Come essere assicurati in caso di impossibilità di lavorare

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

La malattia rappresenta senza dubbio una delle più importanti cause di assenza dal lavoro. Il cattivo stato di salute, non comporta la perdita del posto lavorativo, anzi, quest'ultimo deve essere conservato a favore della persona assente per un certo periodo di tempo, secondo quanto viene generalmente stabilito dai contratti collettivi. Trascorso tale termine, un lavoratore ancora malato con conseguente impossibilità da parte sua di recarsi a lavorare, può anche incorrere nel proprio licenziamento, percependo in questo caso l'indennità sostitutiva del preavviso. Per affrontare gli inevitabili disagi economici in presenza di tale spiacevole situazione, in questa guida, vi illustrerò come essere assicurati in caso di impossibilità di lavorare.

27

Occorrente

  • Compagnia assicurativa
  • polizza
  • Documentazione e pratiche al riguardo
37

A volte può sopraggiungere l'impossibilità di recarsi al lavoro per l'improvviso sopraggiungere di una malattia, per gravi lesioni o per particolari eventi che impediscano al lavoratore di esercitare la propria attività. Tale situazione è sicuramente sgradevole, ma nel corso della propria esistenza, purtroppo può anche verificarsi. Proprio per questo motivo, può certamente essere una valida soluzione quella di contattare una compagnia assicurativa di fiducia, stipulando una polizza per sentirsi più sicuri nell'evenienza di inabilità lavorativa temporanea o permanente.

47

In Italia, viene garantita la tutela della propria salute attraverso il Servizio Sanitario Nazionale, ma quando una malattia impedisce di lavorare e quindi di percepire un guadagno, è sempre bene pensare ad una polizza-malattia per poter affrontare al meglio eventuali visite specialistiche private, oppure medicine particolarmente costose. In questo caso, esistono diverse tipologie di polizze: quella per malattia temporanea, viene scelta per tutelare il lavoratore impossibilitato a svolgere la propria attività per una determinata patologia e per un certo periodo di tempo.

Continua la lettura
57

Successivamente, può anche accadere che l'impossibilità di svolgere la propria mansione si protragga in maniera permanente: per poter eventualmente affrontare tutto questo nella maniera meno disagiata, è invece possibile orientarsi verso un genere di polizza per invalidità. In questo caso, la tipologia di indennizzo da parte della compagnia assicurativa può prevedere, secondo il contratto stipulato, non solo il rimborso delle varie spese sostenute per ricoveri in cliniche private o interventi chirurgici, ma anche il riconoscimento di una rendita vitalizia, oppure di un capitale a causa di uno stato di non autosufficienza.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Prima di stipulare una polizza assicurativa, è sempre consigliabile contattare diverse compagnie per avere dettagliate informazioni generali.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Previdenza e Pensioni

Polizze per anziani: 5 consigli per sceglierle

Al giorno d'oggi diventa sempre più vantaggioso stipulare una polizza per anziani che possa garantire maggiore sicurezza e stabilità per il futuro proprio e della famiglia. Le polizze per anziani sono di solito rappresentate da assicurazioni sulla vita...
Richieste e Moduli

Come chiedere l'assegno di accompagnamento per invalidità civile

L’assegno di accompagnamento per invalidità civile è una indennità economica, erogata a domanda dall'Inps, a favore dei soggetti con menomazioni. Una commissione verificherà che il soggetto non possa camminare nè svolgere le azioni quotidiane senza...
Finanza Personale

Diritto commerciale: i contratti di assicurazione

Dopo la revisione del codice del 1942, la disciplina del contratto di assicurazione è stata rimodulata per una maggiore tutela dell'assicurato, in quanto parte meno forte del contratto, al fine di evitare che l'assicuratore possa disporre arbitrariamente...
Previdenza e Pensioni

Come scegliere l'assicurazione sanitaria

Hai deciso di farti un'assicurazione sanitaria, per avere in caso di necessità, un aiuto ad affrontare le spese mediche? In questa guida, ti scrivo delle informazioni utili, su questo tipo di assicurazioni sanitarie. Hai deciso di farti un'assicurazione...
Aziende e Imprese

Come trattare contabilmente le polizze assicurative a garanzia del TFR

Nel momento in cui si verifica la cessazione di un rapporto di lavoro dipendente, l'impresa datrice deve corrispondere al lavoratore l'indennità a titolo di trattamento di fine rapporto, TFR in acronimo, regolamentato dall'art. 2120 del Codice Civile....
Previdenza e Pensioni

Come riscuotere una polizza vita di cui si è beneficiari

Chiunque abbia sottoscritto una polizza assicurativa a vita deve sapere quali sono i suoi diritti e soprattutto conoscere quali sono i suoi diritti nel caso in cui voglia divenire in possesso oltre che del capitale anche degli interessi maturati nei confronti...
Finanza Personale

Come chiedere l'indennità di accompagnamento

Dal 1980 tutte le persone che, a causa di malattie fisiche o psichiche, non hanno la possibilità di compiere le azioni quotidiane della vita senza l'assistenza di un accompagnatore, possono godere della cosiddetta indennità di accompagnamento. Solitamente...
Lavoro e Carriera

Come comunicare la malattia all'INPS

Quando un lavoratore dipendente viene colpito da una qualsiasi malattia, e quindi si trova impossibilitato a svolgere la sua normale attività lavorativa, ha diritto ad un'indennità riconosciuta dall'INPS, il quale si fa carico di parte della retribuzione...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.