Come contestare un contratto stipulato da minore

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Se ti trovi qui, sicuramente ti starai chiedendo se si possa stipulare un contratto con un minore. La risposta breve a questa domanda è: "Sì, ma solo essendo consapevoli che il minore può uscire dal contratto quando vuole". La maggior parte dei contratti con i minori non sono sostenuti da un tribunale. È possibile stipulare un contratto con chi vuoi. E la maggior parte dei contratti funzionano bene, senza necessità di ricorso legale. Ma se succede qualcosa, e il minore viola il contratto, solo un contratto valido può essere portato in un tribunale ed essere approvato. Ecco quindi come contestare un contratto stipulato da minore.

24

Innanzitutto è importante capire cosa rende valido un contratto. Se desideri stipulare un contratto con qualcuno e vuoi essere in grado di contestare il contratto stipulato, nel caso in cui esso venga violato, questi sei elementi del contratto devono essere tutti presenti. I primi tre elementi -offerta, accettazione e consenso reciproco- si riferiscono al contratto stesso. I secondi tre elementi -considerazione, scopo legale, competenza- si riferiscono alle parti. La competenza è l'elemento su cui dovrai soffermarti.

34

Cosa succede, però, se stipuli un contratto con una minorenne e lui/lei abbandona il lavoro? Supponiamo che tu contratti con un minorenne per pitturare il tuo ufficio. Hai dato alla persona i soldi per comprare la vernice e lui non ha mai iniziato il lavoro. Egli magari ti dice: "Io non voglio fare questo lavoro." Un minorenne può allontanarsi da un contratto. Si chiama "disaffirming" o "annullamento" del contratto. Naturalmente, egli deve dare i soldi indietro o potrebbe incorrere ad accuse penali.

Continua la lettura
44

Un minore può decidere di annullare un contratto prima di raggiungere la maggiore età (a seconda dello stato, ma di solito a 18 anni). Il minore può prendere questa decisione in qualsiasi momento e anche se il contratto è stato completamente effettuato, entrambe le parti hanno rispettato i loro obblighi contrattuali. Un minore non può abbandonare né un contratto per qualcosa di necessario per la vita, né un contratto per gli elementi necessari. Il problema è determinare ciò che è veramente necessario. Esempi di prima necessità comprendono cibo, vestiti e riparo. Ad esempio, un minore ha preso un mutuo su una casa, poi ha cercato di uscirne. Il giudice ha ritenuto che la casa era una condizione necessaria. I trasporti per arrivare a lavorare per pagare le spese di vita potrebbero anche essere considerati un elemento necessario; un tribunale avrebbe dovuto determinare questo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Richieste e Moduli

Come contestare una multa

In questo breve articolo vedremo insieme come poter contestare una multa. Il codice stradale comporta serie sanzioni per la sua violazione, e queste sanzioni devono essere chiaramente pagate. Le multe, a volte però, potrebbe essere fatte ingiustamente:...
Finanza Personale

Carta di credito: come contestare una transazione

La carta di credito: uno strumento tanto pratico, quanto pericoloso! Una moneta elettronica, un utilissimo strumento di pagamento. Ma anche un'arma a doppio taglio che ci espone alle truffe altrui. In realtà, la carta di credito non è altro che una...
Finanza Personale

Contestare una multa: 5 cose da sapere

Quando sul tergicristallo della propria auto ci si ritrova un foglietto di carta subito risale il forte dubbio di aver preso una multa. Ebbene quando ci si ritrova in questa situazione bisogna provvedere al pagamento della stessa per evitare aumenti di...
Finanza Personale

Postepay: come contestare gli addebiti in caso di truffa

La Postepay, è una peculiare carta elettronica prepagata, che normalmente permette al titolare di effettuare i suoi acquisti con sicurezza e con facilità (anche online). È risaputo che nei tempi odierni, l'avvento della tecnologia ci permette di effettuare...
Finanza Personale

Come contestare una bolletta del telefono

Pensate che la vostra bolletta telefonica preveda addebiti non dovuti, o che includa, tra le voci, servizi di cui non avete mai usufruito? I conteggi del traffico riportati sull’ultima bolletta telefonica sono eccessivi rispetto al vostro standard abituale?...
Richieste e Moduli

Come contestare gli addebiti della Postepay

La Postepay non è altro che una carta prepagata e ricaricabile che viene fornita da Poste Italiane su richiesta di qualsiasi utente. È possibile utilizzarla si in Italia che all'estero per poter effettuare acquisti presso gli esercizi commerciali che...
Richieste e Moduli

Come contestare una bolletta

Contestare una bolletta è una cosa alquanto semplice anche se occorre dedicarvisi un po di tempo, questo perché purtroppo in Italia nulla è semplice e tutto appare troppo complicato. Se si è ricevuto un importo da pagare troppo alto niente paura però,...
Finanza Personale

Come contestare una truffa subìta con la carta Postepay

Avete subito una truffa utilizzando la vostra carta prepagata Postepay e non sapete cosa fare? Allora questa è la guida che fa per voi! Oggi giorno la carta Postepay è molto diffusa, e in particolare viene utilizzata per effettuare i pagamenti online,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.