Come e quando fare una nuova planimetria

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

La planimetria è la rappresentazione in disegno tecnico e geometrico, generalmente da fare in scala 1:500, di un qualsiasi edificio, privato o pubblico che sia. In ogni casa ci deve essere una planimetria corrispondente, prima di tutto perché questo documento è d'obbligo per il catasto, in secondo luogo perché diviene indispensabile esserne muniti qualora si decida di apportare modifiche o effettuare operazioni come la vendita dell'edificio interessato. Se non si è muniti di una planimetria, o quando quella di cui ci si trova in possesso è vecchia e non aggiornata, è necessario crearne una nuova.

27

Occorrente

  • Geometria
37

Partiamo dal "quando". La planimetria catastale è spesso richiesta per dimostrare la consistenza ed estensione in metri quadrati di un immobile visto che questo dato potrebbe, ad esempio, comportare sgravi su alcune tasse e imposte legate alla dimensione dell'immobile, come quella sui rifiuti. Il documento diventa dunque necessario quando si intende dimostrarne la superficie complessiva. La stessa rilevanza subentra in caso di vendita dell'immobile perché nella presentazione dell'atto di vendita è obbligo di legge includere la planimetria.

47

Parliamo poi del "come". Anche se teoricamente ogni edificio dovrebbe essere munito di propria planimetria originale, non sono rari quei casi in cui questa debba essere rifatta o anche modificata. La prima cosa da fare per cambiare la planimetria è una "denuncia di variazione" al Catasto. Questa denuncia è necessaria sia in caso di variazioni minori che, soprattutto, in caso di variazioni importanti e complesse.

Continua la lettura
57

La planimetria dell'immobile deve verificare i cambiamenti apportati negli anni, esplorare e stabilire la corretta redistribuzione degli spazi interni, come ad esempio quando si modifica l'utilizzo di balconi o altri spazi esterni trasformati, coperti e adibiti, ad esempio, a cucina. È necessario comunicare al Catasto la variazione anche quando ci sono delle modifiche sull'attribuzione della rendita catastale. Come ad esempio in caso di realizzazione di soppalchi o doppi servizi. Da notare bene come in caso di leggere variazioni interne di minore entità non sia necessario comunicare la modifica al catasto. Bisogna prestare anche molta attenzione ai tempi e ai procedimenti burocratici per l'adempimento delle denunce al catasto. Si parte da un minimo di quindici giorni ma i tempi sono molto variabili e possono anche allungarsi in maniera considerevole.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Comunicare al Catasto anche variazioni sull'attribuzione della rendita catastale.
  • Da non confondere la planimetria catastale con l'elaborato planimetrico.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Case e Mutui

Planimetria catastale: come usare il software Sister

Se abbiamo una o più proprietà immobiliari ed intendiamo consultare online il catasto, lo possiamo fare scaricando un software denominato "Sister" che ci consente di usufruire di diverse funzioni, e soprattutto l'accesso al registro catastale. Lo strumento,...
Case e Mutui

Come mettersi in regola con il catasto

Quando si possiede un immobile oppure si è titolari di un contratto di locazione che ha subito modifiche senza che ne siate al corrente può capitare che la planimetria dell'immobile non corrisponda esattamente a quella prevista dal catasto. In tal caso...
Case e Mutui

Modifica della mappa catastale: 5 cose da sapere

Quando si eseguono dei lavori in casa di ristrutturazione che prevedono dei cambiamenti interni ad un appartamento, ad una villa o ad un edificio, è importante segnalare il cambiamento della mappa al catasto per evitare di beccarsi qualche multa salata....
Case e Mutui

Come determinare i confini di un lotto

Ogni proprietà è costruita su un preciso appezzamenti di terreno detto lotto. Soprattutto in casi di proprietà assai vicine, non sono rare le controversie generate da una determinazione approssimativa dei confini del lotto di terreno sul quale poggia...
Aziende e Imprese

Come certificare un'azienda biologica

Se avete pensato e deciso di mettere in attivazione un allevamento oppure un'azienda, o se siete titolare già di una di esse, potrete pensare di ottenere la certificazione "BIO". Essa vi potrà permettere di essere maggiormente apprezzato sul mercato...
Case e Mutui

Come rintracciare il proprietario di un appartamento disabitato

Capita spesso che, camminando per le strade, ci si ritrovi di fronte ad un appartamento disabitato. Di questi tempi moltissime persone cercano case in affitto o da acquistare, e, vedendo questi edifici, non possono non chiedersi chi sia il proprietario...
Case e Mutui

5 domande da fare prima di acquistare casa

È quantomeno auspicabile che. Nella vita di tutti avvenga almeno una volta la compravendita di una casa. La scelta di una casa deve essere ben premeditata. Onde evitare rimpianti o conseguenti problemi. Prima di acquistare una casa è quindi bene prendere...
Case e Mutui

Come verificare i fabbricati non dichiarati

Al giorno d'oggi il mercato immobiliare è un settore che sta attraversando una crisi non indifferente. Immobili che vengono svalutati nel tempo, vendite che calano di anno in anno. Questo perché, purtroppo, la situazione economica del nostro Paese e...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.