Come essere indennizzati per il colpo di frusta

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

All'interno della presente guida andremo a occuparci di infortuni. Nello specifico, come avrete notato dal titolo che accompagna la nostra guida, ora andremo a spiegarvi Come essere indennizzati per il colpo di frusta.
La strada, si sa, è ormai sempre più pericolosa. Purtroppo gli incidenti stradali sono all'ordine del giorno, e chi ne viene coinvolto può riportare lesioni più o meno gravi. Uno degli incidenti più frequenti soprattutto nelle grandi città è il tamponamento. Per fortuna, le ferite che si riportano in questo tipo di incidenti non sono mai particolarmente gravi. La lesione più denunciata in caso di tamponamento è, in genere, il trauma distorsivo del rachide cervicale, comunemente detto colpo di frusta.

25

Come abbiamo appena spiegato lungo il passo che ha introdotto la tematica della guida, ora andremo a spiegarvi Come essere indennizzati per il colpo di frusta. Non perdiamo tempo e cominciamo le nostra argomentazioni sulla tematica.
Qualora vi trovaste nella spiacevole situazione di esser coinvolti all'interno di un tamponamento, con interessamento di infortuni come il colpo di frusta, la scelta migliore sarebbe quella di chiamare l'ambulanza per farvi venire a prendere già nel luogo dell'incidente. Se questo non dovesse essere possibile, ma siete convinti di aver riportato una lesione al rachide cervicale, dovete recarvi al più presto a farvi fare una visita. Entro tre giorni dall'incidente, è necessario compilare debitamente la richiesta di risarcimento del danno e farla avere alla vostra compagnia assicuratrice, allegando fotocopia del referto di pronto soccorso o del vostro medico, con la diagnosi del trauma riportato e, se necessario, la prescrizione del collare immobilizzante.

35

Successivamente, con tutta calma (si ha tempo fino a due anni) si dovrà allegare tutta la documentazione completa dei danni che avrete subito a seguito dell'incidente.
La documentazione da allegare una volta smaltito il trauma, dovrà contenere tutti gli accertamenti che sarà stato necessario fare, gli esami diagnostici, le lastre, le radiografie, gli scontrini e le ricevute fiscali di ogni visita ed ogni acquisto collegato, comprese le sedute di fisioterapia (se ne avrete fatte) per il completo recupero fisico, e quant'altro eseguito a causa della lesione riportata. Se a causa delle lesioni riportate nell'incidente sarai stato costretto a restare a casa per un periodo di tempo più o meno lungo, senza poter svolgere la tua attività lavorativa, dovrai richiedere alla tua assicurazione anche un rimborso in questo senso, detto danno per inabilità temporanea.
Oltre al danno per inabilità temporanea, si può (e conviene) fare richiesta anche per il danno permanente. Il danno permanente specifico per le lesioni riportate da colpo di frusta, ha, nelle tabelle delle compagnie assicurative, una forbice che varia tra lo 0 e il 2%.

Continua la lettura
45

Per tutelarvi e tutelare il vostro compenso di risarcimento e i vostri interessi, è sempre opportuno rivolgersi ad un medico legale che possa produrre una relazione scritta sulla vostra situazione, e stabilire con precisione il grado di inabilità permanente che avrete riportato. Il colpo di frusta può sembrare una stupidaggine, ma se sottovalutato può creare seri problemi motori e di deambulazione.
In ultima analisi, vi consiglio la lettura di ulteriori articoli sul tema, che possano offrirvi un approfondimento rispetto ai contenuti inseriti lungo i tre passi della nostra guida. Eccovi, a tal proposito, un link interessante: http://www.abilitychannel.tv/colpo-di-frusta-e-disabilita/.
Spero che questa guida su Come essere indennizzati per il colpo di frusta possa esservi stata utile.

55

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.