Come diventare verificatore ambientale

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Se avete seguito un percorso di studi in ambito scientifico e avete una grande passione per la natura, se siete anche delle persone precise e con una buona capacità di gestione, propensi a lavorare nel campo ambientale e della consulenza alle aziende, sicuramente potete aspirare a diventare un verificatore ambientale. Si tratta di una di una professione di responsabilità, ma anche molto versatile e dotate di diverse mansioni. Attraverso i passi seguenti ci occuperemo di spiegarvi come intraprendere questa professione, quali sono gli ambiti in cui è richiesta e quelli che sono i requisiti necessari.

26

Occorrente

  • Laurea (o diploma ad indirizzo scientifico o tecnico)
  • Attestato ACCREDIA
  • Titolo ministeriale di "Verificatore"
36

Cominciamo col dire che il verificatore ambientale si occupa di convalidare tutta la procedura, le relazioni e le certificazioni degli standard atti a valutare la corretta iscrizione di una data azienda presso l'elenco delle certificazioni del ministero. Sarà quindi vostra responsabilità la vidimazione (cioè l'autenticazione firmata a nome vostro) delle procedure delle aziende, attraverso il controllo meticoloso e rigoroso degli impianti e l'osservazione del ciclo di produzione: questa figura, quindi, richiede un occhio vigile e attento ai minimi particolari, in quanto in questo campo nulla è trascurabile.

46

Per svolgere questa professione dovete attenervi alla normativa "ISO 19011", cioè quella contenente le linee guida per la verifica dei sistemi di gestione ambientale, della qualità, della sicurezza e delle informazioni. I vostri studi cominceranno col conseguire un diploma, preferibilmente ad indirizzo tecnico o scientifico (della durata di cinque anni), per poi conseguire una laurea specialistica in Biologia, in Ingegneria per l'ambiente ed il territorio, in Chimica o Scienze ambientali. Dopo aver fatto esperienza sul campo, attraverso la frequentazione di tirocini formativi, dovrete seguire un percorso di formazione presso un ente certificato dall'ACCREDIA, ovvero l'Ente Nazionale di Accreditamento (nato nel 2010 dalla fusione di SINCERT, "Sistema Nazionale per l’Accreditamento degli Organismi di Certificazione e Ispezione", con il SINAL, "Sistema nazionale per l’accreditamento di Laboratori"). Dopodiché potrete proseguire conseguendo la qualifica di Verificatore.

Continua la lettura
56

Per ottenere il titolo di "Verificatore", che viene chiamato anche "Ecolabel", si ottiene presentando la relativa domanda al Comitato interministeriale Ecoaudit-Ecolabel. Una volta che avrete conseguito il titolo, potete lavorare come liberi professionisti oppure come consulenti di società specializzate nel settore, nonchè avrete la possibilità di partecipare a concorsi pubblici alle ARPA regionali o all'ISPRA. Dovrete petanto possedere delle competenze in chimica, strumenti di laboratorio, raccolta di dati, software specifici e capacità di analisi. Potrete proporre la vostra grande professionalità e capacità alle aziende che intendono certificarsi, oppure potrete essere chiamati direttamente dal Ministero a compiere dei sopralluoghi: le opportunità lavorative di sicuro non mancheranno se possedete una preparazione e un titolo di questo tipo.

66

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

Come diventare operatore ambientale

L'operatore ambientale è una figura professionale che presenta delle competenze per quanto riguarda le normative vigenti in ambito ambientale e sicurezza, inoltre deve essere a conoscenza di tutte le tecniche necessarie per riuscire ad individuare e...
Lavoro e Carriera

Come diventare giurista ambientale

Quella del giurista ambientale è una figura che fornisce consulenze in merito a questioni di diritto ambientale. Quest'ultima è una branca della giurisprudenza che dagli anni Novanta del secolo scorso si sta sempre più sviluppando, grazie alla maggiore...
Lavoro e Carriera

Come diventare ingegnere ambientale

Esistono moltissimi mestieri che attirano ogni giorni milioni di giovani, i quali speranzosi e pieni di voglia di imparare si iscrivono all'università. La scelta del percorso universitario costituisce un passo importante per le notevoli implicazioni...
Lavoro e Carriera

Come diventare una guida escursionistica

Se siete amanti dei sentieri, il contatto con la natura, il confine tra cielo e terra che quasi scompare, le bellezze paesaggistiche che mozzano il fiato, potreste far diventare la vostra passione in un vero e proprio lavoro, canalizzando le tue doti...
Aziende e Imprese

Come svolgere un'analisi ambientale iniziale

L'analisi ambientale iniziale è una dettagliata indagine dello stato di un'organizzazione rispetto alla problematica ambientale. Questa analisi cerca di studiare il rapporto esistente fra ambiente ed organizzazione. Lo scopo dell'analisi ambientale iniziale...
Richieste e Moduli

Come fare un esposto per violazione paesaggistico-ambientale

In questa guida, passo dopo passo, darò tutte le spiegazioni utili su come fare un esposto per violazione paesaggistico-ambientale. Questa procedura si rende necessaria nel caso in cui si verifichino ad esempio dei lavori che possano provocare inquinamento...
Case e Mutui

Come Segnalare La Presenza Di Amianto

L'amianto (dal greco amiantos che significa immacolato) o asbesto è un minerale naturale a struttura microcristallina e di aspetto fibroso. Appartiene agli inolisicati (nome di origine greca che significa fibra) ed ai fillosilicati (termine di origine...
Aziende e Imprese

Come accreditare una sede formativa

L'accreditamento di una sede formativa costituisce un'idoneità indispensabile per poter erogare direttamente corsi, ma anche per ottenere eventuali finanziamenti pubblici utili allo svolgimento delle attività. Vediamo quali sono i requisiti e le modalità...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.