile presentare richiesta sia personalmente che, eventualmente l'errore non sia dovuto a noi in campo lavorativo, dal datore di lavoro. Superati i 48 mesi si perde diritto al rimborso. Le agevolazioni fiscali, come ad esempio delle diminuzioni del saldo su alcune imposte fiscali, verranno detratte dall'avvenuta accettazione della richiesta. Se tuttavia il contribuente risulta iscritto come a ruolo delle imposte, è possibile che avvenga addirittura l'annullamento delle imposte indebite dall'amministrazione finanziaria, quindi dall'agenzia delle entrate.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Assicurarsi sempre del giusto conteggio delle imposte, prima del versamento

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Finanza Personale

Come ottenere il rimborso della tassa automobilistica

La tassa automobilistica, comunemente chiamata anche "bollo auto" è un'imposta che viene applicata annualmente a tutti i possessori di veicoli a motore. L'importo da corrispondere può variare a seconda che si tratti di un'auto o di una moto, oppure...
Finanza Personale

Come Richiedere Il Rimborso Di Imposte Versate In Eccesso

Se un contribuente ha versato imposte in eccesso, quindi non dovute, può richiederne il rimborso. Le modalità per effettuare tale richiesta sono diverse e diversi sono i modi in cui l'amministrazione finanziaria provvede al rimborso. Sicuramente vi...
Richieste e Moduli

Come richiedere il rimborso IRAP all'Agenzia delle Entrate

L'IRAP è stata istituita da governo Prodi col decreto legislativo n. 446 del 15 dicembre 1997. È stata redatta da Vincenzo Visco, che è stato il Ministro delle Finanze con la Finanziaria dell'anno 2008. È un'imposta regionale relativa alle attività...
Finanza Personale

Come compilare un F24

In Italia il Modello F24 è il prospetto che deve essere utilizzato per il pagamento della maggior parte delle tasse, imposte e dei contributi. Può essere utilizzato sia dai contribuenti non titolari di partita IVA, che non hanno l'obbligo dei effettuare...
Richieste e Moduli

Dichiarazione dei redditi: come richiedere i rimborsi fiscali

Ogni anno a molti cittadini italiani, tocca presentare la dichiarazione dei redditi nei limiti fissati dalla legge, rilevando i beni che si posseggono e i vari redditi. Vale la pena allora, documentarsi oppure, rivolgersi a professionisti esperti che...
Finanza Personale

Consigli per la corretta compilazione del modello 730

Attraverso la compilazione del 730 i lavoratori dipendenti e i pensionati possono effettuale la dichiarazione dei redditi ed eventualmente ottenere il rimborso delle imposte accreditato in busta paga o sulla pensione. In alcuni casi è possibile ricevere...
Finanza Personale

Come funziona il sistema fiscale in Polonia

La Polonia è stata caratterizzata da un enorme cambiamento dal punto di vista fiscale, perché è caduta la cosiddetta "Cortina di Ferro" ed i Paesi dell'Europa Orientale si sono trasformati in regimi democratici. A partire dalla caduta del Muro di Berlino...
Finanza Personale

Come rettificare un modello F24 già pagato

Il modello F24 è un modulo che viene utilizzato in Italia per ottemperare al versamento della maggior parte delle imposte, tasse e contributi dovuti, sia da parte dei privati cittadini che dalle imprese, allo stato. Compilare questo modello non è sempre...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.