Come estinguere un'ipoteca giudiziale

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Un'ipoteca giudiziale è un provvedimento avviato dal Tribunale, in seguito ad una richiesta comprovata da parte di un creditore insoddisfatto, che cerca di difendere in tutti i modi possibili il suo credito nei confronti del debitore. Infatti, in mancanza del pagamento, il creditore decide di richiedere che il debitore vada sotto provvedimento giudiziale.
In questa guida, in particolare, vedremo come fare per riuscire ad estinguere correttamente un'ipoteca giudiziale.
Seguendo tutti i passi riportati successivamente, pur non avendo mai effettuato un'operazione di questo tipo, saremo in grado di capire tutto l'iter procedurale, necessario per l'estinzione di questa particolare ipoteca.

27

Occorrente

  • Documenti dell'immobile, documenti relativi alla vendita dell'immobile e all'accordo con il creditore
37

L'ipoteca giudiziale è un provvedimento pubblico che può essere visionato da tutti, soprattutto dalle banche.
Se l'immobile è sotto un mutuo, la banca può chiedere il rimborso immediato del debito residuo totale. La vendita non è impedita ma, con il passare degli anni, potrebbe portare all'espropriazione del bene al proprietario. Per questo motivo, se si possiede un immobile in questo stato, bisognerà muoversi in fretta e chiedere la cancellazione dell'ipoteca rivolgendosi ad un magistrato; nel caso il saldo del debito fosse ricavato dalla vendita del bene, ad un notaio, per sottoscrivere un documento di accordo raggiunto, firmato dal creditore.

47

Per prima cosa bisogna informarsi bene su tutta la documentazione da produrre presso un legale di fiducia e solo dopo, si potrà chiedere aiuto ad un giudice. Avviata la richiesta, il Tribunale emetterà una procedura per ottenere la cancellazione, finalizzata al conseguimento di uno specifico ordine di cancellazione emesso dal magistrato. La dichiarazione di rinuncia del creditore, non sarà perciò sufficiente all'espletazione della procedura, dovremo attendere i tempi necessari per la pronuncia dell'ordine ora esplicato ed, inoltre, sostenerne tutti costi.

Continua la lettura
57

Potrebbe solamente verificarsi un piccolo problema durante l'esecuzione del procedimento per l'estinzione dell'ipoteca giudiziale. In molte Conservatorie, la faccenda viene annotata spesso e volentieri con ritardo di mesi o, in casi limite, addirittura anni. Ciò sta a significare che, nel frattempo, l'ipoteca potrebbe continuare a risultare esistente. Per ovviare quindi questo fastidioso inconveniente, durante tale periodo, potremo dimostrarne l'insussistenza a pieno titolo, esibendo come prova l'atto di assenso l'ordine di cancellazione del giudice.

67

A questo punto saremo finalmente pronti ad eseguire la procedurà che porterà all'estinzione dell'ipoteca giudiziale sul nostro immobile e per farlo sarà sufficiente seguire con attenzione tutti i passaggi precedenti.
Questa operazione è molto importante perché solo in questo modo potremo evitare di perdere la proprietà del nostro bene in caso di mancato pagamento del debito.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Rivolgetevi ad un legale

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Case e Mutui

Come annullare un contratto ipotecario

Come sappiamo l'ipoteca è un diritto reale di garanzia che viene costituito su beni immobili o mobili registrati e che conferisce al creditore il diritto di essere soddisfatto del suo credito, con preferenza nei confronti di altri creditori, mediante...
Case e Mutui

Come Accertarsi Della Cancellazione Dell'Ipoteca Su Una Casa

Acquistare una casa oggi, con i tempi che corrono, non è semplice. La banca richiede infinite garanzie prima di concedere un mutuo, oltre a cospicuo anticipo. Fra le varie garanzie richieste, una fra le più pericolose a dire il vero, è l'ipoteca sull'abitazione....
Case e Mutui

Come estinguere un mutuo casa in anticipo

Tutti sappiamo che se non abbiamo abbastanza soldi per poter comprare una casa è possibile richiedere un mutuo presso una Banca o ad un Istituto Finanziario. Il mutuo è a tutti gli effetti un contratto che intercorre tra il mutuante (Banca), che presta...
Case e Mutui

Come funziona l'ipoteca sul mutuo

L'ipoteca viene iscritta presso il Registro degli immobili del comune e ha una validità di vent'anni dal momento della sua accensione. Quando si trattano determinati argomenti, come ad esempio quello finanziario, molti non sanno come orientarsi. L'ipoteca...
Richieste e Moduli

Prestito vitalizio ipotecario: cos'è e come funziona

Il mondo della finanza permette tantissime forme di prestito diverso ed uno davvero insolito è il prestito vitalizio ipotecario. Questi tipo di prestito, sebbene sia stato introdotto i Italia nel 2005, è tutt'oggi ancora poco conosciuto e sfruttato....
Case e Mutui

Surroga del mutuo: cos’è, vantaggi e svantaggi

Ricorrere ad un finanziamento per ottenere liquidità, al fine di fare acquisti importanti od affrontare una ristrutturazione di immobili, rappresenta uno degli strumenti più utilizzati dagli italiani. La sottoscrizione di un impegno contrattuale di...
Case e Mutui

Come stipulare un mutuo senza ipoteca immobiliare

Sappiamo tutti che avere un immobile è un sogno che ci perseguita sino a quando non lo realizziamo prima o poi ognuno di noi, avrà a che fare con la scelta e poi l'acquisto di: case, locali commerciali, terreni o altro genere di "mattone" o bene durevole,...
Case e Mutui

Mutuo vitalizio ipotecario: cos'è e come funziona

Il mutuo vitalizio ipotecario è uno strumento finanziario anglosassone entrato in Italia dal 2005 con la legge n.248. Grazie a questa legge chi ha un'età maggiore di 65 anni può avvedere a finanziamenti a medio e lungo termine. In questo modo chi ha...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.