Come diventare installatore di pannelli fotovoltaici

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Un settore lavorativo maggiormente in crescita di occupazione, soprattutto per gli anni del futuro, anche se persiste la crisi economica, è quello delle energie rinnovabili, cioè solare, eolica, geotermica, idroelettrica, marina, e da biomasse. Tale accrescimento costante è dovuto anche alla maggiore consapevolezza dei consumatori e ad un maggior alto senso ecologista degli stessi, che è dato dall'inquinamento atmosferico crescente, ed anche all'aumento del costo delle bollette energetiche. In questo tutorial, vi illustreremo in breve, che cosa occorre fare per diventare un installatore di pannelli fotovoltaici e, perciò, fornendo attrezzature di trasformazione dell'energia che arriva dal sole direttamente.  

25

Occorrente

  • Corso di formazione
  • Breve esperienza da elettricista o perito tecnico
  • Diploma di istituto tecnico
35

Prima di tutto, se volete lavorare nel settore dell'energia ed anche dell'impiantistica, dovrete sapere che per un installatore di pannelli fotovoltaici, al giorno d'oggi, non esiste nessuna qualifica specifica riconosciuta a livello nazionale, che possa rendere valide le competenze e le capacità personali che serviranno per intraprendere tale moderna e stupenda professione!!!

45

Sarete sicuramente maggiormente avvantaggiati se avete già avuto esperienze lavorative come perito tecnico oppure elettricista, siccome secondo le disposizioni di legge relative, per poter allacciare un impianto fotovoltaico alla rete occorre un operaio che sia abilitato specializzato nel trattare apparecchi elettrici. È sempre bene, comunque, che seguite corsi di formazione particolari, in quanto al giorno d'oggi è l'unico sistema che potrete avere di prepararvi in modo professionale essendo anche riconosciuto a livello nazionale.

Continua la lettura
55

Sono veramente tantissime le risorse che sarà possibile trovare su internet online e, più precisamente, per le informazioni che cercate e che volete avere, che riguardano corsi di formazione, vi indichiamo alcuni siti dove potrete consultare e studiare. In genere, essi durano mediamente un paio di mesi ed il loro costo è di circa 350 euro. Trattasi dei seguenti siti:  ceinorme.it, assistal.it, energeticambiente.it. A volte vengono anche attivati dei corsi online, che potrete seguire da casa comodamente. Vi dovrete iscrivervi pagando la retta relativa, poi dovrete attendere tramite email la spedizione di tutti i documenti digitali, che vi serviranno per lo studio. Tali corsi sono appositamente studiati per coloro che hanno dimestichezza con gli impianti elettrici, l'installazione in generale e la manutenzione.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Richieste e Moduli

Condizionatori: come sfruttare il bonus fiscale

Nella stagione estiva non possiamo fare a meno di usare il condizionare, per proteggerci dalle alte temperature dell’ambiente esterno che caratterizzano le nostre città e le nostre coste. Ma è possibile sfruttare i bonus fiscali sui costi del condizionare?...
Aziende e Imprese

Come Compilare il rapporto di controllo tecnico per impianti termici

Gli impianti termici vanno controllati periodicamente. Questo lavoro va fatto per assicurare il corretto funzionamento degli stessi. Pertanto i controlli vanno fatti da un tecnico specializzato che rilascia un rapporto tecnico di controllo. Si tratta...
Aziende e Imprese

Come aprire un'attività di idraulica

L'idraulico è colui che si occupa principalmente della realizzazione e della sostituzione di impianti idraulici o parti di esse. Per poter fare questo mestiere, è quindi fondamentale essere in possesso delle conoscenze necessarie, nonché di parecchio...
Case e Mutui

Casa in classe A: caratteristiche

Una casa in classe A vanta un altissimo risparmio energetico. In genere, il consumo si calcola in kWh/mq. Le abitazioni italiane attuali mediamente registrano 160 kWh/mq. Appartengono pertanto più ad una classe D. Per trasformare un appartamento o una...
Aziende e Imprese

Come avviare un negozio per il risparmio energetico

Le energie rinnovabili ed il risparmio energetico sono i 2 settori che attualmente sono in continua espansione. Per questo motivo scegliere di investire in questo settore può essere abbastanza vantaggioso e remunerativo. In questo tutorial vengono date...
Lavoro e Carriera

Guida alle professioni più richieste dal mercato

Il mercato del lavoro è in continua evoluzione: da un lato i giovani sono costretti a cambiare posizione più volte, dall'altro decine di "nuove posizioni" emergono senza che si sappia bene quali sono i canali di selezione o le effettive competenze necessarie...
Finanza Personale

Come fare per ridurre la spesa del riscaldamento in condominio

I condomini non di nuova generazione presentano impianti e servizi datati rispetto a quelli moderni. Tra questi troviamo diversi sistemi centralizzati, come quello per la TV oppure l'impianto per il riscaldamento centralizzato. Quest'ultimo, oltre a fornire...
Richieste e Moduli

Fotovoltaico in condominio: come richiederlo

Il condominio è caratterizzato da una serie di titolari di immobili che hanno un diritto di proprietà proporzionale al valore dell'appartamento. Le innovazioni per il miglioramento delle cose comuni possono essere disposte da una maggioranza qualificata,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.