Come effettuare la cessione di un contratto di locazione

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

La locazione è un contratto con il quale una persona cede a un'altra un bene, per un determinato periodo, a fronte di un corrispettivo in denaro. Se si tratta di bene mobile (es. Auto, moto, barca) si parlerà di nolo o noleggio, nel caso di bene immobile (es. Un'abitazione) si parlerà di locazione-conduzione. Qualora il contratto di locazione lo preveda, effettuare la cessione può essere eseguita da ambedue le parti, in qualunque momento. La durata del contratto viene concordata tra i soggetti e non può essere superiore ai trent'anni; per gli immobili destinati ad uso abitativo, il contratto deve avere la durata minima di quattro anni e alla scadenza può essere rinnovato per un periodo ulteriore di quattro anni, mentre, per gli immobili destinati ad uso commerciale, viene stipulato un contratto di durata sessennale o, in alcuni casi, novennale. Vediamo allora come effettuare la cessione di un contratto di locazione.

24

Nella cessione del contratto, di regola, il rapporto contrattuale ceduto non può essere modificato, per cui non è possibile una cessione parziale. Se volete cessare un contratto di locazione, sia se siate locatori o conduttori, è previsto dalla legge l'obbligo di comunicare la cessione all'altra parte con un preavviso minimo di sei mesi, mentre se è soggetto della cessione un grave motivo, anche qualora non sia definito nel contratto, è possibile comunicare la cessione, fermo restando l'obbligo di comunicarlo con il preavviso dei sei mesi.

34

Per poter dar vita alla cessione, è necessario comunicare all'altro soggetto tramite lettera la propria volontà di effettuare la cessione, mezzo raccomandata. Se tale volontà è determinata da gravi motivi, essi devono essere riportati nella lettera. Il preavviso di sei mesi decorre dalla data di ricezione della lettera. Se la parte che vuole cessare il contratto è il locatore, perché ha intenzione di avviare lavori di ristrutturazione, restauro o demolizione, oppure per mutare l'uso a cui l'immobile è destinato, può esercitare il rifiuto del rinnovo. Esso sarà obbligato a comunicare tale decisione in una lettera, tramite raccomandata, con un preavviso di sei mesi alla scadenza del contratto, specificando il motivo della sua volontà.

Continua la lettura
44

La cessione del contratto di locazione dovrà essere comunicata dal locutore tramite il pagamento dell'imposta di cessione, del costo di 67 euro, all'Agenzia delle Entrate, che il conduttore sarà, poi, tenuto a risarcire. Per la cessione, le parti interessate devono, con il modello F23, versare l'imposta all'Agenzia delle Entrate entro trenta giorni e presentare l'attestato del versamento nei successivi venti giorni, nell'agenzia ove sia stato registrato il contratto.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Richieste e Moduli

Come sublocare un immobile concesso in locazione

Se in precedenza abbiamo stipulato un contratto di locazione ed ora intendiamo invece sublocare un immobile, possiamo farlo senza alcun problema, poiché la legge lo prevede, ma a patto che vengano rispettate alcune normative, si paghino i dovuti oneri...
Case e Mutui

Come valutare Un Contratto Di Locazione Con La Cedolare Secca

La “cedolare secca” è un regime facoltativo, che si sostanzia nel pagamento di un’imposta sostitutiva dell’Irpef e delle addizionali (per la parte derivante dal reddito dell’immobile). In più, per i contratti sotto cedolare secca non andranno...
Finanza Personale

Come distinguere il pignoramento del quinto dello stipendio dalla cessione del quinto

In periodi di crisi come questo, purtroppo, si sente sempre più spesso parlare di pignoramento del quinto dello stipendio o della cessione del quinto. Quali sono le differenze tra queste due situazioni finanziarie? Chi ricorre all'una o all'altra? Il...
Banche e Conti Correnti

Requisiti per ottenere una cessione del quinto dello stipendio

La cessione del quinto è una tipologia di prestito offerta ai pensionati e lavoratori dipendenti. Questa opportunità di credito permette di avere un prestito sicuro, senza offrire garanzie in quanto protetto da elevate coperture assicurative. Inoltre...
Aziende e Imprese

Come Contabilizzare La Cessione Di Fatture

Quando si apre un'attività commerciale, di qualsiasi natura essa sia, bisogna considerare sempre la quantità di tasse e che si andranno a pagare per le diverse attività economiche a cui la propria azienda deve far fronte. Vi sono diversi metodi per...
Finanza Personale

Come calcolare la rata della cessione del quinto

Di questi ultimi tempi la crisi ci sta portando verso un'era di povertà e malumore che contrasta qualsiasi forma di presagio ci sia in giro. Ultimamente molte persone ricorrono a prestiti dalle banche o addirittura a prestiti fatti da amici per cercare...
Aziende e Imprese

Come vendere le azioni di un'impresa

La vita di un'impresa è caratterizzata dal verificarsi di una serie di vicende che possono avere natura ordinaria o straordinaria: tra queste ultime, vi è la modifica della compagine societaria. Nelle società per azioni, la metodologia applicabile...
Finanza Personale

Come costruire il piano di ammortamento di un Leasing a Rata Costante

I leasing rappresentano dei finanziamenti particolari, in cui il finanziatore acquisisce un determinato bene che consente di utilizzare, dietro il pagamento di un canone. A seconda dell'attività svolta dal soggetto che concede in locazione i beni, si...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.