Come Disinvestire Un Fondo Comune

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Chi è pratico di investimenti si sarà certamente chiesto come sia possibile vendere le proprie quote di un fondo comune. Solitamente le ragioni per le quali si decide di disinvestire sono due: la necessità del denaro messo da parte per l'acquisto immediato di beni, oppure il caso in cui si ha a che fare con un investimento poco (o non più) profittevole. Per disinvestire occorre innanzitutto scrivere alla società che gestisce il fondo di cui si dispone indicando la modalità di pagamento del reso (bonifico bancario, assegno circolare o somma in contanti). Rientrare in possesso delle quote investite in un fondo comune (detto in gergo "riscattare") è un'operazione molto semplice. Nonostante ciò è necessario essere a conoscenza dell'iter burocratico e dei tempi che tale procedura richiede. Scopriamo in questa guida come muoversi nella procedura di disinvestimento di un fondo comune in modo da evitare spiacevoli inconvenienti.

26

Se si è sottoscritto un fondo comune di investimento (strumento attraverso il quale si fanno gestire i propri risparmi a società apposite chiamate Società di Gestione del Risparmio: SGR), è possibile ottenere il rimborso del capitale in qualsiasi giorno lavorativo dell'anno, in tempi brevissimi e senza dover fornire alcun preavviso. La società di gestione è infatti tenuta ad avviare la procedura di liquidazione delle quote investite non appena ricevuta la richiesta di riscatto, ovvero il giorno successivo dalla ricezione dell'ordine.

36

Per inoltrare la domanda è possibile rivolgersi ad un qualsiasi soggetto preposto al collocamento del fondo comune o direttamente alla società di gestione. Non è affatto necessario rivolgersi allo stesso consulente o alla stessa banca nella quale è stato sottoscritto il fondo. La domanda di rimborso va compilata inserendo le generalità del possessore e il numero delle quote da vendere. Essa va inoltrata preferibilmente con una raccomandata A. R. (sarà possibile ricavare i dati direttamente dalla contabile di acquisto ricevuta all'inizio dal gestore).

Continua la lettura
46

A questo punto l'intermediario è tenuto ad inoltrare immediatamente la domanda di rimborso alla società di gestione, che a sua volta si impegnerà a liquidare il tutto nel più breve tempo possibile. Sarà lo stesso investitore a decidere se il pagamento deve avvenire tramite contanti, assegno o bonifico bancario. Per legge, il rimborso del capitale deve avvenire entro il quindicesimo giorno a partire dal momento in cui la richiesta perviene alla società di gestione. Il valore della quota sarà reso noto due giorni dopo la ricezione dell'ordine.

56

Guarda il video

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se l'ordine viene inoltrato al promotore o direttamente allo sportello bancario tramite una modulistica particolare, è opportuno farsi dire quando il gestore riceverà l'ordine, segnandosi data e referente del caso.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Finanza Personale

Come funzionano i fondi comuni di investimento

Il fondo comune di investimento raccoglie diverse cifre di denaro messe a disposizione dai risparmiatori e le investono in azioni, obbligazioni e quant'altro. È quindi uno strumento che adempie al servizio della gestione del risparmio collettivo: lo...
Finanza Personale

Come calcolare il rendimento dei buoni fruttiferi postali

I Buoni fruttiferi postali (BFP) rappresentano una forma di risparmio sicura e flessibile, offrendo al risparmiatore la possibilità di disinvestire in qualsiasi istante con la totale garanzia del capitale investito, maggiorato degli interessi nel frattempo...
Banche e Conti Correnti

Come guadagnare investendo in banca

In tempi come questi, la crisi economica mondiale ormai ha creato un forte senso di insicurezza nei confronti delle banche e degli istituti di credito in generale. A questo devono essere aggiunte le varie spese statali per sostenere i sistemi bancari....
Finanza Personale

Come investire nell'oro

L'investimento in oro è diventato molto popolare nel corso degli ultimi anni e i prezzi del metallo sono aumentati. Più i nostri governi sono in debito, più la Zecca di Stato stampa nuove banconote; ciò riduce il valore della moneta e aumenta il valore...
Finanza Personale

Come fare investimenti a lungo termine

Ggli investimenti a lungo termine fanno crescere in modo esponenziale le opportunità di guadagno. Il motivo? Una più ampia libertà di scelta. Inoltre, le variazioni del mercato si compensano e danno migliori risultati. In questa guida vedremo insieme...
Finanza Personale

Come investire in fondi comuni internazionali

Oggigiorno, con il mutare dell'ambiente finanziario e di tutto il contesto bancario, è possibile anche mutare lo scenario di investimenti. I fondi comuni, che da sempre sono stati un importante strumento di portafoglio sia per piccoli investitori che...
Richieste e Moduli

Come richiedere il rimborso del bonifico errato per detrazione fiscale

Come specificato nel decreto legge n. 63 del 4 giugno 2013, sono stati decisi interventi di efficienza energetica, di ristrutturazione edilizia, per l'acquisto sia di elettrodomestici che di arredamenti. Per usufruire di tale vantaggio, è necessario...
Lavoro e Carriera

Come chiedere il rimborso delle quote di assistenza contrattuale

Le quote di assistenza contrattuale sono delle cifre perlopiù straordinarie che i datori di lavoro ed i sindacati estrapolano dalle buste paghe di tutti i lavoratori quando i contratti di lavoro si concludono. Questa quota molto spesso viene addizionata...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.