Come creare un’associazione no profit

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Nel caso di un'attività senza scopo di lucro, la cosa più importante è l'impegno ad aiutare gli altri. Scopriamo, quindi, come creare un’associazione no profit. Le associazioni no-profit sono delle attività senza scopo di lucro atte a contribuire a servire la comunità. L'avvio e il sostentamento di una no-profit è tutt'altro che facili: così come avviene per le attività lavorative, è necessario metterci l'impegno giusto ed avere la passione per l'attività si ci si accinge a svolgere.

25

Requisiti

Prima di tutto dovrete scoprire se sono presenti associazioni simili nella zona dove pensate di aprirla. Se già sono presenti altri servizi, purtroppo sarà più difficile ottenere un supporto, a meno che l'associazione non mira ad integrarli ed anche a migliorarli.

35

Tipologie di associazioni

Viene permesso di scegliere tra diverse opportunità, come associazione, fondazione, onlus, associazione di promozione sociale oppure comitato. Occorre poi redigere uno statuto in cui si deve leggere che l’associazione possiede un determinato scopo. Un'associazione no profit deve poi essere di natura non commerciale e ovviamente non deve presentare scopo di lucro. È poi di grande importanza anche la forma giuridica che viene deciso di scegliere, infatti in base in base a tale decisione si può usufruire di determinate agevolazioni.

Continua la lettura
45

Apertura Partiva Iva

Lo statuto relativo a tale tipo di associazione, provvede a disciplinare il regolamento internamente all’ente. Dovrete quindi stabilire chi deve avere il compito di rappresentante legale, quali devono essere le regole per convocare l’assemblea. A questo punto dovrete chiedere la partita IVA, e la potrete ottenere anche mediante via telematica, senza dovere andare per forza agli uffici dell’Agenzia delle Entrate. Entro 20 giorni dovrete poi andare ad eseguire la registrazione dell’atto e quella relativa allo statuto costitutivo.

55

Conclusioni

Anche la legge inerente al volontariato impone che all'interno dello statuto sia presente l’obbligo di formazione del bilancio: da esso devono potersi evincere tutti i beni, compresi i lasciti. Inoltre, un preciso decreto stabilisce che l'associazione no profit presenti un rendiconto annuale in base alle disposizioni dello statuto. Il legislatore ha provveduto a disciplinare anche l’aspetto relativo al bilancio da redigere. Nella legge che riguarda la disciplina della cooperazione del nostro Paese con quelli in via di sviluppo, si stabilisce ad esempio che le organizzazioni, per ottenere il riconoscimento dell’ idoneità dal Ministero, devono consegnare il bilancio relativo agli ultimi 3 anni.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Aziende e Imprese

Come gestire una associazione no profit

Talvolta creare un'associazione no profit può essere più facile che gestirla, al punto che non tutti pensano in anticipo anche a come poter controllare tutto ciò che essa comporta. Le organizzazioni a scopo non di lucro e socialmente utili possono...
Aziende e Imprese

Come fondare un gruppo di investimento

All'interno di questa guida, andremo a occuparci di investimenti e lo faremo, come indicato dal titolo della guida, al fine di spiegarvi Come fondare un gruppo di investimento.Cos'è un gruppo d'investimento? Un gruppo d'investimento si definisce tale...
Finanza Personale

Finanziamenti pubblici per associazioni culturali

Con il termine associazione si fa riferimento ad una società composta da un minimo di due persone che perseguono, attraverso prestabiliti accordi, un fine comune. Entrando nel dettaglio, le associazioni culturali sono delle organizzazioni con fini culturali...
Lavoro e Carriera

Come lavorare per un ente no profit

Molto spesso capita di non saper come impiegare il proprio tempo libero. Vi sono tantissime attività da intraprendere per rendere più produttivo il tempo a disposizione di ognuno di noi. Potremmo pensare seriamente di dedicarci al volontariato. Esiste...
Aziende e Imprese

Come aprire una Associazione onlus

In Italia è sempre in aumento la fondazione e l'istituzione di attività no-profit che permettono a chi lo desidera di seguire la propria passione e vocazione in questo campo. In Italia, il diritto di riunirsi in associazioni, è preservato dalla legge...
Aziende e Imprese

Come aprire un'associazione

Un'associazione è un particolarissimo ente che viene costituito da un gruppo di persone fisiche o giuridiche con la funzione di riuscire a perseguire uno scopo in comune fra tutti i partecipanti. Se abbiamo intenzione di aprire un'associazione, dovremo...
Aziende e Imprese

Apertura enti no profit: comunicazioni da inviare all’Agenzia delle Entrate

Gli Enti No Profit sono degli enti che operano senza scopo di lucro e senza profitto. Trattasi in particolare di tutte quelle istituzioni o organizzazioni operanti nel così detto "terzo settore", ovvero quel settore posto tra il pubblico e il libero...
Aziende e Imprese

Le caratteristiche di un'associazione onlus

Come vedremo nel corso di questa guida, le associazioni onlus sono delle organizzazioni senza fini di lucro, aventi come scopo quello di raggiungere certe finalità sociali; finalità che possono essere molteplici e varie, ma tutte caratterizzate da un...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.