come determinare il prezzo di vendita di un prodotto

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Tra i tanti obiettivi per chi vende prodotti uno importante è sicuramente quello di utilizzare il migliore strumento di marketing possibile affinché si possa stabilire un prezzo di vendita. Tuttavia come questo ci sono tanti altri metodi per determinare un prezzo di vendita di un prodotto. A livello di marketing, la decisione più importante consiste, di fatto, nella ricerco dello strumento stesso.

24

Tra i tanti metodi per determinare un prezzo di vendita vi è quello del margine fisso sul costo definito anche cost-plus. È necessario prendere in esame il valore del costo di produzione del bene se questo viene prodotto all'interno dell'impresa oppure, il contrario, nel caso in cui il bene dovesse esser acquistato da terzi: Questo fenomeno viene definito MAKE OR BUY. Dal momento che questi costi variano nel tempo, in genere si definisce un costo standard che di solito viene fissato in base ad una determinata quantità di produzione o di acquisto e in base all'andamento dei prezzi delle materie prime. Una volta stabilito il costo standard viene aggiunto ad esso un margine definito fisso dal momento in cui rimane invariato per un lungo periodo di tempo. Esso viene espresso in percentuale e viene determinato considerando gli obiettivi di redditività dell'azienda, i prezzi della concorrenza e l'elasticità della domanda.

34

Il metodo è semplice nell'applicazione, e, nei periodi dove si assiste ad un' inflazione, questo permette di aumentare i prezzi, in modo proporzionale, all'aumentare dei costi. Dall'altro lato, però, esso offre la possibilità di tener conto né della concorrenza né dell'elasticità della domanda. Un altro metodo è quello del margine variabile. A differenza del primo metodo, qui, il margine applicato può variare. In questo modo, in un settore dove la concorrenza è elevata, si può tener conto sia della concorrenza stessa sia dell'elasticità della domanda. L'applicazione di questo metodo implica la necessità di dover effettuare, con molta frequenza, analisi sull'andamento della domanda, sulle reazioni del mercato e sulle strategie della concorrenza.

Continua la lettura
44

Un altro modo rappresenta la definizione del prezzo tramite tentativi. Esso viene stabilito in base all'andamento della domanda, tramite la concorrenza con le altre aziende, ed infine, attraverso l'elasticità della domanda. Vengono, dunque, presi in considerazione altri fattori; tra di questi la novità del prodotto. Dopo attente valutazioni di tutti i fattori, è possibile modificare il prezzo ad ogni sensibile cambiamento dei fattori. Vi è anche l'esistenza di una "strategia per imitazione". Questa scelta risulterà, di solito, molto efficace nei mercati dove la concorrenza è quasi nulla o del tutto scarsa. Viene determinato un prezzo imitando quello delle aziende concorrenti che spesso, però, si rivela una scelta obbligata. Se infatti l'impresa leader di quel settore decidesse di abbassare il prezzo, di conseguenza, anche le altre imprese concorrenti dovrebbero fare la stessa cosa al fine di evitare di risultare fuori mercato.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Aziende e Imprese

Business plan: consigli per un piano efficace

Se volete intraprendere la carriera imprenditoriale, di qualsiasi tipo essa sia, dovete necessariamente redigere un business plan: un business plan è un documento di sintesi dell'intero progetto che avete in mente, che indichi gli obiettivi da raggiungere,...
Aziende e Imprese

10 consigli per la gestione di un bar

Innanzitutto lo scopo di un bar è permettere alla clientela una breve pausa di relax accompagnata da un consumo di bevande e/o cibi leggeri. Per quanto da esterni possa sembrare semplice gestire un bar, non è proprio così. Il barista sa bene che non...
Case e Mutui

5 errori da non commettere quando si vende una casa

Quando si vende una casa gli errori che si possono commettere sono numerosi e di diversa entità. Vendere in poco tempo e al prezzo iniziale è un evento pressoché impossibile. Alcune spese andranno saldate dal venditore fino a quando la casa verrà...
Lavoro e Carriera

Come gestire bene un portafoglio clienti

In un mercato economico bisogna prestare attenzione a diversi fattori i quali consentono di sviluppare al meglio le proprie risorse. Chi fa economia aziendale sa che vi sono degli aspetti che è fondamentale curare e sopratutto non sottovalutare se si...
Lavoro e Carriera

Come fare un business plan semplificato in 10 punti

Un business plan è un documento che sintetizza i contenuti e le caratteristiche di un progetto imprenditoriale. Questo documento serve a far capire se la tua idea di business è realizzabile o no, è se è realizzabile spiega come si può realizzare,...
Lavoro e Carriera

Come diventare Economista

L'economista si tratta di una figura professionale specializzata nella redazione di studi e di ricerche sull'andamento dell'economia. In buona sostanza, possiamo affermare che i suoi studi vengono utilizzati dai decisori politici, per prendere decisioni...
Aziende e Imprese

Come migliorare la competitività aziendale

Le società italiane (specialmente quelle di piccole e medie dimensioni) devono fronteggiare un'abile concorrenza, anche a livello internazionale. Le continue e crescenti difficoltà che esse incontrano stanno costringendo gli imprenditori a riconsiderare...
Lavoro e Carriera

Come diventare store manager

Lo store manager è una nuova figura professionale molto in voga negli ultimi anni. Il ruolo è lo stesso del responsabile di negozio, ma con un netto orientamento manageriale che lascia maggiori spazi alle capacità ed iniziative personali. Questa figura...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.