Come determinare la quota disponibile e legittima nella successione testamentaria

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
16

Introduzione

Non tutti quante le persone possiedono un patrimonio, che sia piccole abitazioni, ville, barche, terreni, ricchezze, che vengono sempre segnalate da procedure burocratiche e da atti notarili. Possiamo tranquillamente affermare che chi possiede questi averi deve fare sempre i conti con le leggi ed i codici civili, in quanto non possono disporre liberamente della totale ripartizione. In questa semplice ed esauriente guida, cercheremo insieme di capire vari aspetti. Nello specifico spiegheremo come riuscire a determinare la quota disponibile e legittima nella successione testamentaria. Stiamo parlando di definizioni difficili per tutti coloro che non conoscono adeguatamente la legge.

26

Occorrente

  • documentarsi sempre
36

Un immobile o un terreno sono sempre trasmessi ad un erede tramite un testamento

Il benessere, nell'arco della vita, viene sempre vissuto come un qualcosa di meraviglioso e di bello. Naturalmente, è doveroso affermare che tutto quello che arricchisce, che sia un immobile oppure un terreno, dovrà essere sempre trasmesso tramite un testamento ad un erede. La legge infatti, protegge i congiunti più stretti, stabilendo la quota legittima di spettanza per ciascuno di essi, a seconda della situazione familiare in cui ci si trova, ossia della parte del patrimonio che viene definita "riservata", ed in base alla porzione residua al netto delle quote legali già assegnate. Quest'ultima parte viene definita "disponibile", ed esclusivamente su questa può essere esercitata la propria volontà di ripartirla a seconda della volontà del possidente.

46

La quota disponibile e quella legittima sono ripartite secondo regole ben precise

Per evitare inutili diatribe familiari è fondamentale determinare, tramite successione testamentaria, riportare i dati significativi studiati da un notaio. Quindi se si lascia un figlio oppure il coniuge, ad essi spetta il 50% del patrimonio. Invece l'altro 50% costituisce la quota disponibile. Con due figli o più, i 2/3 devono essere ripartiti tra di loro, mentre 1/3 rappresenta la quota disponibile, Nel caso, invece, in cui non dovessero essere presenti dei figli, sono presenti i cosiddetti ascendenti legittimi, ai quali viene riconosciuto 1/3 del patrimonio. In questo caso, inoltre, i rimanenti 2/3 sono disponibili. A seguire, analizzeremo alcuni piccoli esempi, per rendere maggiormente chiari i concetti appena espressi. Nel caso in cui dovessero essere presenti un coniuge ed un figlio, 1/3 spetta al coniuge, 1/3 al figlio, ed 1/3 è la quota disponibile. Se è presente un coniuge e due (o più) figli, 1/4 spetta al coniuge, 1/2 è ripartito tra i figli, ed 1/4 è la quota disponibile. Se è presente un coniuge e degli ascendenti, 1/2 spetta al coniuge, 1/4 agli ascendenti, 1/4 è la quota disponibile. In buona sostanza è necessario documentarsi, in modo tale da riconoscere i propri diritti, in quanto è parte integrante per apprezzare la giustizia e ciò che spetta.

Continua la lettura
56

Il testamento è un atto unilaterale e personale che deve presentare determinate caratteristiche

Purtroppo l'assicurazione sulla vita non entra nell'asse ereditario, ed in caso di morte dell'assicurato, la prestazione viene corrisposta interamente ai beneficiari. In conclusione, è doveroso ricordare che, dal momento che il testamento rappresenta un atto unilaterale e personale, (prediligendo il testamento olografo scritto di proprio pugno e munito di data e di firma), le spese notarili saranno nulle. Questo discorso è valido a patto che sia riconosciuta la capacità di intendere e di volere al momento della stesura, oltre che i regolamenti vengono riportati nel secondo libro del codice civile, ed esprime con chiarezza quali sono i soggetti aventi diritto alla quota di riserva e alle relative percentuali di successione.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se la tua situazione famigliare ha alcune specificità ti conviene leggere con attenzione il secondo libro del codice civile

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Finanza Personale

Guida delle successioni e delle donazioni

Con questa breve e schematica guida cercheremo di rendere più intellegibili alcuni concetti del diritto delle successioni e delle donazioni, individuando quegli aspetti nei quali più di sovente ci imbattiamo nella vita di tutti i giorni, senza tralasciare...
Finanza Personale

Come scrivere un testamento

Il testamento è un atto pubblico con il quale è possibile scrivere e stabilire la sorte del patrimonio del 'de cuius', ossia del testatore, dopo la sua morte. Si tratta essenzialmente di un atto revocabile che può essere steso in tre diverse forme...
Case e Mutui

Come trasferire a titolo gratuito degli immobili

Spesso ci si domanda come è possibile trasferire a titolo gratuito degli immobili e "in parte" la risposta è la donazione, che si presenta come un vero contratto tra le parti: donante è chi dona e donatario chi riceve. Questo a titolo gratuito, cioè...
Finanza Personale

Come e perchè fare testamento da giovane

La parola "testamento" istintivamente mette tutti un po' a disagio. Viverlo come una pratica burocratica tipica degli anni del tramonto è una pura formalità di pensiero. Infatti, nessuno sa a priori quando, come e perché morirà. Pertanto, si può...
Richieste e Moduli

Come fare l'accettazione dell'eredità con beneficio d'inventario

Le procedure burocratiche che riguardano l'eredità sono all'ordine el giorno ormai. L'eredità, come ben sappiamo, si riceve da parte di un familiare che sottoscrive testamento. Esiste poi un iter specifico, che riguarda l'eredità con beneficio d'inventari....
Finanza Personale

come calcolare le quote degli eredi in una voltura

In caso di successione per causa di morte, si rende necessario effettuare una voltura, cioè la variazione dei dati che riguardano una proprietà, un'attività o un servizio, in base ai nuovi intestatari. È dunque necessario dividere il capitale in proporzione...
Richieste e Moduli

Quando rinunciare all'eredità

Quando un soggetto muore e lascia un patrimonio questo si trasmette ai suoi eredi secondo le regole del diritto successorio. La morte del de cuius porta alla successione ereditaria che può essere di tre tipi: testamentaria, necessaria e legittima. Qualsiasi...
Case e Mutui

Come calcolare l’imposta di successione sugli immobili

L'imposta di successione sugli immobili, risulta essere esattamente un'imposta prevista per il trasferimento della proprietà di beni immobili, in seguito alla morte del proprietario, direttamente agli eredi, sulla base della successione legittima o secondo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.