Come diventare media planner

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
16

Introduzione

Il media planner suggerisce i mezzi migliori di trasmissione del messaggio oltre che ripartire il budget messo a disposizione. Il lavoro del media planner consiste nel proporre il modo migliore per veicolare i messaggi ideati dai creativi. Questa figura professionale decide perciò sia come proporre il messaggio, ma anche quando sarà il prezzo migliore della campagna. Questa figura professionale adatta ogni pubblicità al mezzo d'informazione migliore. In seguito potrete conoscere come diventare media planner. Buona lettura e buono studio!

26

Occorrente

  • Laurea breve in tecnica pubblicitaria
  • Corsi di specializzazione
36

Studi

Per poter esercitare tale professione occorre avere una laurea breve in tecnica pubblicitaria. Oltre all'università vi dovrete anche iscrivere a dei corsi di pubblicità e marketing. È indispensabile che il media planner sappia molto bene le caratteristiche dei mezzi di comunicazione di massa. Oltre a questo dovrà anche sapere il loro grado di efficienza comunicativa. Deve avere solide capacità di valutazione ed analisi nonché conoscenza in materia di psicologia di consumi. Infine si deve costantemente aggiornato sui listini prezzi degli spazi pubblicitari. Un buon Media Planner non può di certo trascurare le conoscenze matematiche, informatiche e quelle della lingua inglese.

46

Il lavoro del media planner

Egli dovrà poi analizzare i mezzi di comunicazione e formulare proposte di media plan. Il media plan consiste nel ripartire gli investimenti e scegliere i veicoli di distribuzione della campagna. Il lavoro del media planner prevede una serie di analisi legate alla realizzazione di una campagna pubblicitaria. Prima che la campagna abbia inizio dovrà definire le giuste strategie per raggiungere gli obiettivi. È necessario ovviamente anche stabilire i contatti con gli editori per acquistare o prenotare gli spazi pubblicitari. Una volta che la campagna comincerà, il lavoro del media planner sarà quello dei verificare l'uscita effettiva dei messaggi. Dovrà accertarsi che vi sia il rispetto delle tempistiche di esposizione e degli accordi siglati.

Continua la lettura
56

Proposta alle aziende

Molte aziende infatti suddividono i compiti tra vari professionisti. Per fare tale lavoro occorre quindi proporsi alle aziende e dimostrare le proprie capacità a lavorare in gruppo. Un buon media planner nel tempo può diventare anche Media Executive. Questo ruolo sarà più impegnativo ma darà enormi soddisfazioni. Una volta finita la campagna pubblicitaria, il media planner avrà un altro arduo compito. Dovrà valutare i risultati della campagna generata e vedere se hanno rispecchiato le aspettative. Chi vuole diventare media planner quindi deve sapere che questi compiti non sono di certo facili. È proprio per questo che l'azienda lo potrebbe affiancare ad altre persone.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Presentarsi alle aziende con qualche lavoro già svolto

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Aziende e Imprese

Come avviare una società di weeding planner

Il mestiere del Wedding Planner in Italia è arrivato da davvero poco ma già spopola negli Stati Uniti e in vari altri Paesi. Naturalmente, questo lavoro risulta essere perfetto ed adatto per tutti coloro che amano i matrimoni e, soprattutto amano organizzarli....
Lavoro e Carriera

Come iniziare il lavoro di wedding planner

Il Wedding Planner è la figura esperta nell'organizzare matrimoni. Attualmente si tratta di un lavoro molto ambito, soprattutto grazie ai numerosi programmi televisivi che ne mostrano tutti gli aspetti positivi e creativi. Se dunque avete iniziato a...
Lavoro e Carriera

Come diventare wedding planner

Quella del wedding planner è una professione che in Italia ha cominciato a interessare il mercato del lavoro solamente negli ultimi anni, sulla scia di un trend che trova la sua origine in America. Si tratta di una figura che nasce, almeno all'inizio,...
Lavoro e Carriera

Come fare un planning settimanale

Un planning settimanale rappresenta l'insieme dei propri impegni, organizzati giorno per giorno e divisi in settimane; è davvero un metodo molto comodo, che aiuta a ricordare tutto ciò che bisogna fare nell'arco di una settimana. Realizzare un planning...
Lavoro e Carriera

10 migliori lavori da casa

Oggi sempre più persone cercano di "arrotondare" il proprio stipendio facendo lavori da casa. La tendenza a lavorare dalla propria abitazione è in forte aumento e oggi esistono svariate possibilità. In questa guida vi illustreremo i 10 migliori lavori...
Aziende e Imprese

Come Contabilizzare I Ricavi Delle Agenzie Di Pubblicità

Quando si ha un'agenzia di pubblicità solitamente bisogna saperne controllare la contabilità. Questo compito però non risulta essere sempre facile per tutti. Nella seguente guida pertanto verrà spiegato, in pochi e semplici passaggi, come fare per...
Aziende e Imprese

Come pianificare una campagna pubblicitaria

La pubblicità è un investimento mirato a migliorare ed espandere la propria azienda. Alcune di queste scelgono di pubblicizzarsi quando il loro pubblico di riferimento è più propenso ad acquistare i loro prodotti o servizi. Ecco una semplicissima...
Lavoro e Carriera

Come creare una pubblicità di successo per un negozio

Se siamo proprietari di un negozio e vogliamo aumentare il nostro volume di vendite, dovremo per prima cosa far conoscere la nostra attività a più persone possibili. Per farlo dovremo necessariamente effettuare una bellissima campagna pubblicitaria...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.