Come diventare responsabile della sicurezza sul lavoro

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Una delle figure che non possono mancare in un'azienda è il responsabile della sicurezza sul lavoro. Dal nome si capisce che si tratta di una persona che deve vigllare sulla sicurezza in ambito lavorativo il che comprende non solo la manutenzione ed il controllo dei macchinari ma anche dell'ambiente di lavoro e quindi un impianto elettrico e idrico efficienti e sicuri, dell'edificio e tutti gli attrezzi che vengono impiegati dai lavoratori incluso l'uso delle scarpe antinfortunio. Ma come si fa a diventare responsabili della sicurezza sul lavoro? Ecco qualche suggerimento.

25

Occorrente

  • corsi di formazione
35

La responsabilità

Prima di capire come si diventa responsabili della sicurezza sul lavoro va chiarito che c'è un'abissale differenza tra il rappresentante per la sicurezza ed il responsabile. Il primo non ha alcuna responsabilità ma il secondo (quello che a noi interessa in questa sede) è una figura chiave che del testo unico sulla sicurezza e può avere dei grattacapi se succede una disgrazia o in caso di ispezione non sia tutto al suo posto. Certo, è vero che è sempre il datore di lavoro quello che ha la maggiore responsabilità ma il responsabile della sicurezza deve rispondere di persona alle manchevolezze in caso di incidenti.

45

Responsabili della sicurezza

Per diventare responsabili della sicurezza sul lavoro, esistono degli appositi corsi pagati dal datore di lavoro ed organizzati specificatamente per coloro che vengono designati a ricoprire tale carica (normalmente vengono scelti dal datore di lavoro). Solitamente i corsi sono stabiliti in base all'articolo 37 per tutti i datori di lavoro che vogliono rispettare a tutti gli effetti quanto stabilito dal decreto legislativo n° 81 del 2008. Gli attestati vengono rilasciati dall'ANFOS ovvero l'Associazione nazionale formatori della sicurezza sul lavoro. I corsi vengono tenti da esperti del settore, insegnanti qualificati che insegnano anche in videoconferenza dato che i corsi sono sia in aula che in formazione a distanza (e-learning).

Continua la lettura
55

Le specializzazioni

Normalmente questi corsi vengono frequentati dopo il lavoro o durante la giornata lavorativa ed hanno una durata di circa 100 ore. Ci sono poi varie specializzazioni in base ai pericoli che si corrono se si lavora per una determinata ditta o settore. Ci sono, infatti, addetti antincendio, gruisti, mulettisti, rischio esplosine, rischio amianto e così via. Questa figura è ormai necessaria e molto importante. Quando cercate un lavoro rischioso, assicuratevi che la ditta includa nel suo staff tale figura a vostra tutela.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

Come uscire un'ora prima da lavoro

Ci sarà sicuramente capitato, almeno una volta, di doverci assentare dal luogo di lavoro perché abbiamo alcune necessità particolari che non possiamo rimandare per nessun motivo. Esistono, per legge, alcuni casi in cui ci è permesso allontanarci dal...
Lavoro e Carriera

Come diventare responsabile di produzione

Con il concetto di responsabile di produzione, si intende descrivere una figura professionale dotata di particolari competenze, in grado di svolgere la propria attività professionale all'interno di un'azienda. Se siete interessati a scoprire nello specifico...
Lavoro e Carriera

Come diventare responsabile della comunicazione

Se il tuo desiderio è quello di lavorare in una grande azienda, ad esempio nell'ambito del marketing e della pubblicità, potresti decidere di studiare per diventare responsabile della comunicazione. Naturalmente, uno sei tanti aspetti da tenere in considerazione...
Aziende e Imprese

Come aprire una ditta individuale

Per ditta individuale si intende quell'atto di mettersi in proprio, volendo avviare un'attività di tipo economico, totalmente intestata ad un singolo individuo. Esiste una differenza fondamentale dalle società. Infatti, nello specifico, nel caso di...
Case e Mutui

Come controllare la regolarità di un immobile prima dell'acquisto

Quando si deve effettuare un'acquisto di un bene mobile o di uno immobile vi sono sempre delle condizioni che devono essere verificate (per gli elettrodomestici le misure per la collocazione, ecc..), per non trovarsi in difficoltà o in altri tipi di...
Lavoro e Carriera

Come organizzare la cucina di un ristorante

L'organizzazione della cucina di un ristorante implica vari aspetti: gestione del personale, scelta del cibo al fine di ottimizzare la gestione e creazione di un ambiente armonico nel quale sia possibile lavorare in maniera fluida ed efficace. Per svolgere...
Lavoro e Carriera

Come predisporre un organigramma

L'organigramma è un elenco che indica precisamente, seguendo un ordine di gradi e gerarchie, l'intero insieme del personale appartenente ad un dato ente od ad una certa azienda. Questa guida, indirizzata in particolare al personale addetto alla segreteria...
Lavoro e Carriera

Come organizzare il lavoro in ufficio

L'ufficio rappresenta un luogo di lavoro intricato e molto spesso stressante. Non è soltanto sufficiente svolgere delle mansioni che vengono affidate, oppure dei compiti per cui si è stati assunti. Invece è fondamentale avere anche una buona dose di...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.