Come determinare il valore di una testata editoriale

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
14

Introduzione

Quando si vuole determinare il valore di un'azienda generalmente bisogna tenere in considerazione diversi fattori. Si tratta comunque di un procedimento abbastanza complicato in quanto non è sempre facile determinare il valore e il capitale economico in un momento ben preciso. Nella seguente guida pertanto verrà spiegato, in pochi e semplici passaggi, come fare per poter determinare il valore di una testata editoriale.

24

Per poter calcolare il valore di una testata editoriale è necessario fare affidamento sui cosiddetti metodi empirici, ovvero quelli che non sono legati ad una base retorica ma a evidenze riscontrabili nel mercato. Una delle formule empiriche più utilizzate per eseguire questo compito si riferisce a degli elementi specifici ed adopera in particolare il fatturato derivante dalle vendite editoriali, il fatturato da pubblicità e le eventuali perdite operative. A questi valori vengono poi applicati dei moltiplicatori sulla base delle caratteristiche specifiche della testata.

34

Per poter calcolare il valore della testata di un certo quotidiano, si deve applicare questa formula: V = a F + b1 P1 + b2 P2 - c R. Bisogna però capire cosa determinano queste lettere e questi numeri. La V indica ovviamente il valore della testata, la F indica il fatturato medio annuo per la vendita del giornale, P1 rappresenta il fatturato medio annuo per la pubblicità locale, P2 indica il fatturato medio annuo per la pubblicità nazionale, R le perdite operative annuali. Invece a, b e c sono i moltiplicatori che nella prassi italiana sono sempre posti pari a 1 (per a), 1,5 (per b, anche se il valore può oscillare tra 1 e 2) e 3 (per c).

Continua la lettura
44

Per poter avere un quadro generale più chiaro è necessario fare un esempio. La testata editoriale Bianchi ha un fatturato da vendite pari a 3 milioni, un fatturato da pubblicità pari a un milione e perdite operative per 200 mila euro. Il valore della testata, se si applicano i moltiplicatori classici sarà pertanto pari a 3 milioni più 1,5 milioni meno 600 mila euro e quindi a 3,9 milioni. È opportuno ricordare comunque che i metodi empirici hanno sia dei limiti che dei vantaggi. I primi sono che essi non si basano su una teoria, i risultati sono approssimativi e non si considerano le caratteristiche delle singole aziende. I più importanti vantaggi invece sono i risultati accettabili anche se non completamente precisi e sicuramente un grande risparmio in termini di tempo e costi.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Aziende e Imprese

Come calcolare il fatturato annuo

Anche nella pratica, il fatturato è una delle ragioni di classificazione delle aziende, per fasce (o per classi), spesso articolato nell'indice di fatturato per addetto, ed entrambi sono elementi essenziali della valutazione dell'azienda (anche ai...
Aziende e Imprese

Come fondare un giornale online

Le persone hanno voglia di conoscere cosa succede nella società e, naturalmente, cresce la loro fame di notizie, meglio ancora se gratuite ed affidabili; pertanto, il consiglio migliore da dare è quello di fondare un giornale online, poiché è un quotidiano...
Aziende e Imprese

Come definire un piano editoriale

Negli ultimi anni, la comunicazione del web è stata stravolta dalla nascita dei social network, potenti mezzi di comunicazione efficaci per far passare le informazioni da un canale all'altro. Questa evoluzione non può essere trascurata dalle aziende...
Aziende e Imprese

Come aprire una testata giornalistica

Tutti quanti siamo soliti comprare e leggere diversi tipi di riviste, ognuna per ogni tipo di argomento. Ormai se ne è perso il conto e scegliere quella adatta a noi potrebbe diventare un problema. Periodicamente vengono lanciate sul mercato numerose...
Lavoro e Carriera

5 cose da fare per diventare giornalista pubblicista

Diventare giornalisti è il sogno di molti. Ma non tutti purtroppo ci riescono. Sia per incapacità, sia per scarsa determinazione nell'inseguire questo bellissimo sogno. Ricordiamo che i singoli Ordini Regionali dei Giornalisti sono dotati di un Albo,...
Aziende e Imprese

10 consigli per gestire la prima campagna di social marketing

Volete pubblicizzare la vostra azienda, il vostro punto vendita, la vostra attività? Allora di questi tempi non potete non pensare all'utilizzo dei social network: i social sono ormai veri e propri strumenti per farsi conoscere in lungo e in largo. In...
Lavoro e Carriera

Come scrivere un buon annuncio

Scrivere un annuncio nel modo corretto per il buon esito della vendita è fondamentale. Chiunque avrà avuto necessità di vendere qualcosa e magari non è riuscito proprio perché non ha steso in maniera corretta il proprio testo, evidenziando i vantaggi...
Aziende e Imprese

Come funziona la leva operativa

La leva operativa, o operating leverage, in economia aziendale esprime la variazione del reddito in relazione alle vendite. Con poche o scarse nozioni specifiche nel campo, il concetto potrebbe apparire complesso ed ostico. In realtà, è abbastanza semplice....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.