Come far parte di una giuria

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Quante volte avete sentito pronunciare le famose parole "Signori e signori della giuria" in svariati film e serie televisive? Come tutti saprete, negli USA, alle volte, si viene convocati a far parte di una giuria, direttamente dalla Corte di Giustizia. Le giurie popolari negli Stati Uniti sono praticamente essenziali per il giudizio finale di un processo importante. Ma in Italia come funziona? A tal riguardo, nella presente guida, vi illustrerò tutte le informazioni necessarie su come far parte di una giura. Vediamo quindi come procedere.

26

Occorrente

  • Età tra i 30 e 65 anni
  • richiesta al proprio comune di residenza
  • Licenza media per la Corte d'assise
  • Diploma superiore per la Corte d'assise d'appello
36

Innanzitutto, è necessario stabilire subito delle differenze. Rispetto agli Stati Uniti d'America, in Italia non si fa parte di una vera e propria giuria, ma è possibile affiancare il Giudice togato (colui che dirige il processo), in qualità di Giudice popolare. Come prima cosa, bisogna fare richiesta all'Albo dei Giudici popolari del proprio comune. Per far ciò, bisogna essere di età compresa tra i 30 e i 65 anni e bisogna godere dei diritti politici. Inoltre, è importante avere conseguito la licenza media per la Corte d'assise e il diploma di scuola superiore per la Corte d'assise d'appello.

46

Effettuate questa operazione e avendo a disposizione tutti i requisiti necessari, non dovrete far altro che aspettare: il vostro nominativo sarà, infatti, inserito all'Albo dei Giudici popolari del vostro comune e, se sorteggiato, riceverete una comunicazione tramite raccomandata che vi inviterà a presentarvi. A questo punto, sarete obbligati a presiedere, a meno di gravi problemi personali o cause di forza maggiore, che dovranno comunque essere documentate e presentate. In seguito, il compenso giornaliero per svolgere la funzione di Giudice popolare, varia a seconda della propria posizione lavorativa.

Continua la lettura
56

Se, ad esempio, siete dei lavoratori dipendenti, pensionati oppure disoccupati, la vostra retribuzione sarà di 25,82 euro al giorno. Se invece siete lavoratori dipendenti, ma senza diritto a retribuzione oppure casalinghe, o ancora lavoratori autonomi, il compenso sarà di 51,65 euro al giorno. Non dimenticatevi che se siete disoccupati, oppure lavoratori autonomi con partita IVA, sarà necessario presentare la documentazione, ossia l'iscrizione al centro per impiego della propria città, in caso foste disoccupati, oppure la copia dell'iscrizione ordine per i possessori di partita IVA. Inoltre, avrete delle indennità speciali di 34,79 euro per giorno di effettiva udienza soggetto ad adeguamento ISTAT L. N° 27 del 19/2/81 per triennio.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Richieste e Moduli

Come si ricorre in Cassazione

In Italia sono presenti tre gradi di giudizio: il processo di Primo Grado, l'appello presso la Corte d'Assise e infine la Cassazione. Le sentenze pronunciate nei primi due giudizi possono venire annullate o confermate, quella pronunciata in Cassazione...
Lavoro e Carriera

Come Ottenere Lo Status Di Inoccupato

La crisi economica mondiale ha paventato, con rigore, la questione dell'impiego e dell'inserimento nel mercato lavorativo. A questo proposito è necessario fare chiarezza su una condizione che garantisce una corsia privilegiata per l'assunzione. Per prima...
Aziende e Imprese

Come assumere con agevolazioni contributive

Nelle assunzioni di componenti del personale, quella delle agevolazioni al datore di lavoro è una questione che varia di continuo. Tali cambiamenti frequenti all'interno del panorama legislativo si verificano principalmente per arginare i danni portati...
Lavoro e Carriera

Come essere tutelati da un licenziamento

La fonte fondamentale per il mantenimento di una famiglia è il lavoro. Coloro che sono supervisionati da un datore di lavoro sono soggetti ad un possibile licenziamento. Infatti, in Italia la percentuale di disoccupati è in aumento, ma non preoccupatevi....
Previdenza e Pensioni

Le principali caratteristiche del congedo parentale

Nel diritto del lavoro italiano, il congedo parentale o astensione facoltativa, è una forma di previdenza facoltativa che prevede un periodo di astensione dall'attività lavorativa per consentire al lavoratore di adempiere appieno alla sua funzione familiare...
Lavoro e Carriera

Come impugnare un licenziamento illegittimo

Il presente che ognuno di noi sta vivendo rappresenta un momento molto difficile dal punto di vista economico e quindi soprattutto lavorativo. Sono numerose le aziende, anche le più apparentemente solide, che finiscono per fallire tragicamente, lasciando...
Lavoro e Carriera

Come chiedere la disoccupazione ordinaria

Una prestazione economica, elargita ai disoccupati, si tratta di un sostegno concesso dall’INPS ai lavoratori subordinati che perdono il proprio stato occupazionale. Il periodo di indennità è variabile, a seconda dell’età del lavoratore. Per i...
Finanza Personale

Come procedere alla revoca della delega per i contributi sindacali

L'articolo 26 dello Statuto dei lavoratori prevede la possibilità per i sindacati di raccogliere contributi volontari da parte dei lavoratori, e ciò avviene generalmente tramite una trattenuta dalla stessa busta paga, perché il lavoratore delega il...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.