Come diventare insegnante di scuola guida

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
16

Introduzione

L'insegnante di scuola guida è quella persona che, all'interno di ogni autoscuola, si occupa della spiegazione teorica riguardante le patenti di guida e tutti quegli ostici quiz d'esame. Il medesimo insegnate ha il compito, dunque, di gestire e svolgere le lezioni pratiche di guida per le patenti A, B, C, D, E e CQC. Questa figura professionale può essere sia disgiunta dall'istruttore di guida vero e proprio, ma è più frequente che sia la stessa persona, dato che le esperienze e le competenze sono imprescindibili. Nei passaggi successivi di questa guida ci occuperemo di illustrarvi quello che è il percorso che occorre fare se si è decisi ad intraprendere questa professione e come diventare quindi un insegnante di scuola guida.

26

Occorrente

  • patente
  • diploma
  • nessuna condanna
  • superamento degli esami
36

Per diventare un buon insegnante di scuola guida è di fondamentale importanza essere un buon comunicatore, ed essere quindi in grado spiegare ai propri allievi le lezioni, in maniera semplice e comprensibile. Inoltre, è necessario specializzarsi nel disbrigo di tutte quelle che sono le principali pratiche automobilistiche, ed essere esperto di assicurazioni e automobili. Per avere l'abilitazione all'esercizio della professione è necessario sostenere degli esami previsti dalla propria Provincia di residenza.

46

Il primo requisito che consente di accedere all'esame di cui sopra, oltre quello di aver compiuto 21 anni, è quello di essere in possesso di un diploma di scuola media superiore e di almeno una patente B. Inoltre, il proprio certificato penale deve essere immacolato. Comunque tutti i requisiti dovranno essere dichiarati nell'apposita domanda che è possibile anche trovare presso gli Uffici della Motorizzazione Civile della propria Provincia di residenza, sotto forma di Autocertificazione. Una volta che è stata consegnata la domanda sarà necessario frequentare un corso di 80 ore settimanali di teoria e 40 di pratica e, successivamente, bisognerò sostenere l'esame, le cui date e modalità verranno comunicate dall'Ufficio della Motorizzazione nel quale l'utente ha in precedenza presentato la domanda.

Continua la lettura
56

L'esame prevede che vengano sostenute ben tre prove: un quiz a risposta multipla, contenente delle nozioni di CdS, una prova di meccanica e una di teoria. Per superarle è necessario non commettere più di tre errori. Solo in questo modo, infatti, sarà possibile, successivamente, accedere a una prova scritta che andrà ad anticipare un'altro esame orale. Solo dopo il superamento di tutte e tre le prove l'utente sarà finalmente abilitato a essere un insegnante di scuola guida. Anche se ogni provincia può modificare le modalità di tutto questo procedimento, in linea di massima per riuscire a diventare un istruttore di scuola guida a tutti gli effetti l'utente deve essere assunto mediante un contratto di lavoratore autonomo con partita iva. Per questo motivo, non appena l'istruttore sarà abilitato all'esercizio della professione, dovrà provvedere a svolgere l'iter burocratico per l'apertura della partita iva e tutto ciò che essa comporta.

66

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

Come diventare insegnante di inglese

Coloro che desiderano diventare insegnanti di lingue devono seguire un percorso specifico, che permette di poter accedere alle classi d'insegnamento dopo aver acquisito le competenze necessarie. Se siete interessati a scoprire come sia possibile diventare...
Lavoro e Carriera

Le qualità di un bravo insegnante

L'insegnamento è un mestiere difficile e sottovalutato, sia da chi lo pratica sia da osservatori esterni. I primi si sentono spesso in diritto di abusare della propria posizione, i secondi giudicano senza sapere. Anche quando un insegnante è bravo nel...
Lavoro e Carriera

Come essere un buon insegnante

Come essere al giorno d'oggi un buon insegnante, è una domanda importante visti i rapidi cambiamenti ai quali la scuola deve adeguarsi, e la risposta non è affatto difficile da fornire anche se merita una particolare attenzione. Un buon insegnante...
Lavoro e Carriera

Come diventare insegnante di recitazione

Chi desidera diventare insegnante di recitazione ha sicuramente una grande passione per la professione dell'attore ma non a tutti basta stare su un palco ed esplorando questo mondo possono nascere esigenze creative e professionali molto diverse, tutte...
Lavoro e Carriera

Come diventare insegnante di scuola materna

Se avete la passione per i bambini e vi piacciono così tanto da desiderare di fare l'insegnante per i bambini della prima infanzia non potete non sapere la procedura per intraprendere questo tipo di carriera. Ogni anno il Ministero dell'Istruzione, dell'Università...
Lavoro e Carriera

5 consigli per le insegnanti di sostegno

All'interno di scuole ed istituti, i bambini e i ragazzi certificati come diversamente abili sono, purtroppo, inseriti in un contesto spesso difficile da affrontare. Per seguire il loro percorso al fine di renderlo più semplice e privo di ostacoli è...
Lavoro e Carriera

Come diventare insegnante di danza caraibica

Negli ultimi tempi i corsi di ballo stanno ottenendo sempre più successo. Sono tantissime le persone che scelgono di dedicarsi a questa sana attività; la scelta può essere fatta sia per divertimento che per passione. Ultimamente i balli caraibici sono...
Lavoro e Carriera

Concorso a cattedra: cos'è

In questa guida ci occuperemo di fornire alcuni dettagli utili per capire cos'è il cosiddetto Concorso a Cattedra, un argomento molto delicato se si pensa alle responsabilità che ciascun pretendente alla cattedra deve avere. Chi partecipa (e vince)...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.