Come effettuare i versamenti volontari

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Un lavoratore che ha versato i contributi per almeno 35 anni ha diritto ad un'equa pensione. Durante l'esperienza lavorativa può succedere che per un periodo di tempo il contribuente non esercita l'attività. I motivi possono essere: l'aspettativa per ragioni personali oppure la crisi dell'azienda. Per coprire questi "buchi" si può decidere di fare dei versamenti volontari. Questi ultimi danno la possibilità di perfezionare i requisiti per poter avere diritto alla pensione. Inoltre, possono incrementare l'importo del trattamento pensionistico. Leggendo questo tutorial si possono avere delle informazioni ed alcuni utili consigli su come poter effettuare questi versamenti.

24

Per effettuare dei versamenti volontari è indispensabile ottenere un'autorizzazione. Quest'ultima si concede a chi ha interrotto il rapporto di lavoro; vale anche la sospensione di breve durata. Inoltre, è consentito l'accesso a questa possibilità a chi ha un contratto part-time. Per effettuare i versamenti volontari bisogna presentare una domanda specifica. Questa operazione si può effettuare tramite internet attraverso il portale dell'INPS. In alternativa si può chiamare il Contact center al numero gratuito 803164. Anche i patronati e gli intermediari dell'istituto di previdenza sono abilitati a fornire questi servizi.

34

È opportuno sapere che l'autorizzazione si ottiene soltanto se vengono rispettati alcuni requisiti. Bisogna avere almeno 5 anni di contributi, a prescinde dalla collocazione temporale. In alternativa si possono avere 3 anni di contributi però si devono versare gli stessi nei 5 anni precedenti la domanda. Occorre una contribuzione effettiva per perfezionare questi versamenti; si deve escludere quella figurativa. L'autorizzazione si concede ai lavoratori dipendenti dal primo sabato successivo alla presentazione della domanda. Per gli autonomi invece dal primo giorno del mese in cui si fa la richiesta.

Continua la lettura
44

È possibile effettuare i versamenti volontari con il bollettino MAV. In alternativa si può eseguire anche online sul sito INPS; in questo caso bisogna andare sul portale web ed effettuare il pagamento con carta di credito. Quest'ultima può essere utilizzata anche per un pagamento via telefono al numero gratuito 803164. Per i dipendenti il contributo si calcola in base alle ultime 52 settimane di versamenti obbligatori. Per gli autonomi viene determinato sulla media dei redditi denunciati nei 36 mesi precedenti la domanda.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

Come detrarre i contributi volontari

I contributi volontari possono essere definiti come delle quote versate all'Istituto Nazionale per la Previdenza Sociale (INPS), questi versamenti vengono effettuati senza alcun obbligo. Lo scopo di versare questi contributi all' INPS deriva dal fatto...
Previdenza e Pensioni

Come calcolare la pensione Inps

Dal primo maggio 2015 il sito dell'INPS ha introdotto uno strumento interessante per tutti coloro che vogliono sapere quando avverrà il proprio pensionamento e soprattutto a quanto ammonterà la pensione che riceveranno. Per effettuare questo calcolo...
Finanza Personale

Come detrarre la previdenza complementare

A causa delle differenti riforme effettuate dai governi sul sistema delle pensioni, e considerando l'allungamento delle aspettative di vita, al giorno d'oggi è diventata un'esigenza quella di crearsi una pensione complementare per sostenere uno stile...
Finanza Personale

Come preparare i documenti per il 730

La presentazione del Modello 730 non è sempre obbligatoria. Infatti è tenuto a presentarlo il contribuente che ha conseguito redditi nell'anno 2014 e non rientra nella categoria degli esonerati. Nel corso dell'anno tutte le famiglie sostengono tantissime...
Previdenza e Pensioni

Come controllare i contributi INPS

Tanti anni di lavoro per assicurarci domani una pensione. Quando e con quale rata andremo in pensione dipende dalle ritenute e dai versamenti fatti negli anni di lavoro. A questi concorrono sia i contributi figurativi (i versamenti da lavoro) che quelli...
Previdenza e Pensioni

Come E Perchè Iscriversi Alla Fondazione Enasarco

Quando nella propria vita si decide di intraprendere come lavoro, l'attività di agente monomandatario oppure quella di rappresentante di commercio, è necessario iscriversi alla Fondazione Enasarco per vedersi riconoscere, a fine attività lavorativa,...
Previdenza e Pensioni

Fondi Pensione: cosa sono e come funzionano

Nel 1995 venne varata la “Riforma Dini”. Anche detta “Riforma del sistema pensionistico obbligatorio e complementare”, essa apportò un profondo cambiamento nel sistema previdenziale italiano. Venne a crearsi una forte differenza in termini di...
Previdenza e Pensioni

Come anticipare la pensione

Il sogno proibito di ogni lavoratore è ricevere la pensione anticipata, dopo aver svolto la propria professione per tanti anni, fin da quando era giovane. C'è da dire però che la vita lavorativa nel corso degli anni è andata evolvendosi e ciò ha...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.