Come diventare parrucchiera

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Quando si tratta di felicità sul lavoro, imparare a diventare una parrucchiera sembra essere la strada più giusta da percorrere. Secondo alcuni studi, infatti, i parrucchieri sono i lavoratori più felici con un 40% di soddisfazione, segnando il punteggio più alto. Questo dato corrisponde almeno al 14% in più rispetto a qualsiasi altra professione. Si tratta di un lavoro estremamente flessibile, in quanto è possibile lavorare su turni standard o solo su appuntamento; si può offrire un servizio a domicilio ai propri clienti o anche aprire un salone per conto proprio. Inoltre, si avrà l'opportunità di incontrare ed interagire con persone di tutti i ceti sociali; questo rende il lavoro interessante, stimolante e gratificante, e raramente si ci annoia. Ma ora vediamo come muoversi per diventare una parrucchiera.

26

Occorrente

  • apprendistato
  • predisposizione
  • resistenza fisica
  • resistenza allo stress
36

Ottenere la fiducia del cliente

La parrucchiera è una persona di cui la cliente deve avere piena fiducia e stima, in modo che il rapporto diventi sempre più di confidenza e libertà: la soddisfazione maggiore arriva quando la cliente dice alla sua parrucchiera "fai tu", mettendole in mano la sua testa, concedendole piena fiducia ad una libertà d'azione che va dal colore, al taglio e alla messa in piega. Durante l'apprendistato si acquisiscono gli strumenti del mestiere e le tecniche di base con cui lavorare sui capelli delle clienti, che spesso si recano dal parrucchiere per sentirsi coccolate e rinnovate.

46

Avere una buona resistenza fisica

A parte una predisposizione personale verso il mestiere di parrucchiera, è importante iniziare da giovane, anche perché il lavoro richiede una buona resistenza fisica, visto che bisogna lavorare in piedi ore e ore, ed è anche necessario avere alcune competenze iniziali, come la conoscenza dei vari tipi di capelli, una buona manualità con gli strumenti del mestiere. Facendo l'apprendista si impara a conoscere le varie tecniche di lavaggio, si apprendono le nozioni base per quanto riguarda i vari trattamenti e il colore ed anche le nozioni base sulle geometrie del taglio dei capelli.

Continua la lettura
56

Conseguire un corso di qualificazione professionale

Come stabilisce la legge, per diventare parrucchiere bisogna conseguire un corso di qualificazione professionale di due anni, con successivo inserimento di un anno presso un'impresa di acconciatura, oppure si può chiedere il riconoscimento della professione dopo aver lavorato per tre anni in un salone di parrucchieri o in un'impresa di acconciatura. Ci sono poi diverse scuole e accademie per diventare apprendisti parrucchieri, dalla durata variabile e a volte la parte formativa si può anche seguire on line.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

Come scegliere i poster per un negozio di parrucchiere

All'interno di un salone di bellezza o di un parrucchiere i poster costituiscono un elemento d'immagine che ha il compito di sintetizzare quello che è lo style dello stilista dei capelli: personalizzabile, utilizzabile come accessorio separatore di zone...
Lavoro e Carriera

Come diventare una hair model

A quale donna non piace andare dal parrucchiere, un posto dove si viene coccolate con massaggi al cuoio capelluto, dove ci si rilassa quando le mani della sciampista accarezzano i capelli. Certo è che tutto questo potrebbe essere bello se fosse a costo...
Lavoro e Carriera

Come diventare hair stylist di successo

Un hair stylist, è diverso dal classico parrucchiere, infatti si tratta di una figura professionale dotata di ottime qualità sia pratiche, sia teoriche, in quanto ha la facoltà di tenersi sempre aggiornato sulle ultime tendenze, per quanto concerne...
Aziende e Imprese

Come aprire un salone da barbiere

Aprire una attività tutta nostra, non è mai un'operazione molto semplice, perché dovremo per prima cosa possedere un capitale iniziare da investire e successivamente dovremo seguire un particolare e complesso percorso burocratico per riuscire ad ottenere...
Lavoro e Carriera

Le migliori Accademie per parrucchieri in Italia

Nonostante il momento storico non sia dei più semplici, il settore dell'estetica non sembra risentire della crisi, ecco perché le migliori accademie per parrucchieri in Italia si propongono di formare nuovi e brillanti talenti per il meglio, al fine...
Aziende e Imprese

Come aprire un salone di bellezza

Molte donne sognano un salone di bellezza, non solo per entrarci e sottoporsi a rilassanti massaggi. Ma anche da averne uno da aprire e gestire personalmente. Abbiamo appena finito la scuola di estetista? O di parrucchiere? Sogniamo anche noi di metterci...
Aziende e Imprese

Come aprire un negozio di parrucchiere

Avviare una qualsiasi attività richiede un grosso investimento iniziale sia per l'affitto (o per l'eventuale compravendita) del locale, sia per arredamento e soprattutto per acquistare i macchinari necessari. Inoltre, bisogna avere pazienza e determinazione...
Lavoro e Carriera

5 consigli per affinare le proprie tecniche di vendita

Anche se può sembrare una cosa difficile, vendere un prodotto può non essere così complicato come sembra. Un programma di vendita è composto da tre elementi: cosa si vende, a chi si vuole vendere e in che modo. Basta avere compreso queste tre variabili...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.