Come dimostrare lo stato di disoccupazione

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Oggigiorno riuscire a trovare un buon posto di lavoro è davvero una cosa ardua, e molte persone, per lo più giovani, rimangono purtroppo disoccupati. Lo Stato viene incontro a queste persone agevolandole. Le agevolazioni sono diverse, e vanno dall'assistenza sanitaria gratuita a bonus o assegni familiari. Per ottenere queste agevolazioni è però indispensabile dimostrare il proprio stato di disoccupazione. In questa guida ci concentreremo proprio su questo e affronteremo minuziosamente l'argomento. Vediamo come fare.

24

Una parentesi è d'obbligo quando si parla di "disoccupati". Infatti la parola "disoccupato" può essere intesa in diversi modi. Quella che si vuole intendere quando si provvede a dimostrare lo stato di disoccupazione è: "persona che ha avuto un rapporto di lavoro ma che al momento ne è priva". In questo modo il disoccupato dà immediata disponibilità al lavoro e sottoscrive un accordo con lo Stato. Sono considerati disoccupati anche i lavoratori che però non posseggono un reddito base. Il reddito è fissato a 8.000€ annui per un dipendente, e 4.800€ annui per un lavoratore in proprio.

34

Appena si effettua la richiesta di disoccupazione e si presenta la DID agli uffici per l'impiego inizia la disoccupazione. Vi verrà rilasciato un documento di Stato Occupazionale che certifica la vostra disoccupazione. Diverso è il caso in cui lo stato di disoccupazione viene sospeso. Questa situazione può essere dovuta ad un impiego temporaneo. L'impiego deve avere una durata minima per poter essere considerato un lavoro a tempo determinato. Deve durare minimo otto mesi per coloro che hanno più di 29 anni, e minimo 4 per coloro che hanno tra i 18 e i 25 anni.

Continua la lettura
44

Un elemento chiave per dimostrare lo stato di disoccupazione, consiste nel presentare, in periodi brevi, un'immediata dichiarazione di disponibilità al lavoro e dell'attività lavorativa precedentemente svolta, così come viene dichiarato all'articolo 2 del decreto legislativo n° 181 del 2000. La medesima dichiarazione siglata con DID, va effettuata presso un centro d'impiego di competenza territoriale della zona in cui risiede il richiedente disoccupato, oppure presso un addetto che offre servizi di lavoro. È inoltre importante sapere che la dimostrazione dello stato di disoccupazione va fatta entro 68 giorni dalla data di licenziamento. I documenti a corredo della richiesta di disoccupazione sono quelli elencati sopra, e vengono preparati dall'ultimo datore di lavoro o dal disoccupato stesso tramite l'autocertificazione.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

Come trarre profitto dalla disoccupazione

L'Italia, come altri Paesi europei, sta attraversando un periodo di crisi economica che ha, tra le conseguenze più drammatiche, un elevato tasso di disoccupazione. Moltissime persone sono quindi prive di lavoro, e questo spesso significa non solo la...
Richieste e Moduli

Come richiedere la disoccupazione ordinaria

La disoccupazione ordinaria è un sussidio corrisposto dall'Inps a favore di lavoratori che abbiano perso il lavoro. Per richiedere la disoccupazione occorre avere determinati requisiti in assenza dei quali la domanda verrà respinta. Si tratta inoltre...
Lavoro e Carriera

Come richiedere la domanda di disoccupazione

Dal 20 maggio 1988, data di entrata in vigore della legge, perdendo il lavoro si ha diritto all'indennità di disoccupazione, che consiste nel versamento di una percentuale sul precedente stipendio per alcune mensilità. Il prerequisito è aver maturato...
Previdenza e Pensioni

Come richiedere la disoccupazione per i Co.co.co

Per l'indennità di disoccupazione spettante ai lavoratori che sono stati assunti con un contratto di collaborazione coordinata e continuativa, esistono delle nuove normative in vigore dal primo maggio del 2015 che consentono di richiedere l'assegno...
Finanza Personale

Come richiedere l'indennità di disoccupazione anticipata

Forse non tutti sanno che a partire dal 2013 è stata avviata una misura sperimentale, valida per tre anni, che integra le varie forme di ammortizzazione sociale previste dall'ASPI (Assicurazione Sociale per l'Impiego), ovvero le ex cosiddette indennità...
Richieste e Moduli

Come ottenere il sussidio di disoccupazione per i precari

Per i lavoratori dipendenti che perdono il lavoro perché licenziati o per sospensione dal lavoro per cause non imputabili la lavoratore e né al datore di lavoro, in presenza di determinati requisiti l'Inps garantisce l'erogazione di un assegno di disoccupazione...
Previdenza e Pensioni

Come fare per richiedere la disoccupazione Aspi

Quando ci si trova nella condizione di disoccupazione, uno degli ammortizzatori sociali a cui si può ricorrere è sicuramente l'ASPI (Assicurazione Sociale Per l'Impiego). Introdotta nell'ordinamento italiano dalla riforma Fornero ed entrata in vigore...
Richieste e Moduli

Come autocertificare lo stato di disoccupazione

Al giorno d'oggi, con la crisi che stiamo attraversando, trovare e soprattutto mantenere un posto di lavoro, è sicuramente un'operazione molto complicata da affrontare. Lo Stato, al fine di agevolare tutti coloro che hanno perso momentaneamente il proprio...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.