Come Detrarre Gli Interessi Passivi Dei Mutui Nella Dichiarazione Redditi

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

La prima casa rappresenta per gli Italiani il bene a cui sono più legati, ma sul quale puntualmente ogni anno si concentrano le attenzioni dei vari governi che si succedono, al fine dell'imposizione fiscale. Oltre alle tasse da pagare, esistono però anche delle agevolazioni che riguardano la prima casa, infatti, oltre a godere di un regime agevolato in sede di acquisto o di successione, è possibile portare in detrazione, tramite il modello 730/2014 anche il 19% degli interessi passivi pagati sul mutuo, relativo all'acquisto dell'immobile adibito ad abitazione principale. Se seguirete questa guida vi spiegherò in maniera dettagliata come detrarre gli Interessi Passivi dei mutui nella Dichiarazione Redditi.

24

Nella compilazione del Modello 730 potrete indicare la detrazione per oneri sostenuti a titolo di interessi passivi sul mutuo, stipulato per l'acquisto dell'abitazione principale. Gli interessi passivi su mutui che avete stipulati sull'acquisto della prima casa, infatti, vi danno diritto ad una detrazione del 19% quantificabili in 4000 euro, pari ad un rimborso massimo di circa 760 euro. Per poter usufruire di detta detrazione fiscale, il vostro immobile dovrà essere adibito ad abitazione principale entro un anno dall'acquisto. Nell'erogazione di mutui per la costruzione e ristrutturazione di prima abitazione (vedi righi da E7 a E11) l'importo massimo è invece di 2.582,28 euro.

34

Non rientrano nell'ambito di applicazione della detrazione, nella compilazione della Dichiarazione dei Redditi, gli interessi passivi che derivano da aperture di credito bancarie, cessione dello stipendio, finanziamenti diversi da quelli relativi a contratti di mutuo, anche se con garanzia ipotecaria su immobili e anche quelli che derivano da mutui che eccedono il costo dell'immobile. Se stipulate un mutuo ipotecario, sovvenzionato con contributi concessi dallo Stato o da Enti pubblici, gli interessi passivi danno diritto alla detrazione solo per l'importo effettivamente rimasto a carico del contribuente, e sempre se questi mutui non siano stati erogati in conto capitale.

Continua la lettura
44

Per calcolare gli interessi passivi da detrarre nel Modello 730 la formula è questa: costo di acquisizione dell'immobile x interessi pagati: capitale dato in mutuo. È importante precisare che il valore del mutuo non deve essere maggiore del valore di acquisto dell'immobile. Nel dettaglio, il valore del mutuo può anche essere maggiore del valore indicato nel rogito, ma la detrazione degli interessi potrà essere riferita solo alla proporzione, tra valore di acquisto della casa e valore del mutuo. Gli interessi passivi detraibili saranno quelli derivanti dall'applicazione di questa percentuale.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Case e Mutui

10 consigli per ottenere il mutuo prima casa

Il sogno di ogni italiano è quello di avere una casa di proprietà che rispecchia le proprie idee e fantasie. Purtroppo non tutti riescono a coronare questo sogno a causa delle ingenti somme di denaro da versare, difficoltà nell'avere un lavoro fisso...
Case e Mutui

Guida alle detrazioni sui mutui nel 730

Il 730 è un modello molto utilizzato per la dichiarazione dei redditi. Questo modello viene utilizzato dall'Agenzia delle Entrate per comprendere il reddito del lavoratore dipendente e del pensionato e per addebitare o accreditare denaro. Le operazioni...
Case e Mutui

Come detrarre gli interessi passivi dal mutuo

Acquistare una casa, è sicuramente il sogno di moltissime persone, ma purtroppo, può essere abbastanza difficile gestire il mutuo nella maniera migliore. Il mutuo infatti, è sempre una batosta pesante da portare avanti, ma è importante sapere in maniera...
Finanza Personale

Guida alle agevolazioni edilizie

Dato il momento di stallo economico in tutti i settori, i governi recenti, stanno tentando di rilanciare il settore edilizio in grave difficoltà. Le banche non concedono più mutui, soprattutto in assenza di solide garanzie, a copertura e molte case...
Case e Mutui

Come determinare il reddito degli immobili ai fini dell'imposta Irpef

Il reddito percepito da un individuo si divide essenzialmente in cinque capi per il calcolo delle imposte. Sono sicuramente necessari carta e penna, e una capacità di calcolo non troppo bassa. Se non sapete ancora come riuscire a determinare ol reddito...
Case e Mutui

Come detrarre il canone d'affitto dal 730

Chi vive in affitto ha diritto ad alcune detrazioni fiscali Irpef. Per molti è la voce più rilevante della dichiarazione dei redditi, proprio perché la spesa incide molto sul bilancio familiare. I vantaggi offerti dalle normative sono una buona occasione,...
Finanza Personale

Come detrarre l'irpef per le spese di ristrutturazione

Le spese di ristrutturazione degli immobili consentono, già dal 1998, di detrarne una quota ai fini del pagamento dell'irpef in dichiarazione dei redditi con il decreto sviluppo e decreto Stabilità tese alla semplificazione nella comunicazione da fare...
Case e Mutui

Come detrarre le spese del mutuo per la prima casa

Grazie a questo articolo, che abbiamo deciso di proporvi, saremo in grado di capire per bene, come poter detrarre, le spese del mutuo per la prima casa. La prima cosa che dobbiamo ricorda, in questo ambito di mutui bancari, è che comprare casa è da...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.