Come Determinare L'Assestamento Delle Partecipazioni Nel Bilancio Consolidato

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Quando parliamo di bilancio consolidato si suole intendere il "bilancio del gruppo". Per gruppo si intende quella azienda dotata al suo interno da altre società controllate dotate di personalità giuridica indipendenti ma economicamente dipendenti dalla società capogruppo. A seconda della percentuale di partecipazione, le società si dividono in controllanti e controllate. Questa guida si propone appunto di spiegarvi come determinare l'assestamento delle partecipazioni nel bilancio consolidato.

24

Per prima cosa quando parliamo di assestamento di partecipazioni dobbiamo considerare il capitale netto della società A preso al 100% perché vale la cosiddetta "teoria della capogruppo". La teoria della capogruppo è disciplinata dalla normativa italiana, predisposta dal dlgs 127/1991, e prevede l'assestamento delle partecipazioni cioè il prezzo pagato dalla società A del capitale netto detenuto in B.

34

Addentrandoci nelle scritture di consolidamento è possibile rinvenire la seguente applicazione del dlgs. 127/1991 sul tema delle partecipazioni: la società (capogruppo) detiene in B il 60% di partecipazione del capitale di questa ultima ad un prezzo pari a 7000 euro. Se il capitale di B ammonta a 1000 euro è dunque possibile determinarlo in basa al saggio di partecipazione. Così facendo si determina la quota di partecipazione della capogruppo e la quota parte di spettanza alle minoranze. Il capitale di bilancio al 31/12/2011 di B sarà ripartito per il 60% cioè 600 euro, quota capogruppo, e per il 40% cioè 400 euro, quota minoranze.

Continua la lettura
44

Un ultimo sforzo consiste nel determinare la differenza di consolidamento. La differenza di consolidamento che gli IAS (international accounting standard) la chiamano avviamento. Per la disciplina italiana, la differenza di consolidamento è data dalla sottrazione tra il prezzo pagato da A in B che nel nostro caso è pari a 7000 e il capitale economico. Nel caso del 100% --> 7000-1810=5190; nel caso del 60%--> 4200-1086=3114 ed infine nel caso del 40%--> 2800-724=2076. Tra le tre differenze di consolidamento secondo la teoria della capogruppo prenderemo il valore al 60% perché vale il principio che prevale l'interesse del proprietario cioè l'interesse e il punto di vista della capogruppo. Per la rilevazione delle scritture di consolidamento predisponiamo quanto segue: capitale netto di bilancio al 31/12 1000 (dare) rivalutazioni attività 360 (dare) differenza di consolidamento 3114(dare) a partecipazioni 4200 (avere) fondo imposte e tasse 126 (avere) capitale di terzi 400 (avere)

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Aziende e Imprese

Come si redige una relazione di revisione legale dei conti

La revisione legale dei conti è un'attività svolta per garantire un preciso controllo di revisione del bilancio di una società. Questa va eseguita in base all'ultima prerogativa adotta dall'Unione Europea, fatta entrare in vigore il 7 aprile 2010....
Aziende e Imprese

Come destinare l'utile d'esercizio

Al termine di ogni periodo amministrativo, se dopo aver effettuato le scritture di assestamento e di epilogo dei componenti di reddito, che si redigono al 31/12 di ogni anno, il conto economico generale presentasse un'eccedenza positiva, significa che...
Banche e Conti Correnti

Come Interpretare Il Patrimonio Di Vigilanza Delle Banche

Il grado di patrimonializzazione rappresenta il primo presidio contro i rischi di mercato, una specie di cuscinetto contro i rischi di immobilizzo e le perdite inattese dall'azienda di credito. Esso è oggi considerato una variabile molto importante....
Finanza Personale

Come fare la chiusura dei conti generale

La chiusura dei conti generale è necessaria al termine di ogni periodo amministrativo, per conoscere il reddito di esercizio e il capitale di funzionamento. In questa guida, in particolare, vedremo come fare per riuscire ad effettuare correttamente la...
Aziende e Imprese

Come analizzare un bilancio bancario

È ben precisa la tecnica che ci descrive come analizzare un bilancio bancario. La comprensione dello stesso risulta di vitale importanza per diversi soggetti che, per motivi di prassi lavorativa quotidiana, sono costretti ad averne a che fare. Stiamo...
Aziende e Imprese

Come preparare il conto economico

Il Conto Economico è un documento di bilancio che ha come finalità quella di dare per ogni periodo una serie di informazioni ai soci o al titolare dell'azienda in questione. Il suddetto Conto rileva, inoltre, quelli che sono i punti di forza e le aree...
Aziende e Imprese

Come trattare in contabilità gli oneri per ferie maturate

Tra i vari oneri positivi per ogni lavoratore dipendente, il trattamento più vantaggioso è sicuramente quello legato ai di giorni di ferie retribuiti per un periodo di tempo di lavoro. L'obiettivo della guida è quello di trattare una corretta contabilità...
Previdenza e Pensioni

Come richiedere la pensione di vecchiaia

La pensione è una obbligazione che consiste in una rendita vitalizia o temporanea corrisposta ad una persona fisica in base ad un rapporto giuridico con l'ente o la società che è obbligata a corrisponderla per la tutela del rischio di longevità o...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.