Come e quando andare in pensione

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Andare in pensione è uno dei traguardi più importanti per qualsiasi lavoratore che si avvicina alla terza età. In Italia, negli ultimi anni sono cambiate molte regole in materia di pensionamento: è stata aumentata l'età pensionabile fino a 67 anni e 6 mesi e, più recentemente, è stata istituita una nuova possibilità che permette ai lavoratori di godere del pre-pensionamento, ovvero della possibilità di andare in pensione già all'età di 62 anni in cambio di una decurtazione sulla pensione stessa percepita. Tuttavia, l'età in cui è possibile andare in pensione può variare a seconda della categoria di lavoratori, dalla mansione svolta e dal tipo di pensione a cui si desidera accedere. Vediamo allora, attraverso i passi della seguente guida, come e quando andare in pensione.

25

L'età giusta

Qual è l'età giusta per aver diritto alla pensione? Per gli uomini e per le donne che lavorano nel pubblico impiego l'età per andare in pensione è di 66 anni e 3 mesi. Per le donne occupate nel settore privato l'età è di 62 anni e 3 mesi. Infine, per le lavoratrici autonome l'età è di 63 anni e 9 mesi. In questo caso, possono richiedere la pensione coloro che hanno maturato almeno 20 anni di contributi oppure 15 anni di contributi entro il 31 dicembre 1992.
In alternativa, è possibile accedere alla pensione con 42 anni e 5 mesi di contributi (per gli uomini) e 41 anni e 5 mesi (per le donne).

35

Il nuovo decreto legge

Le novità del nuovo decreto legge si applicano solamente a quei lavoratori che alla data del 31 dicembre 2011 non avevano ancora nessun diritto alla pensione.
Dunque, le novità introdotte con la nuova legge sono particolarmente penalizzanti poiché ha innalzato l'età pensionabile. È ancora possibile ricorrere alla pensione anticipata, ma bisogna ricordare che a partire dal 2017 chi sceglie il pensionamento anticipato subirà una forte penalizzazione.
Per avere un'idea chiara della propria situazione conviene rivolgersi a un patronato che potrà valutare singolarmente ogni caso.

Continua la lettura
45

L'importo della pensione

L'importo della pensione viene calcolato in base a criteri differenti secondo il sistema retributivo, il sistema contributivo e il sistema misto. In base al sistema retributivo la somma viene calcolata tenendo in considerazione la media delle retribuzioni e gli anni di contributi effettivamente versati. Il sistema contributivo tiene conto esclusivamente dei contributi versati e il calcolo si basa su un indice fornito dall'Istat. Infine, attraverso il sistema misto l'importo viene calcolato con il sistema retributivo e con il sitema contributivo.

55

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Previdenza e Pensioni

Come calcolare la propria pensione

La legge Fornero ha dato vita alla riforma del sistema pensionistico cambiando i criteri in base ai quali prima si calcolava l' importo della propria pensione. Dal 1° gennaio 2012 per calcolare la pensione bisogna basarsi sul sistema contributivo, cioè...
Lavoro e Carriera

Come calcolare la pensione 2012

La riforma pensionistica del 2012 è entrata in vigore il primo gennaio dello stesso anno e ha portato grandi innovazioni e modifiche nel campo pensionistico italiano. L'effetto principale di questa riforma si ha nel prolungamento del periodo lavorativo,...
Previdenza e Pensioni

Come far richiesta per la pensione supplementare

La pensione supplementare è una pensione che va ad aggiungersi alla pensione principale e, si ottiene quando i contributi che sono stati versati al'Inps non sono sufficienti per poter avere una pensione autonoma. Tuttavia è una pensione che spetta....
Previdenza e Pensioni

5 modi per andare in pensione

Alla fine della propria carriera lavorativa un comune lavoratore ha diritto alla pensione. Negli anni le normative a riguardo hanno subìto diverse modifiche, alcune sensibili, altre lievi. Nel recente Jobs Act sono presenti alcune regolamentazioni riguardo...
Previdenza e Pensioni

Come fare il rinvio della pensione

Con la riforma Fornero il mondo delle pensioni è stato del tutto rivoluzionato e la tanto attesa pensione è ormai un miraggio per molti italiani. Le regole sono tante e sembrano cambiare giorno per giorno, non si capisce bene il criterio adottato e...
Previdenza e Pensioni

Regole per il calcolo della pensione minima

La pensione è una somma mensile corrisposta al lavoratore al raggiungimento dell'età pensionabile, quando cessa l'attività lavorativa e passa sotto il regime pensionistico erogato dall'INPS, l'ente nazionale previdenza sociale.ub">Sopratutto in passato...
Previdenza e Pensioni

Come calcolare la pensione col sistema misto

Tutti sappiamo purtroppo che, negli ultimi anni, stiamo attraversando un periodo economico di grande difficoltà e caos che non riesce a mettere chiarezza nei tempi di pensionamento delle persone che hanno già raggiunto o che stanno già raggiungendo...
Previdenza e Pensioni

Come si calcolano le pensioni INPDAP

L'INPDAP, vecchio ente di gestione del sistema contributivo dei dipendenti pubblici, venne assorbito dall'INPS nel 2012. Pertanto, il calcolo delle pensioni attualmente viene effettuato da quest'ultima. Con la nuova gestione, la procedura ha subito significativi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.