Come evitare lo stress sul lavoro

tramite: O2O
Difficoltà: facile
14

Introduzione

Le emozioni, da quelle positive e benaccette a quelle più negative e difficili da gestire, come la rabbia e la paura, fanno inevitabilmente parte del nostro quotidiano; diventa più difficile riconoscerle e gestirle nell'ambito lavorativo, laddove, tuttavia, esse possono condizionare notevolmente la percezione di stress e, di conseguenza, anche il proprio benessere psicofisico. In questo articolo proviamo a fornirvi qualche consiglio utile su come evitare lo stress sul lavoro.

24

Subire pressioni dai propri superiori, dai colleghi o dagli utenti o clienti (per chi lavora a contatto con il pubblico) è una dinamica molto diffusi in svariati contesti lavorativi. Nel momento in cui il lavoratore si vede affidato un compito difficile o una responsabilità può sentirsi sovraccaricato dallo stress legato al desiderio di proporre una buona prestazione; in questi casi imparare a respirare profondamente prima di parlare, cercare di mantenere la testa sgombra da pensieri negativi e non pensare automaticamente di non farcela possono essere le strategie migliore per affrontare al meglio quanto richiesto.

34

A questo punto è fondamentale riuscire ad organizzare mentalmente una scaletta delle priorità e provare a progettare anche i tempi necessari per espletarle nel modo ottimale. Allenarsi alla pianificazione degli obiettivi e delle attività richieste è un buon modo per raggiungere risultati senza lasciarsi sconvolgere dall'ansia e dallo stress. Anche i più capaci, tuttavia, possono subire giudizi negativi da parte di colleghi e superiori: se queste situazioni vi caricano di emozioni negative come la tristezza è preferibile cercare di scaricare la tensione allontanandosi per qualche minuto, anche per piangere, se necessario, per qualche minuto da soli. Questo può accadere soprattutto quando si sente di aver ricevuto un rimprovero ingiustificato dal proprio capo: meglio allora, recuperare le forze per farsi spiegare affrontando direttamente le difficoltà e provando a fare di meglio alla prossima occasione.

Continua la lettura
44

Se hai subito un rimprovero che secondo te è ingiustificato e ti senti triste non farlo vedere al tuo capo: se senti che le lacrime ti salgono agli occhi scusati e allontanati. Vai in bagno e sfogati, poi lavati il viso e ritorna a parlare con lui. Fagli presente che credi di aver subito un'ingiustizia e che vuoi che le cose vadano meglio. La cosa migliore è chiedere consiglio al tuo capo su come procedere. Ciò che importa è non lasciarsi assalire dalla paura di non aver svolto bene il proprio compito e di non essere all'altezza delle aspettative, facendosi così travolgere da un vortice di pensieri negativi. Al contrario, è bene sfruttare queste frustrazioni per prestare più attenzione ai dettagli e trasformare in aspetti pratici la paura di fallire.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

Come accettare un rimprovero dal capo

Sul posto di lavoro è normale a volte ricevere dei rimproveri da parte del capo. Quello che può dare veramente fastidio è il fatto che questi richiami in certi casi non sono del tutto meritati, ma risultano essere frutto di una tensione nervosa accumulata...
Lavoro e Carriera

Come comportarsi con un collega invidioso

Al giorno d'oggi, capita spesso nel proprio ambiente lavorativo di avere colleghi gelosi ed invidiosi degli altri. Questo può essere molte volte imbarazzante e stressante. Sentire sempre su se stessi, gli occhi altrui non è certamente facile. In questa...
Lavoro e Carriera

Come comportarsi al lavoro

Il posto di lavoro è il luogo dove si passa buona parte della giornata. In questo articolo vi spiegheremo oggi come comportarsi al lavoro. Qui oltre a competenza e professionalità, assume un valore importante anche il comportamento che il lavoratore...
Lavoro e Carriera

10 regole per sopravvivere ad un lavoro che non piace

Può succedere che tu debba svolgere un lavoro che non ti piace affatto, oppure che non sia attinente con quello che hai studiato. Sappi comunque che puoi andare avanti per la tua strada, sopportando i disagi della vita lavorativa quotidiana. In questo...
Aziende e Imprese

Come rimproverare i dipendenti in modo efficace

Si sa che qualsiasi mestiere ha dei doveri e dei diritti per i dipendenti ed anche per il datore di lavoro. Al capo spetta però di mettere i propri lavoratori in riga, quando si verrà a verificare un problema dovuto a negligenza. Se avete attorno a...
Lavoro e Carriera

Come accettare il licenziamento

In questo tutorial, abbiamo pensato di scrivere pensando a tutte quelle persone che purtroppo hanno perso il proprio lavoro, cercando di dare una mano concreta. Non è sicuramente piacevole trovarsi in una situazione del genere, però in tali casi si...
Lavoro e Carriera

10 consigli per una corretta postura al pc

Ormai milioni di persone, nel mondo, certo non solo in Italia, passano ore seduti davanti al PC. Ovviamente, il lavoro è la ragione principale delle tante ore passate davanti allo schermo di un computer, ma non solo. Internet, in particolare, è diventata...
Lavoro e Carriera

10 errori da non commettere quando si inizia un nuovo lavoro

Il periodo di ambientamento ad un nuovo lavoro richiede impegno e attenzione. Che si tratti del lavoro dei sogni o di una mansione temporanea, chiunque vorrebbe iniziare con il piede giusto, fare bella figura e cercare di mostrare il meglio di sé in...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.