Il Post

Come esportare prodotti italiani all'estero

di Leonardo Locardo difficoltà: media

Come esportare prodotti italiani all'estero Molti prodotti italiani, date le loro caratteristiche e le elevate qualità di alcuni, sono molto ricercati all'estero. Esportare il made in Italy è una delle priorità per tutte le piccole e medie imprese italiane che vogliono superare la crisi del momento, i prodotti italiani in tutto il mondo sono una risorsa e un valore aggiunto per l'italia, infatti ogni giorno si moltiplicano le iniziative atte a promuovere il vero made in Italy anche da parte di Google. Ma come possiamo esportare i prodotti italiani all'estero? Se decidiamo di esportare dei prodotti, dal nostro paese ad altri, dovremo, per prima cosa, condurre un'accurata indagine di mercato e verificare la richiesta degli stessi nei vari paesi presenti nel globo. Continua a leggere la guida per scoprirne di più.

Assicurati di avere a portata di mano: Prodotto da commercializzare

1 Come esportare prodotti italiani all'estero Una delle cose più accessibili da fare ed attuabile da tutti, consiste nell'effettuare una ricerca tramite web digitando il prodotto specifico di nostro interesse e verificandone la richiesta da parte di una nazione, ad esempio potremo scrivere "arance siciliane Svezia", e notare l'analisi del motore di ricerca. In alternativa, avvalendoci dello strumento di ricerca delle parole chiave di Google si può osservare quanti utenti cercano un dato prodotto nella rete online, nell'arco di un certo periodo, ma per questo tipo di lavoro, bisogna sapersi muovere adeguatamente, lo sanno bene gli specialisti SEO ed i creatori di siti e di blog. Un altro modo più semplice, e a portata di tutti, è quello di affidarsi a delle aziende specifiche che si occupano, in prima persona, di esportare a nostro conto, i prodotti italiani all'estero, una di queste è la nota "Italian business", un'altra è la "Ego international". Queste agenzie oltre a pubblicizzare il nostro prodotto nel web curano tutta la parte dell'esportazione incluso l'inserimento nella catena di distribuzione.

2 Come esportare prodotti italiani all'estero Anche Puntoit aiuta gli imprenditori a far conoscere il loro lavoro all'estero, aiutando ad esportare il made in Italy tanto richiesto in tutto il globo terrestre. Puntoit è un'opportunità interessante per tutte le aziende che producono e vogliono esportare il Made in Italy, i veri prodotti italiani. Infine, consiglio di consultare il sito ICE, il quale, insieme all'Unione Europea, può aiutarvi nella realizzazione del vostro progetto di esportazione. Basterà iscriversi a tale sito per ricevere utilissime informazioni e statistiche circa gli investimenti diretti all'estero, le tariffe doganali, i dati sugli scambi di merci ed infine i dati macroeconomici. Le attività dell'istituto nazionale ICE all'estero, sono finalizzate a fornire alle aziende tutti i servizi di consulenza e assistenza nonché sviluppare promozioni delle varie singole imprese e del sistema commerciale italiano all'estero.
Molte regioni, specie per quel che concerne prodotti gastronomici e manifattura artigianale, stanno facendo delle promozioni gratuite per le esportazioni estere, una palla da cogliere al balzo considerando la crisi economica che ha investito il paese.

Continua la lettura

3 Come esportare prodotti italiani all'estero Una volta verificata la richiesta del nostro prodotto e deciso in quale paese esportarlo, è necessario stilare un "business plan" (piano di lavoro), per l'internazionalizzazione, il quale sempre attraverso la ricerca web, ci consentirà di trovare negozi, supermercati o catene degli stessi esercizi, che potrebbero essere interessati all'acquisto del nostro prodotto.  Sarà utile prendere contatto con la Camera di Commercio italiana situata in loco (ossia nel paese in cui vogliamo esportare il prodotto), questo tipo di supporto, però, ha un costo economico che si aggira intorno ai 1000 euro circa.  Approfondimento Strategie di internazionalizzazione delle imprese (clicca qui) Infine, bisognerà pensare alle ricevute, alle fatture e alle bolle che accompagnano il prodotto dal momento che esce dal nostro magazzino fino a destinazione.  Per questa parte, strettamente burocratica, sebbene sia abbastanza semplice, è consigliato avvalersi di un buon commercialista, possibilmente competente ed efficiente.. 

Non dimenticare mai: Prestare molta attenzione di chi fidarsi Alcuni link che potrebbero esserti utili: Export online Il made in Italy

Come esportare prodotti alimentari all'estero Come aprire un ristorante negli USA Canada: come trovare lavoro Come comprare la seconda casa all’estero

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide utili