Come controllare la regolarità di un immobile prima dell'acquisto

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Quando si deve effettuare un'acquisto di un bene mobile o di uno immobile vi sono sempre delle condizioni che devono essere verificate (per gli elettrodomestici le misure per la collocazione, ecc..), per non trovarsi in difficoltà o in altri tipi di problemi che possono causare una grossa perdita di tempo e di denaro. Adesso, in pochi e semplici passaggi, andremo a vedere come controllare la regolarità di un immobile prima di effettuarne l'acquisto.

24

Gli immobili, durante la loro esistenza vanno incontro a delle normativa che devono essere rispettate e che devono costantemente essere aggiornate alle possibili variazioni che lo Stato mette in atto, inoltre, esso, va incontro a possibilità di ipoteche (vincolo per un debito esistente), che lo vincolerebbe in previsione vendita o cessioni. Infatti, qualunque stabile, ha in deposito presso il proprio Comune il progetto approvato e conforme alla normativa edilizia, che nel tempo, per rimanere in regola, deve essere aggiornato alla variazioni (modifiche del progetto iniziale), che vengono fatte.

34

Queste verifiche possono essere effettuate in accordo con il venditore, richiedendo i dati al Comune e paragonandoli tra loro, oppure, si potrà affidare il tutto ad un esperto in materia (un tecnico), che sarà obbligato a fare tutti i controlli sopraelencati perché dal momento dell'incarico sarà lui il responsabile dell'avvenuta compravendita con abusi edilizi in atto che sono disciplinati da diritto penale e che rilascerà una dichiarazione ufficiale a tale proposito (assenza di abusi). Mentre, ne il notaio ne l'agenzia immobiliare (a cui l'incarico di vendita), saranno mai responsabili di presenza di vizi edilizi. Infine, si consiglia di lasciare tale lavoro a chi competente, ci sarà una spesa in più, ma ne vale la pena.

Continua la lettura
44

Se vogliamo acquistare un edificio è bene effettuare tutti i controlli urbanistici del caso, controllandone la conformità, evitando così brutte sorprese e noie amministrative.
Il primo controllo è sicuramente quello della "conformità urbanistica", cioè, si dovrà paragonare lo stato attuale con quello in deposito all'archivio comunale che dovrà combaciare perfettamente. Se così, non sarà, vuol dire che nel corso degli anni, sono state effettuate modifiche che non sono state registrate, quindi si dovrà invitare il venditore a sanare il progetto, perché, se venduto così com'è, l'acquirente ne diventerà il nuovo responsabile anche dei vizi presenti. L'altro aspetto da controllare è la "conformità catastale" cioè il confronto tra la planimetria catastale e lo stato attuale dell'immobile.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Richieste e Moduli

Come fare una diffida al costruttore per vizi dell'immobile durante i lavori

Acquistare casa è un passo importante, e con esso è necessario prestare attenzione ad una serie di dettagli, non solo per quanto riguarda il dettaglio economico, ma anche per quanto concerne quello strutturale. Prima di firmare il cosiddetto contratto...
Case e Mutui

Come fare una domanda di attività edilizia libera

In seguito agli aggiornamenti normativi adottati dal legislatore con l'obiettivo di semplificare le autorizzazioni in materia edilizia, è nato ed ha preso piede uno strumento molto utilizzato da cittadini e professionisti che da la possibilità di velocizzare...
Case e Mutui

Come controllare il documento della titolarità dell'immobile

Il mercato immobiliare è un mercato molto vasto e anche abbastanza impegnativo, soprattutto per chi svolge questo genere di lavoro; purtroppo negli ultimi periodi ha subito un forte declino, in quanto per la crisi lavorativa che ha investito l'Italia...
Case e Mutui

Come variare l'intestazione della visura catastale

In caso di trasferimento di proprietà, di donazioni, di compravendite, di successioni, ecc., è necessario eseguire un aggiornamento di intestazione degli immobili censiti presso il catasto per avere sempre l'esatta corrispondenza tra quanto presente...
Case e Mutui

Come presentare la domanda di inizio lavori

Quando nasce l'esigenza di ristrutturare un appartamento o comunque quando il proprietario di un immobile decide di effettuare dei lavori all'interno della casa di sua proprietà, occorre prima di tutto presentare una domanda di inizio lavori. Questa,...
Finanza Personale

Come verificare la rendita catastale di un immobile per il pagamento ICI

La rendita catastale è il valore che si attribuisce ai fini fiscali a tutte le unità immobiliari capaci di produrre un proprio reddito. Lo si individua moltiplicando la grandezza dell'immobile espressa in metri quadri od in metri cubi per il valore...
Case e Mutui

Guida alle nuove imposte catastali

Le imposte catastali sono un tipo di tributo che è dovuto allo Stato in caso di compravendita, sia a titolo oneroso che gratuito (successione o donazione), di un immobile acquistato con o senza agevolazioni e non soggetto a IVA, salvo alcune eccezioni....
Case e Mutui

Come verificare i fabbricati non dichiarati

Al giorno d'oggi il mercato immobiliare è un settore che sta attraversando una crisi non indifferente. Immobili che vengono svalutati nel tempo, vendite che calano di anno in anno. Questo perché, purtroppo, la situazione economica del nostro Paese e...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.