Come diventare un leader

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Per gestire al meglio le attività lavorative ed ottenere il massimo dei risultati, e soprattutto per avere un pieno rapporto di fiducia e stima con i propri dipendenti o collaboratori è importante essere leader nel proprio team di lavoro. Essere leader può non essere sempre facile, e la leadership può essere appresa e migliorata nel tempo e con l'esperienza. Ecco dunque come diventare un leader.

24

Lavoro in team

Il lavoro in team è la base su cui un'azienda fonda la propria produttività e diventa competitiva nel mercato. Il leader non deve solo essere carismatico ed ispirare fiducia ma deve soprattutto coordinare e collaborare al meglio con i propri collaboratori, saper portare a termine un progetto lavorando di squadra e soprattutto cercando di spronare i collaboratori a massimizzare la propria efficienza, sfruttandone le capacità individuali. Non è una cosa affatto semplice, e richiede dello sforzo e dell'impegno, e soprattutto del tempo per conoscere singolarmente ogni collaboratore, considerandolo come persona e non come numero. Sostenere questo ruolo richiede una preparazione specifica e una predisposizione naturale ai rapporti sociali è sicuramente necessaria.

34

Sviluppare le capacità comunicative

Un buon leader è una persona che ha sviluppato le proprie capacità comunicative, per cui all'interno del gruppo sa esporre con chiarezza le proprie idee e sa scegliere le giuste parole per motivare gli altri e spingerli verso il proprio obiettivo. Dovrà quindi avere in mente tutte le parti del progetto che sta sviluppando, prendendosi le responsabilità delle decisioni. Una buona fiducia nelle propria capacità e in quelle dei collaboratori aiutano a creare un senso di sicurezza e stimola l'entusiasmo per il lavoro. Colui che ricopre il ruolo di leadership dovrà essere disponibile e partecipe, saprà ascoltare le opinioni del suo team e dialogare, ma avrà anche una personalità decisa per far valere la propria posizione, creando un giusto equilibrio nei rapporti con gli altri.

Continua la lettura
44

Conquistare la fiducia

Il capo di un progetto saprà conquistare la fiducia del gruppo di lavoro per la sua competenza in materia e per la sua abilità nel risolvere i problemi e le situazioni difficili, in modo sereno ma deciso, dando la giusta direzione alle decisioni che verranno prese in corso d'opera. Il leader deve essere disposto a lavorare duramente, per essere d'esempio agli altri e dimostrare la propria affidabilità. Infine una dote che non può mancare al responsabile di un progetto è la flessibilità, per far fronte alle diverse situazioni che si presenteranno durante lo sviluppo del lavoro e adattarsi di conseguenza ai cambiamenti.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

Lavoro: 10 regole per essere un leader

Per molte persone negli ambienti di lavoro è molto importante essere un leader e saper gestire diverse situazioni in maniera davvero forte. Non è per tutti però molto facile diventare un leader, soprattutto, negli ambienti di lavoro abbastanza tosti....
Lavoro e Carriera

Come organizzare il lavoro di squadra

Per organizzare un gruppo di lavoro e farlo rendere al meglio, è necessario stabilire delle regole di base che valgano per tutti indistintamente. Le regole servono per fissare dei limiti nelle competenze di ognuno ed evitare che le figure professionali...
Lavoro e Carriera

Come motivare una rete di vendita

Una rete di vendita è una risorsa importante per qualsiasi attività commerciale; si tratta infatti della vera ricchezza di una società in quanto crea i contatti per portare a termine i contratti e far conoscere i propri prodotti. Sia che siate quindi...
Aziende e Imprese

Come gestire uno sciopero dei dipendenti

Le aziende più funzionali creano nei dipendenti una forte propensione al lavoro e fanno sì che essi non si sentono sfruttati. Infatti, il dipendente diventa un vero e proprio collaboratore dell'azienda. Spesso si assiste a scioperi dei dipendenti che...
Aziende e Imprese

10 consigli per essere un buon leader

Essere un buon leader è un qualcosa di fondamentale importanza se vogliamo guidare la nostra azienda verso il successo e se vogliamo trasmettere positività ai nostri lavoratori. Tuttavia, se vogliamo essere degli ottimi leader, dovremo adottare alcuni...
Lavoro e Carriera

10 regole per essere un buon capo

Nel mondo del lavoro la figura del capo è fondamentale a fini del raggiungimento di determinati obiettivi. Non esiste una specifica ricetta per essere un buon capo. Piuttosto esistono alcuni accorgimenti che possono favorire il consolidamento della propria...
Lavoro e Carriera

Come gestire un team di lavoro

In ogni azienda, grande o piccola che sia, giunge un momento in cui diventa indispensabile suddividere il lavoro in più fasi, ognuna da assegnare ad un team di lavoro con caratteristiche diversificate. Qualcuno si troverà quindi a dovere essere a capo...
Lavoro e Carriera

Consigli per formare un team vincente

Formare un team vincente è fondamentale, sia che la tua impresa sia una start up, oppure un'attività già avviata da tempo. Tra i segreti del successo di ogni azienda un posto di rilievo è occupato infatti dalle persone che vi lavorano o vi collaborano....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.