Come diventare curatore fallimentare

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Il curatore fallimentare è una figura molto importante per quanto concerne la gestione di un'attività o di soggetti che dichiarano fallimento. Per legge è previsto che vengano disciplinate tutte le norme relative al fallimento degli imprenditori, esercenti di un'attività di commercio e quindi, qualora un'impresa si trovasse in una condizione di fallimento, si dispone la nomina di un curatore. Le mansioni svolte dal curatore sono varie ed egli si occuperà, principalmente, dell'amministrazione di un patrimonio fallimentare, il tutto però sotto la vigilanza del giudice delegato e del comitato dei creditori. Il curatore dovrà quindi eseguire i vari atti richiesti dalla procedura e dovrà cooperare col giudice delegato, portando a compimento i provvedimenti da lui disposti. Si tratta di un' attività di alta responsabilità, nonché di una mansione che prevede precise competenze e conoscenze. Vedremo dunque, in questa guida, come poter diventare curatore fallimentare, qual è l'iter necessario ad ottenere l'incarico e quali sono le caratteristiche annesse e le informazioni del caso.

25

Per poter accedere alla professione di curatore fallimentare è necessario appartenere ad una delle categorie idonee, come ad esempio se si è ragioniere, avvocato, ragioniere commercialista e dottore commercialista, ovviamente tutti rigorosamente iscritti all'albo professionale. Ciò vuol dire, quindi, che è necessario essere in possesso di un titolo di studio di tipo giuridico o di tipo contabile per poter accedere a questa carica. Per diventare curatore fallimentare, si può tuttavia accedere seguendo un altro iter. Il candidato dovrà dunque comprovare la sua esperienza nel settore. Ad esempio colui che ha svolto pratica pluriennale presso studi professionali, oppure colui che ha assunto ruoli direttivi ed amministrativi all'interno di società per azioni. I suddetti professionisti hanno peraltro, generalmente, la possibilità di frequentare corsi mirati per poter arricchire le proprie conoscenze ed essere preparati allo svolgimento della professione. Si tratta, tendenzialmente, di corsi costituiti appositamente per agevolare l'ottenimento dell'applicazione della figura di curatore fallimentare.

35

La possibilità di investire il ruolo di curatore fallimentare può trovare ostacolo in alcuni casi specifici. Eccoli qui di seguito: se, ad esempio, si ha una parentela con il fallito (entro il quarto grado di parentela), se si è un suo creditore oppure se, nei cinque anni precedenti alla carica, esistevano sue responsabilità nel dissesto dell'impresa in questione.

Continua la lettura
45

L'accesso al ruolo effettivo di curatore fallimentare potrà avvenire tramite richiesta al giudice delegato di riferimento e bisognerà iscriversi al registro o lista dei curatori, semplicemente recandosi presso la cancelleria del tribunale, il quale si occuperà dell'individuazione e nomina della figura adeguata, dopo un attento e dettagliato esame del curriculum vitae e una verifica della propria posizione, di eventuali relazioni con il fallito e così via. Una volta abilitato, il curatore, sotto la supervisione e l'autorizzazione del giudice delegato, può esercitare qualsiasi diritto che sia in grado di soddisfare i creditori o anche il singolo creditore.

55

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Aziende e Imprese

Come usufruire del concordato fallimentare

Il concordato fallimentare nell'ordinamento giuridico italiano è una causa legale di cessazione del fallimento. Esso rappresenta uno strumento il cui scopo è quello di realizzare il soddisfacimento di tutti i creditori ammessi al passivo. Il concordato...
Aziende e Imprese

Il fallimento aziendale: guida

Il fallimento per un'azienda è la procedura legale istituita per proteggere i creditori da un imprenditore che non può più far fronte ai pagamenti. La sentenza è a cura di un tribunale che è investito di tutte le azioni che ne derivano. Inizialmente...
Lavoro e Carriera

Come diventare curatore di mostre

Per diventare un curatore di mostre oppure un curatore d'arte, per prima cosa è necessario armarsi di tanta buona volontà e determinazione. Infatti, questo rappresenta un ruolo di grande responsabilità dal punto di vista decisionale. Il professionista...
Finanza Personale

Come effettuare una Dichiarazione Di Assenza

Quando una persona scompare ci sono tre situazioni possibili disciplinate dalla legge. La prima è la "scomparsa", la seconda è "l'assenza" e la terza è la "presunta morte". La scomparsa può essere dichiarata quando non si hanno più notizie di una...
Richieste e Moduli

Come compilare il modello F24 ordinario

È possibile utilizzare il modello per il pagamento delle imposte sui redditi, sull'Iva, sull'Irap; sull' addizionale regionale o comunale all’Irpef; sull'imu, TASI, TARI, INAIL, ENPALS, INPDAI, sui contributi inps e i premi annessi, sulle ritenute...
Finanza Personale

Come compilare un F24

In Italia il Modello F24 è il prospetto che deve essere utilizzato per il pagamento della maggior parte delle tasse, imposte e dei contributi. Può essere utilizzato sia dai contribuenti non titolari di partita IVA, che non hanno l'obbligo dei effettuare...
Richieste e Moduli

Come scegliere un avvocato fallimentare

In quest'ultimo periodo di crisi si verificano spesso parecchi casi di fallimento aziendale. Per fortuna ci sono tantissimi avvocati del settore che sono disponibili ad offrire il loro aiuto, a seconda delle singole circostanze. Bisogna, però, avere...
Aziende e Imprese

Come redigere i bilanci straordinari

Sia il bilancio d'esercizio che i bilanci che si riferiscono ad un periodo amministrativo inferiore all'anno, vengono redatti dagli amministratori, ciò nonostante, in momenti particolari della vita aziendale sono praticamente costretti a fare i cosi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.