Come diventare un coltivatore diretto

di Carmela M. tramite: O2O difficoltà: media

La campagna, oltre ad essere il luogo dove vivere per respirare aria sana, può anche essere il posto dove svolgervi il proprio mestiere. In questo caso il lavoratore ha la possibilità di ottenere guadagni, che in alcuni casi sono anche considerevoli. Ovviamente per fare gli agricoltori occorrono delle basi che la persona acquisisce seguendo percorsi specifici. Vediamo, seguendo i consigli della presente guida, come diventare un coltivatore diretto.

1 I coltivatori diretti possono dedicarsi a questa professione anche sfruttando il tempo libero, in modo da fare un'ulteriore attività. Per coltivare i propri terreni è però indispensabile possedere delle nozioni sulle tipologie dei terreni, sulle relative coltivazioni, sulle concimazioni e sugli adeguati trattamenti da effettuare. Chi esercita questo mestiere oltre a lavorare la terra, ne ricava anche i frutti che utilizza sia per la propria sussistenza, sia per la vendita. Fanno parte di questa categoria le cooperative agricole e altre tipologie di formazioni simili, ma anche i laureati in scienze forestali.

2 È importante possedere un terreno altrimenti la persona ne acquista uno. Esistono precise norme regionali che regolano questa attività che variano a seconda delle le varie produzioni e le giornate lavorative. Ogni Regione ha appositi uffici presso i quali si possono ottenere tutte le informazioni.  
È obbligatorio iscriversi presso la Camera di Commercio; è sempre consigliabile rivolgersi ad un commercialista di fiducia che penserà al disbrigo di ogni pratica.

Continua la lettura

3 Nel nostro Paese, diverse Regioni concedono agli iscritti contributi e determinati benefici alle persone che svolgono tale attività.  Anche l'UE mette a disposizione dei fondi comunitari per incrementare lo sviluppo della produzione agricola visto che negli ultimi anni questa professione sta scomparendo.  Approfondimento Come aprire un'agenzia immobiliare (clicca qui) È necessario presentare un progetto, la cui procedura per l'approvazione è piuttosto lunga.  I coltivatori diretti, godono dei medesimi riconoscimenti riservati alle imprese; per i proprietari terrieri e per i loro nuclei familiari è obbligatoria l’assicurazione per malattia.  La pensione è prevista per ogni imprenditore appartenente al settore; essa corrisponde almeno ai 2/3 del loro reddito complessivo percepito negli anni lavorativi.  Per ottenere maggiori informazioni, però, è preferibile rivolgersi presso gli uffici della propria Regione.

Come aprire un'azienda agricola Come aprire un'azienda agricola biologica Come diventare grafico e avviare la propria attività Come diventare animatore sociale

Il presente contributo è stato redatto dall'autore ivi menzionato a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e può essere modificato dallo stesso in qualsiasi momento. ATTENZIONE: tale contributo NON può essere in alcun modo considerato appello al pubblico risparmio e\/o sollecitazione all’investimento. Il sito web, www.o2o.it e Banzai Media S.r.l., quale editore dello stesso, non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tale contributo e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.
Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altri articoli